Pubblicità
Home Windsurf Eventi A Ravenna la Coppa Italia Techno293
Pubblicità

A Ravenna la Coppa Italia Techno293

0

I giovani surfisti dell’AWCRavenna alla Coppa Italia Techno 293 di Ostia. Quinto posto Under 17 per Francesco Forani. Tra poco più di un mese la 2^ tappa in programma a Porto Corsini: fervono i preparativi per organizzare al meglio il Memorial Ballanti Saiani con più classi presenti, anche foil.

La squadra agonistica di tavole a vela giovanile dell’Adriatico Wind Club Ravenna nel week end ha affrontato ad Ostia la 1^ tappa di Coppa Italia della classe Techno 293: un’opportunità che di questi tempi ha un valore davvero importante per questi ragazzi che svolgono uno sport immerso nella natura come il windsurf. E per alcuni di loro si è trattato della prima trasferta importante fuori casa: un’esperienza che sicuramente ricorderanno. Ad Ostia si sono disputate 7 prove in tutto, anche se è rimasto un po’ di rammarico per domenica in cui la manifestazione ha avuto uno stop inspiegabilmente anticipato, dato che dopo le 12 è uscito un bel vento e sole, condizioni che avrebbero permesso ancora belle regate. Per i ragazzi accompagnati dal coach Roberto Pierani i risultati sportivi forse sono stati un po’ sotto le aspettative e le possibilità di ognuno, ma la mancanza di confronto agonistico in un anno così complicato non è facile da colmare: sebbene non si sia concretizzato un risultato da podio, la trasferta ha offerto una grande esperienza che permetterà di migliorare il proprio bagaglio tecnico: dagli errori si può solo imparare; tempo, qualità, risorse ci sono e quindi ora si lavora per la prossima tappa, che sarà in casa! Infatti dal 7 al 9 maggio sarà proprio l’Adriatico Wind Club Ravenna, che non solo organizzerà la 2^ tappa di Coppa Italia della Classe Techno 293, ma ospiterà anche la prima regata del Techno Foil, nonchè la 1^ tappa di Coppa Italia Formula Windsurfing Foil e FW pinna. Un’occasione per tutti i ragazzi e adulti dell’Adriatico Wind Club Ravenna di regatare con i più forti surfisti italiani; per il direttivo e i soci del circolo un impegno non indifferente, che sarà svolto come sempre con entusiasmo e passione, tanto più che la manifestazione è in ricordo-come succede ormai da diversi anni – di Lorenza Ballanti e Dalia Saiani, indimenticate atlete del circolo.
“Per quanto riguarda il Memorial Ballanti-Saiani stiamo già lavorando per cercare di fare tutto al meglio e come sempre mettere atleti, allenatori e tutti i team nelle migliori condizioni per poter regatare. Il nostro impegno sarà al massimo per fare una bella tappa per tutte le classi presenti” ha dichiarato il Presidente dell’AWCRavenna Giovanni Forani.
Il commento del coach Roberto Pierani dopo la regata di Ostia: “Siamo andati a Ostia con 5 atleti: per Alistair Boccanegra e Alessandro La Sala -i più piccoli del gruppo – si trattava di esordire nella categoria under 13 con vela ridotta, visto che in “ch4” – con vela più grande – non si può ancora regatare. Lo hanno fatto bene, concludendo tutte le prove e facendo una importante esperienza che pagherà di qui a breve. Negli under 17 erano presenti Francesco Forani e Luca Barletta: Francesco ha condotto in maniera eccellente il primo giorno di regate (2-1-5), ma nel secondo è incappato in un giorno “no” con una squalifica e altre prove al di sotto delle sue possibilità, perdendo 5 posizioni in classifica generale e quindi il primo posto raggiunto dopo le prime tre prove, finendo comunque ad un buon quinto posto assoluto su 60 partecipanti. Una giornata così capita a tutti e dà comunque la possibilità di analizzare i punti deboli che l’hanno determinata. Barletta ha migliorato la performance di un mese fa ed ha navigato a tratti come ci aveva abituato prima dell’infortunio della scorsa stagione. Pietro Gamberini non è riuscito a confermare la performance di inizio anno, che lo aveva portato sul podio under 19: anche per lui non mancano spunti per programmare i prossimi allenamenti. Emma Rinaldini all’ultimo momento ha dovuto rinunciare alla trasferta per impegni scolastici, ma saprà rifarsi alla tappa di Porto Corsini così come altri compagni di squadra”.

Articolo precedenteTre podi a Ostia per il Circolo Surf Torbole
Articolo successivoThomas Traversa in Galizia, guided tour
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement