Pubblicità
Home Running Eventi A Doha bis iridato per Migliozzi
Pubblicità

A Doha bis iridato per Migliozzi

0

E’ ormai tradizione per Doha vivere una serata speciale legata all’ultramaratona e in particolare al Campionato Mondiale della 50 Km, che per il secondo anno è andato in scena nella serata qatariota. Gara appassionante quella vissuta in terra araba, disputata su un circuito di 2,5 km da ripetere ben 20 volte dove nella prima parte Colle Makaza dello Zimbabwe e il giapponese Nao Kazami hanno seguito il ritmo imposto dal kenyano Philip Ondieki, poi ritiratosi, per fare il vuoto. Davanti si è+ formato un piccolo gruppo che non ha spaventato il campione uscente, l’americano Anthony Migliozzi andato costante per tutta la prima metà gara per poi forzare nella seconda parte con due giri a 8’21” per chiudere in un probante 2h54’02”, chiudendo con 2’02” sul connazionale Tyler Andrews e 2’56” su Makaza, fuori dal podio Kazami a 3’45” e il primo europeo, il britannico Andrew Davies a 4’23”. Storico successo kenyano nella gara femminile, grazie a Risper Kimaiyo partita a ritmo clamoroso, all’altezza dei migliori uomini e giunta alla fine 17esima assoluta in 3h22’45” con 3’08” sulla tedesca Nele Ander-Baerens, finita fortissimo tanto da recuperare alla capolista mezzo minuto in ognuno degli ultimi tre giri. Bronzo alla britannica Amy Clements a 3’32” davanti all’altra britannica Rebecca Hilland a 11’23” e all’americana Caitlin Smith a 11’37”. Mai nelle prime posizioni la croata Marija Vraijc, ben conosciuta dalle nostre parti, alla fine solo 17esima a 39’45”. Nessun italiano in gara come lo scorso anno, un’assenza che non fa bene al nostro movimento ultra.

Il gruppo di testa a Doha (foto organizzatori) Il gruppo di testa a Doha (foto organizzatori)
Pubblicità