Absence, il video che celebra il ritorno in montagna

0

Millet presenta il nuovo video “Absence” per celebrare il ritorno degli appassionati tra le montagne.

MILLET – il marchio che dal 1950 produce abbigliamento, calzature e attrezzature per alpinismo, arrampicata, trekking, sci alpinismo e trail running – celebra il ritorno di tutti gli appassionati del mondo outdoor tra le montagne con il nuovo cortometraggio “Absence”, assenza, “la lontananza dal luogo in cui una persona dovrebbe o potrebbe trovarsi”.

Lontani dai posti a noi cari

La lunga pausa che abbiamo attraversato a causa dell’emergenza sanitaria ci ha tenuti lontani dalle nostre amate montagne, ossigeno per tutti coloro che amano vivere sempre nuove avventure all’aria aperta. Quella che abbiamo vissuto è stata una sfida, la più difficile, ed è ora il momento di ripartire. It’s time to Rise Up again!

Absence; un inno alla natura

Millet racconta questa ripartenza con il nuovo video “Absence” prodotto da Almo Film, un inno alla natura, agli spazi sconfinati che tanto ci sono mancati e che siamo pronti a rivivere con maggiore consapevolezza, perché sono le mancanze che ci fanno comprendere profondamente l’importanza di quello che a volte diamo per scontato. 1 minuto e 30 secondi di paesaggi mozzafiato, di avventure, di emozioni ma soprattutto un invito a rispettare questi ambienti incontaminati, a proteggerli, a prendercene cura. Un impegno, quello di Millet, che non si è mai arrestato, un messaggio per incoraggiare a vivere l’outdoor in maniera sostenibile e responsabile sempre.

E voi siete pronti? It’s time to Rise Up again!

Articolo precedenteDMT MH1, il test delle scarpe MTB con tomaia ibrida
Articolo successivoFirst swell of summer
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui