Home Running Eventi Amatrice-Configno, confermato l’arrivo di Kemboi

Amatrice-Configno, confermato l’arrivo di Kemboi

0

La 37esima Amatrice-Configno abbraccia il campione olimpico e mondiale in carica dei 3000 siepi, il kenyano Ezekiel Kemboi (il suo arrivo è previsto intorno alle 17:00 di oggi), ed inizia il conto alla rovescia verso quella che, alla luce delle preiscrizioni, sarà una delle edizioni più partecipate di sempre: già 700 le adesioni, con la presenza delle principali società laziali e del centro Italia. In pratica, se alle 16:00 di domani, – quando verrà dato lo start dai giardini comunali – le cifre venissero confermate, gli organizzatori riusciranno nell’impresa di superare di gran lunga il numero dei partecipanti del 2013. “Quest’anno abbiamo puntato molto sugli amatori – spiega il patron, Bruno D’Alessio – intensificando i rapporti con i team di Roma, riducendo la quota d’iscrizione e stipulando convenzioni con le squadre”. E proprio la folta pattuglia degli amatori si contenderà il Trofeo Run for Graziella,istituito all’indomani della prematura scomparsa della moglie di D’Alessio: tra i più attesi l’etiope-aquilano Boniyam Senibeta Adugna, i reatini Enrico Angelucci e Luca Filipponi, i romani Daniele Della Monica, Luca Parisi e Angela Lanciotti, il ciociaro Giovanni Proia, il marchigiano Alessandro Filipponi, la lombarda Chiara Padovani e il portacolori dell’Atletica Pinerolo, Giuseppe Falchi.

Saranno loro, almeno nelle previsioni, a braccare da vicino i big, che ovviamente faranno corsa di testa. Davanti a tutti ci sarà il favorito per la vittoria assoluta, il campionissimo Kemboi, che ha rinunciato al meeting di Birmingham e alla Golden League per Amatrice. “Ezekiel è amico della corsa e degli organizzatori e preferisce un pomeriggio all’aperto a battagliare con i suoi connazionali piuttosto che nel chiuso di uno stadio – dice D’Alessio – Siamo contenti di riabbracciarlo per la quarta volta (negli ultimi cinque anni ha dato forfait solo nel 2011, ndr). La partecipazione di Kemboi è l’ennesimo fiore all’occhiello del lungo e prestigioso palmares che la nostra corsa ha iscritto sugli albi della storia del podismo internazionale”.

Ma attenzione alle sorprese, perché la Amatrice-Configno numero 37 non è solo Kemboi. Tra i suoi avversari c’è chi lo ha già battuto nell’edizione del 2012, l’altro kenyano William Kibor, annunciato in eccellente forma. Debutto ricco d’aspettative anche per il connazionale Wilson Too, che ha corso vincendo un 10mila a Valencia, accreditandosi con un tempo di 27’38” in pista sulla distanza e per l’ucraino Vasyl Matviychuk. Tra gli italiani, vanno a caccia di un posto tra i dieci il campione del mondo della 100 km Giorgio Calcaterra, il forestale Pasquale Rutigliano, Gabriele De Nard, oltre alle donne Elena Romagnolo e Federica Dal Ri. Passerella per tutti i big oggi alle 22:30 in corso Umberto con la presentazione ufficiale e la consegna dei pettorali.

Andrea Sciasciafratte – Il Messaggero