Alanya Itu World Cup: la gara femminile

0

Sabato 17 e domenica 18 ottobre si è tenuta la penultima ITU World Cup della stagione ad Alanya, Turchia: una gara importantissima per tutti gli atleti che, a poco meno di un anno dai Giochi Olimpici di Rio 2016, sono a caccia di punti per qualificarsi.

Sabato è stata la volta della gara femminile. Calma, determinata e concentrata durante l’intera competizione, l’ucraina Yuliya Yelistratova ha conquistato il podio, il secondo della sua carriera in World Cup, con un tempo di 1:59:32 giungendo davanti a Summer Cook (USA) in 1:59:52 e Miriam Casillas Garcia (ESP) in 2:00:05.

Yuliya Yelistratova Alanya

Prima ad uscire dall’acqua è stata la Cook, poco davanti all’ottima nuotatrice spagnola Carolina Routier e ad altre due atlete, ma il vantaggio di 15″ è durato quasi il tempo di montare in bici: prima di terminare il primo dei sei giri sono state subito raggiunte dalla quasi maggioranza delle partecipanti.

Gioco forza la gara si è disputata interamente nell’ultima frazione che ha visto Yelistratova sempre leader fino al traguardo:

“E’ stata una grande motivazione terminare la frazione di ciclismo nel gruppo di testa sapendo che ho sempre eseguito 30 secondi più veloce. I miei amici e il mio allenatore hanno detto che avrei anche potuto rallentare un po’ nell’ultimo giro, ma volevo essere sicuro di ottenere il primo posto. ”

Yuliya Yelistratova Alanya 2015

In gara anche le italiane, ma per loro purtroppo non è stata una buona giornata.
Prima delle azzurre Ilaria Zane (DDS) giunta 28^, seguita da Alessia Orla (DDS) 38^, Margie Santimaria (Fiamme Oro) 40^ e Angelica Olmo (Pianeta Acqua) 43^.
Charlotte Bonin, si è dovuta ritirare a causa di un guasto meccanico durante la frazione di ciclismo. Alice Betto invece non ha preso parte alla competizione per problemi di salute, una lombosciatalgia acuta.

Per le classifiche complete, cliccate qui.