Home Running Eventi All’estero tre eventi di grande livello

All’estero tre eventi di grande livello

0

A dispetto di un clima poco favorevole con pioggia e asfalto reso viscido, la Mattoni Half Marathon di Usti nad Labem ha mantenuto le attese della vigilia, anche se sono mancati i nuovi record della corsa.Vittoria non senza sorpresa per l’etiope Adugna Takele, che in 1h00’45” ha mancato di soli 7 secondi il primato della gara. Takele è rimasto coperto nel gruppo che ha coperto insieme la prima parte di gara lasciando l’iniziativa alkenyano Festus Talam e all’ugandese Geofrey Kusuro. Passaggio ai 10 km in 28’30” e ai 15 in 43’08”, a 3 km dal traguardo Takele, che ricordiamo nono ai Mondiali di quest’anno sulla distanza, ha preso l’iniziativa, gli ultimi a cedere sono stati il connazionale Azmeraw Bekele e Kusuro, finiti rispettivamente a 13 e 19 secondi. Fra le donne gara solitaria già dopo 5 km per la kenyana Correti Jepkoech, reduce dal successo nella 10 Km di Praga della settimana prima, che in 1h09’35” ha lasciato a 1’13” la connazionale Helah Kiprop, terza l’altra kenyana Flomena Chepchirchir a 1’16”.

La domenica ha riservato anche altri due appuntamenti facenti parte in passato del calendario Iaaf Road Label: a Colonia (Ger) nella Rhein Marathon nettissimo successo del kenyano Anthony Maritim primo in 2h10’26”; sono trascorsi ben 7’29” per vedere arrivare il secondo, il locale Marcel Brautigam che ha lasciato a 46” il giapponese Yuko Matsumiya. Fuori dal podio l’altro giapponese Inuma Kenta in 2h23’12” e l’ugandese David Cherop in 2h24’20”. Primo italiano Lorenzo Zanon, 12°  in 2h40’33”. Tecnicamente ancora superiore la prova della kenyana Julia Mumbi fra le donne, prima di 2h28’00”, a 7’36” l’etiope Shasho Insermu e a 22’19” la tedesca Simret Rstle-Apel.

In Francia la Semimarathon d’Auray Vannes, sui 21,097 km, premia il kenyano Raymond Kemboi in 1h03’44 con 1’30” sull’etiope Tura Kumbi-Bechere e 1’34” sul burindiano Abraham Niyonkuru. Fra le donne prima Chaltu Bedo, etiope, in 1h16’59”, alle sue spalle la connazionale Tigist Bikila a 14” e la kenyana REisper Chebet a 21”.

 

Kemboi vincitore della mezza di Auray Vannes; in alto Takele all'arrivo della Mattoni Half Marathon (foto organizzatori) Kemboi vincitore della mezza di Auray Vannes; in alto Takele all’arrivo della Mattoni Half Marathon (foto organizzatori)