Home Windsurf Eventi Ajo’ Classic 2015

Ajo’ Classic 2015

0

SALVE AMICI

BENVENUTI A A PORTO LISCIA NELLA TRAVERSATAWINDSURF, E NON SOLO, ORGANIZZATO DA GDV LNI S.TERESA G. E CLUB PORTO LISCIA, CHE UNISCE I COMUNI DI PALAU E SANTA TERESA GALLURA, CHE SI SVOLGE TRA PORTO POLLO E PORTO LISCIA!!!

IN NOME DEL  WINDSURF: ESPRESSIONE DIRETTA DEL COSIDETTO TURISMO ATTIVO-SPORTIVO….

7S7A5330

Anche quest’anno l’AJO’ CLASSIC è  la MANIFESTAZIONE (non agonistica) windsurf aperta a tutti:  Nel contenitore del nostro evento, purtroppo ridotto da 4 a 2 giorni per mancanza del “ponte dei Santi” quest’anno erano previsti, oltre all’esposizione delle Tavole in Anteprima 2016 RRD grazie alla disponibilità di Dylan Duffus , il Raduno Nazionale della Squadra Giovanile di Slalom e la 6° Tappa del Campionato 3° zona di Slalom (..quest’anno abbiamo avuto gli equipaggi “Open-bic di Portopino), la lotteria e la distribuzione di prodotti caserecci preparati dalle famiglie dei ragazzi della Squadra agonistica di windsurf di Palau guidata da Francesca Alvisa, per racimolare offerte, per autofinanziarsi …

le gare si son  svolte con le condizioni ideali vento 20/25 nodi, sole, colori e emozioni, solo come la nostra meravigliosa Isola puo’ dare…..
Le cose cominciano bene fin dall’inizio per questa edizione della Ajo’ Classic 2015. Le iscrizioni sono numerose, oltre il limite prefissato di 50:  infatti, 58  iscritti(21 anche Slalom) provenienti oltre che da tutta l’isola e dal Continente, abbiamo anche  iscritti stranieri! . Sul campo di gara già da giovedì mattina si vedono diverse facce di regatanti tosti, tra cui spiccano quelle del campione Svizzero Andrea Colombo,  Giorgio Giorgi, Luis Marchegger, Roberto Tavazzi, Cesare Lami etc…: le previsioni sono promettenti e la gara si annuncia veramente interessante da subito.

Sabato 31 ottobre subito dopo la formalizzazione degli iscritti all’AJO’ CLASSIC 2015 …si parte la mattina con l’attività dei più piccoli seguiti da Marta Canu poi supportata da Francesca Alvisa, appena arrivata dal Mondiale Techno 293 di Cagliari…a seguire parte la giornata dei giovani slalomisti che si alterna in risveglio muscolare, esercizi pre-gara  , lezioni di Trimmaggio attrezzature da Slalom e comportamenti in regata(lezioni eseguite da: Giorgio Giorgi, David Gabriellini, Antonio Egris, Francesca Alvisa etc…) nel primo pomeriggio, viste le condizioni si decide di dare precedenza allo zonale, con qualche mugugno di chi faceva solo l’Ajò Classic, ma noi eravamo consapevoli che la domenica avremmo potuto fare l’uno e l’altro….

Il vento diventa sufficiente per far partire lo slalom, quindi skipper meeting; tutti in acqua e si parte per il primo Tabellone ed è subito bagarre! Lo spettacolo è appassionante e il tifo veramente intenso, riusciamo a far disputare due Tabelloni, con un campo gara disegnato da Steddu, con uno spettacolare Slalom Down-wind a 5 boe(P-1-2-3-4-5-A) con Partenza mure a dritta di fronte alla foce del fiume Liscia a scendere con arrivo mure a sinistra davanti al Circolo CLUB PORTO LISCIA. I valori si delineano da subito la lotta e tra Giorgi, Tavazzi e Colombo per gli altri non è aria…; dopo qualche minuto ci rendiamo conto che il percorso è molto più tecnico e divertente del previsto , riuscendo a far disputare un’ulteriore Tabellone, viste le prove, abbastanza dure, nella splendida baia di PORTO LISCIA, decidiamo di fermarci qui… e quando il sole comincia ad avvicinarsi all’orizzonte, la spiaggia si trasforma: all’improvviso tavoli imbanditi, cuochi indaffarati, musica di accompagnamento. Inizia la festa: la serata scivola tra un piatto di pasta e dolci di tutti i tipi: questo si ripeterà per tutti e due i giorni dell’evento…

7S7A4786
Domenica 1 novembre dopo avere lasciato la mattina libera ai più PICCOLI per permettergli di svolgere il loro “lavoro” e cioè la ricerca nelle case del paese di dolci e frutta secca etc. qui si chiama “MOLTI E MOLTI”; gli altri sono tutti in spiaggia da presto. Il vento sta già soffiando ed è quello giusto: grecalino sui 15 nodi. Prima di iniziare lo skipper meeting vengono distribuite, a tutti gli iscritti e partecipanti all’evento.. le magliette dei Vent’anni del Nostro circolo in spiaggia il CLUB PORTO LISCIA. Ma ormai i regatanti venuti per la CLASSICA scalpitano da ieri è arrivato il loro momento, in breve il campo di gara dell’AJO’ CLASSIC 2015 è pronto e viene chiamato lo skippers’ meeting per TUTTI(compresi gli open-bic), esclusi i PICCOLISSIMI ai quali verrà posizionato un percorso ridotto di fronte alla spiaggia, ….oggi si fa la CLASSICA… la lunga che per quest’anno è stata fatta con l’ausilio di due barche a vela di 51 piedi ed una grande boa arancione dentro il golfo di Porto Liscia, creando un percorso a trapezio scaleno con Partenza a coniglio dietro la poppa del gommone ed Arrivo in spiaggia a toccare il tavolino dei giudici di fronte al Circolo CPL  per i Grandi 2 giri di questo percorso per i Piccoli uno solo…

Partiti mure a dritta e la regata che si dimostra altamente gradita e altrettanto spettacolare Tutti i concorrenti partono fortissimo. Ma la Ajo’ si rivela subito una faccenda di tattica oltre che di velocità. Dopo la partenza tutti diretti di bolina larga verso la prima barca1  a ridosso di Culuccia da virare lasciandola a dritta per  lanciarsi di bolina larghissima mure a sinistra, a testa bassa verso la l’Isola dei Gabbiani , qui si vira la seconda barca2 lasciandola a sinistra, dirigendosi, con un lunghissimo traverso, verso la punta est di Culuccia per strambare la grande boa arancione, lasciandola a sinistra e scendere al granlasco verso la barca1,  lasciata la stessa a sinistra, e via verso l’arrivo per i Piccoli, invece per i grandi iniziava il secondo giro di percorso…;

nella seconda tornata i più esperti hanno fatto qualche virata tattica in più  per ottimizzare le velocità in andatura perché, dopo il primo giro, sanno bene come giostrarsi  all’interno della baia del Liscia, la regata supera le 6 miglia, qualcuno tentenna e arriverà parecchio attardato… e verso la fine iniziano continui salti e cali di vento, molti si presentano all’arrivo posizionato di fronte al CLUB PORTO LISCIA finalmente arrivati. Su 57 partenti in 57 hanno concluso il percorso regolarmente, ed hanno completato la “lunga” ognuno nel proprio raggruppamento.

l’assistenza dei mezzi in mare è stata impeccabile, un ringraziamento particolare và  a tutti gli Amici e  Parenti che hanno prestato il loro impegno per l’ottima riuscita dell’AJO’ CLASSIC 2015
La giornata non è ancora conclusa, il vento è risalito viene riposizionato il campo di slalom identico al giorno prima ma leggermente ruotato ad ovest essendo il vento più a sinistra di sabato, a questo punto si fa partire il terzo tabellone dello Slalom ma si riesce ad arrivare solo alla disputa della finale vincenti la quale viene ripetuta più volte Ma a causa di ripetuti cali di vento,  non ci  sono più le condizioni ottimali per convalidarla, quindi si torna a terra e per questo tabellone verrà dato il punteggio medio come da regolamento che verrà aggiunto ai punteggi dei 2 tabelloni conclusi.
IMG_7994

TUTTO E’ FILATO LISCIO SIAMO SODDISFATTI DI AVER ORGANIZZATO QUESTO EVENTO….

Dopo quasi tre tabelloni SLALOM conclusi, la long-distance AJO’ CLASSIC, il RADUNO NAZIONALE GIOVANILE DI SLALOM nel quale  è stata arricchita la conoscenza del mondo delle regate da parte dei più esperti ai giovani regatanti… e   ben 17  categorie  premiate.(con gli ormai famosi trofei d’arte, i cinghiali e le vele in ceramica creati dall’artista locale NURAKU-RAKU).

Tutti i partecipanti premiati con la maglietta portafortuna del cinghiale con la mucca sul surf dei vent’anni del  CPL e il diploma di partecipazione, con foto finale di tutti i partecipanti a tramonto già avvenuto!!!. Un solo rammarico di non essere riusciti a premiare tutti i partecipanti perché con le giornate cosi corte è sopraggiunto il buio e molti son dovuti scappare, quindi un po’ di confusione ci stà… Soprattutto per chi veniva dal sud dell’isola e chi veniva dal continente ha rischiato di perdere la nave, chi non ha avuto il premio e il diplomino, faremo in modo di farglielo recapitare in qualche modo..

Più  di 700 persone al giorno sono venute in spiaggia incuriositi dall’evento AJO’ CLASSIC 2015, con un picco nella giornata di domenica 1 novembre dove la spiaggia della Sciumara del liscia è stata invasa da circa mille persone, attirati anche dalla partenza della long-distance viste le condizioni  climatiche ottime sia per il windsurf che per tutti nel stare al mare… RINGRAZIAMO TUTTI QUELLI CHE CI HANNO PERMESSO ED AIUTATO NELLA RIUSCIT A DI QUESTO EVENTO.

Gran sole, gran vento e gran divertimento: comincia il conto alla rovescia per l’edizione 2016.

TESTO DI STEFANO PISCIOTTU  

ORDINE D’ARRIVO AJO’ CLASSIC 2015:

POSIZIONE
NOME COGNOME
ADULTI – PERCORSO INTERO 2 GIRI 6 miglia.

1
.
TAVAZZI ROBERTO

2
.
GIORGI GIORGIO

3
.
COLOMBO ANDREA

4
.
SBORDONI MAURO

5
.
LAMI CESARE

6
.
SIENI RICCARDO

7
.
PAGANINI FABIO

8
.
GIACOBBE ANDREA

9
.
SCETTI MATTEO

10
.
FULCERI ALESSIA

11
.
PIRAS
ROBERTA

12
.
FRANCESCHINI FLAVIO

13
.
TOGNETTI LISA

14
.
PIRAS NICOLA

15
.
ROMANO
MATTIA

16
.
ARGIOLAS ELIAS

17
.
NAPOLI
GIUSEPPE

18
.
TRONCIA
MATTIA

19
.
RIVANO
GIAMBATTISTA

20
.
CREMA
MATTIA

PICCOLI –  PERCORSO RIDOTTO 1 GIRO 3 miglia(pesci rossi)

1
.
NAPOLI LUCIA

2
.
DRALLE DOMENICO

3
.
LANTIERI LORENZO

4
.
BEGOTTI SERGIO

5
.
VINCIS EMANUELE

6
.
VIRDIS MATTEO

7
.
VINCIS FILIPPO

8
.
MULAS DAVIDE

9
.
MANCA
LORENZA

10
.
TOCCO ALESSANDRO

11
.
MATTA LORENZO

12
.
MANCA SAMUEL

13
.
PORCU DENNIS

PICCOLISSIMI – BASTONE 1 miglio(formiche)

1

VALERIO

1
.
AVELLINO MARIANGELA

2
.
DRALLE NICOLAS

3
.
ROBUSCHI DANIELE

5
.
CITZIA ALBERTO

6
.
RUSSU VERONICA

7
.
CIBODDO LUCA

8

SARA

9

SILVIA

10

MARTINA

11

ALIVESI EDEN

12

EGRIS MARTA

13

DAVIDE
AJO’ CLASSIC 2015 – CATEGORIE PREMIATE.

ZONALE SLALOM CULUCCIA

1° OVERALL              GIORGI GIORGIO

2°        “          TAVAZZI ROBERTO

3°        “          PAGANINI FABIO

1° MASTER – L         GIORGI          GIORGIO

2°        “          PAGANINI FABIO

3°        “          INZILLO ANDREA

1° G.MASTER           TAVAZZI ROBERTO

2°        “          EGRIS ANTONIO

3°        “          SIENI RICCARDO

1° YOUTH     MELONI DAVIDE

2°        “          ONALI MATTIA

3°        “          CAMBONI GIOVANNI

SLALOM OPEN

1° OPEN         GIORGI GIORGIO

2°        “          TAVAZZI ROBERTO

3°        “          COLOMBO ANDREA

AJO’ LUNGA

1° OVERALL TAVAZZI ROBERTO

2°        “          GIORGI GIORGIO

3°        “          COLOMBO ANDREA

1° LOCAL      TAVAZZI ROBERTO

2°        “          GIORGI GIORGIO

3°        “          SIENI RICCARDO

1° FEMMINILE         FULCERI ALESSIA

2°        “          PIRAS ROBERTA

3°        “          TOGNETTI LISA

1° RAGAZZI  SCETTI MATTEO

2          “          FULCERI ALESSIA

3°        “          TOGNETTI  LISA

1° PICCOLI    NAPOLI   LUCIA

2°        “          DRALLE DOMENICO

3°        “          LANTIERI LORENZO

1° PICCOLISSIMI AVELLINO MARIANGELA

2°        “          DRALLE NICOLAS

3°        “          ROBUSCHI DANIELE

1° SENIOR     GIORGI GIORGIO

2°        “          LAMI CESARE

3°        “          PAGANINI FABIO

1° MASTER   TAVAZZI ROBERTO

2°        “          COLOMBO ANDREA

3°        “          SIENI RICCARDO

1° VETERANI           EHRARDT AMADEUS

2°        “          GHIGLIONE MARCO

3°        “          PORRU PEPPE

IL PIU’ PICCOLO:  CIBODDO LUCA

PREMIO FAYR-PLAY: CITZIA ALBERTO

1° PREMIO SPECIALE A “VALERIO” di LIVORNO

Articolo precedenteDomani la GF Valle del Belice
Articolo successivoNOVENOVE ALOHA CLASSIC DAY 11, KOSTER e IBALLA MORENO CAMPIONI
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.