Home Running Eventi BECCA di VIOU, il trail del 25 giugno raccontato da Mattia De...

BECCA di VIOU, il trail del 25 giugno raccontato da Mattia De Guio

0

Purtroppo l’inizio della giornata del trail non è stato proprio lo stesso del Vertical della settimana scorsa… E’ piovuto e il tempo molto nuvoloso non sembra migliorare! Sono circa le 6:30 a Valpelline, tutto è pronto e ben organizzato come sempre: pacchi gara, pettorali, runners, punzonatura, partenza.Schermata 2016-07-04 alle 09.58.30

Il percorso originario del lungo di 47 km è stato accorciato sempre a causa della quota neve sulle parti più alte, quindi il tracciato definitivo si sviluppa su 38 km. Partendo sempre dal centro di Valpelline, si toccano i comuni di Doues e Ollomont e discesa fino alla partenza; prima metà di gara “corribile”, con lunghi piani e salite non impegnative. La seconda parte invece, dopo una parte in piano, prevede una salita di circa 1000+ (2000+ il tracciato originario) e qualche chilometro di saliscendi, prima della discesa finale (piuttosto tecnica). L’arrivo è previsto all’area sportiva di Roisan.

Schermata 2016-07-04 alle 10.00.06

Bellissimo e unico il passaggio in un tunnel di 900m, scavato nella roccia e usato come canale. La larghezza permette il transito di una sola persona ed è davvero buio pesto, senza una frontale sarebbe impossibile uscirne! Le sensazioni per la prima parte di gara sono molto buone e il paesaggio, nonostante il brutto tempo, è sempre affascinante. È vero che il percorso è stato accorciato ma è comunque di 40 km! Avvicinandomi alla fine, sono contento di aver tenuto duro (sono abituato a gare più corte) e di averla portata a casa! Per i partecipanti al corto invece, il tracciato prevedeva 21 km 1300+; una versione ridotta del trail lungo, uguale nella seconda parte. 

Schermata 2016-07-04 alle 09.59.23

Novitá 2016: Kids trail! Una gara per i più piccoli, circa 1km, che si è sviluppata intorno all’area sportiva di Roisan. Tempo di infilarmi sotto la doccia e dalle finestre di colpo diventa tutto buio: sta scendendo il diluvio universale! Appena in tempo, per i concorrenti già arrivati, ma quelli ancora in gara sono stati fermati dall’organizzazione a causa di un albero caduto sul sentiero! Sicurezza prima di tutto! Complimenti davvero agli organizzatori e volontari per la perfetta organizzazione di due week-end di gare e non solo! E adesso una birra, un bel piatto di pasta e un saluto doveroso ai sentieri della splendida Valtellina, che non rivedrò fino alla prossima estate!

Ricordo a tutti la gara di Martze a piè, che si svolgerà il 27 luglio! 

per info: http://www.trailbeccadiviou.com

Articolo precedenteFulcrum Racing Speed 40c
Articolo successivoAOSTA-BECCA DI NONA Vertical, pochi giorni per formalizzare le iscrizioni!
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”