Home Windsurf News Circolo Surf Torbole, il bilancio del 2021
Pubblicità

Circolo Surf Torbole, il bilancio del 2021

0

Con gli ultimi allenamenti del week end scorso si chiude per il Circolo Surf Torbole una stagione d’oro. Il Ceri Williams Award, quale riconoscimento internazionale del grande impegno del circolo per i giovani e il windsurf. Per il 2022 in programma molti campionati internazionali all’insegna del foil e un top event dedicato al free style della nuova, divertente, disciplina “Wing Foil”.

©MOAN

Con il week end scorso si sono concluse sul Garda Trentino le sessioni di allenamento delle squadre agonistiche Techno 293 e Foil del Circolo Surf Torbole, che-dopo l’eccezionale mondiale organizzato a fine ottobre, dà appuntamento ai prossimi allenamenti ed eventi con la nuova stagione.

A chiusura di questo intensissimo anno l’enorme soddisfazione che premia tutto lo staff del circolo presieduto da Armando Bronzetti (quest’anno con il nuovo direttivo e alcune “new entry”), con l’acclamazione da parte dell’International Windsurfing Association del “Ceri WIlliams Award”, primo riconoscimento al mondo assegnato a chi dimostri di ricercare l’eccellenza al servizio dello sport del windsurf e dei ragazzi che lo amano. Motivazione del premio i valori perseguiti dal Circolo Surf Torbole, in special modo nel 2020 e nel 2021, stagioni in cui le attività sportive, educative e didattiche hanno mantenuto standard di eccellenza, malgrado le enormi difficoltà incontrate nella pandemia e nonostante eventi atmosferici che avrebbero portato alla chiusura del club (in riferimento alla tempesta di quest’estate che si è scagliata sulla zona delle rastrelliere del circolo abbattendo tre cipressi secolari caduti sulle tavole dei regatanti impegnati per la Coppa Italia Techno 293. Una stagione indimenticabile sia per il numero di regate internazionali organizzate (2 mondiali, 2 eventi internazionali e 4 Campionati Italiani open di classe), che per l’attività agonistica delle squadre. Squadre che spaziano dalla classe giovanile FIV Techno 293 allo Slalom con pinna e Foil sempre giovanile, dal Foil senior e olimpico iQFoil allo Slalom, fino alla Coppa del Mondo PWA. E quest’anno si è anche organizzato il primo evento “Wing”, considerando il vero e proprio boom della disciplina.

Certamente il Mondiale organizzato dallo stesso Circolo Surf Torbole è stato l’apoteosi con i podi conquistati e soprattutto per come sono stati conquistati: l’oro vinto da Mathias Bortolotti ha avuto un valore speciale, dato che è stato il primo titolo mondiale assegnato alla categoria under 13; un oro arrivato dopo la delusione del 4° posto all’europeo in Estonia. Poi c’è la medaglia di bronzo Rocco Sotomayor arrivata dopo qualche problema disciplinare, come spiega l’instancabile coach Dario Pasta:”Rocco è rientrato in gruppo dopo un periodo problematico; un recupero che gli ha dato quella forza necessaria per agguantare all’ultima prova il terzo gradino del podio! Costante e determinato, pochi errori, Rocco ha voluto tantissimo questo podio under 15 in casa, riuscendoci!”. Infine, la più emozionante ed incredibile medaglia, quella sempre di bronzo di Anna Polettini: “Abbiamo tanto da imparare dal carattere e dalla determinazione di Anna”- prosegue Pasta – “un esempio per tutta la squadra, che l’ha sempre aiutata nel lasciarla in pace nei momenti che contavano e nel tirarla su di morale nei momenti di sconforto. Ricordo, che a metà campionato, quando si trovava in seconda posizione, le si è lussato il mellino (mignolo del piede) mettendo a rischio il proseguimento del mondiale. Piangendo e senza riuscire a poggiare bene il piede ha comunque concluso degne prove permettendole di restare in zona podio, agguantando quella sofferta, ma meritata medaglia”.

“La cosa bella di questa storia scritta ormai da oltre 40 anni dal Circolo Surf Torbole è che la forza delle squadre, del team organizzativo a terra e in acqua è possibile grazie alla coesione e capacità di fare squadra dei vari protagonisti, creata evento dopo evento ed espressa al meglio in un gran finale di stagione” – ha commentato il presidente Bronzetti, sempre pronto ad accogliere le nuove tendenze e a trasformarle in grandi eventi.

Albo d’oro 2021
Ma l’albo d’oro non è stato valorizzato solo dalle medaglie del mondiale Techno 293 di Torbole: in tutta la stagione il Circolo Surf Torbole è andato a segno nei più importanti appuntamenti agonistici. Nella classe Techno 293 da aggiungere un oro e tre argenti al Campionato Italiano FIV con Anna Polettini (under 15), Rocco Sotomayor (U15), Gaia Bonezzi (Under 13) e Mathias Bortolotti (under 13); alla Coppa del Presidente argento con Andrea Totaro.
Nelle classi Foil si contano un argento mondiale youth iQFoil di Sofia Renna, un oro U21 europeo sempre dell’olimpica iQFoil del fratello Nicolò, che ha vinto il titolo tricolore sia senior, che U21, oltre all’argento nello Slalom Foil, secondo solo all’altro atleta del Circolo Surf Torbole Bruno Martini. Altri due bronzi tricolori per l’Under 20 Slalom Foil di Mattia Ferrarei e l’under 21 iQFoil di Manolo Modena. Nella disciplina Slalom con pinna un oro e due argenti al mondiale IFCA disputato a Torbole: oro di Sofia Renna e argento junior e youth rispettivamente di Leonardo Tomasini e Nicolò Renna. Il primo ha vinto anche il titolo europeo. Nel mondo professionistico sempre più nella top 10 Bruno Martini, 6° alla tappa di Coppa del Mondo PWA in Croazia e anche alla famosissima Defi Wind.

La stagione 2022
Dopo una vera e propria sbornia di regate, titoli e riconoscimenti è tempo di una pausa, sebbene si pensi già alla stagione 2022 che, per quanto riguarda gli eventi, prevede l’organizzazione di una serie di massimi campionati tutti dedicati al foil con l’Europeo iQFoil (maggio), il mondiale Formula Foil youth e master (giugno), il Campionato nazionale Foil (luglio), l’iQFoil International Games Junior e Youth (agosto), seguiti a fine settembre dalla tappa riservata ai senior e alla RRD One Hour versione Wing Foil, che segue a quella classica slalom pinna e foil di fine giugno. Non mancherà un grande evento free style, con numeri spettacolari davanti alla spiaggia di Torbole, dell’emergente Wing Foil.

Articolo precedenteBUFF, un autunno inverno sostenibile
Articolo successivoUndicesima Transalp Fischer: aperte le iscrizioni
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui