CMP TRAIL FESTEGGIA MARCO OLMO

0
Marco Olmo, ambassador di CMP

L’8 Ottobre Marco Olmo, sicuramente uno degli ultra trail runner più conosciuti al mondo, compirà gli anni. Marco è testimonial ufficiale nonché ambassador di CMP, l’azienda di Bassano del Grappa che proprio l’8 ottobre organizza la seconda edizione del CMP Trail, gara di trail su più distanze che, già durante la prima edizione ha riscosso un incredibile successo.

Marco Olmo, ambassador di CMP
Marco Olmo, ambassador di CMP

CORRI INSIEME A MARCO!

La proposta di CMP è molto semplice, se volete conoscere Marco Olmo, correre insieme a lui, farvi fare un autografo o porgli una domanda, dovete puntare la data dell’8 ottobre prossimo! Marco sarà disponibile come sempre e scambierà volentieri acne solo un “selfie” con tutti voi.

<strong>Marco in gara a Bolzano</strong>
Marco in gara a Bolzano

I percorsi del CMP Trail sono molto particolari e assolutamente non difficili…basta allenarsi per tempo! Ecco direttamente dalle parole di Marco alcune impressioni in diretta dell’edizione 2016. Nella prima edizione Marco ha corso la “short”. Quest’anno avremo la possibilità di festeggiarlo correndo insieme a lui in occasione della CMP Trail.

Conoscevo il marchio CMP avendo comprato qualche capo d’abbigliamento, ma quando sono arrivato a villa Angarano mi sono stupito dell’organizzazione impeccabile. Mi sono detto: “sti giovanotti mica scherzano!”. Giovanotti si, perché hanno tutti meno della metà dei miei anni.
Ho partecipato al CMP TRAIL come ospite visto che Dryarn, già mio sponsor​,​ era partner anche della manifestazione.
Decido di correre la gara minore, la “Short” di 16 km. Ormai evito le lunghe distanze, a malincuore perché erano proprio quelle che preferivo. Purtroppo gli anni pesano anche per me, e cosi ho deciso di “reinventarmi” nelle brevi distanze.  

<strong>Marco durante una delle sue incredibili imprese nel deserto</strong>
Marco durante una delle sue incredibili imprese nel deserto

Il percorso ​è scorrevole come piace a me, con un pezzo tecnico dopo il primo rifornimento​​, poi​​ qualche metro in discesa più difficoltoso, pur rimanendo un percorso anche per i novizi del trail. Successivamente si corre lungo il mitico Brenta con molti escursionisti che ci incitano. Qualche curva nei viottoli della città ed eccoci allo storico ​Ponte degli ​A​lpini​ e mi ​viene in mente quanti posti storici ho visto correndo. Quel passaggio mi ricorda l’emozione di quando attraversai Petra, città Nabatea, durante la desert cup in Giordania e molti altri, ma qui è ancora più forte l’entusiasmo perchè siamo nel nostro Paese. Concluso il ponte il percorso prosegue sulla destra del Brenta con molti spettatori ad applaudire e a spingerci verso il prossimo arrivo in Villa, dove si trova il traguardo. Qui l’organizzazione ha fatto campo base per la gara con un ricco ristoro finale, docce attrezzate e intrattenimento. Insomma tutto perfetto nonostante fosse l’esordio di CMP nel trail. Anche il pasto è stato all’altezza per un vegetariano come me. 
Poi la sorpresa: nonostante il mio compleanno fosse stato il giorno prima, un’enorme e ottima torta da condividere con gli altri partecipanti.
Quest’anno il CMP TRAIL sarà l’8 ottobre un’occasione unica per festeggiare il mio 69esimo compleanno!
Vi aspetto!

Articolo precedente“Indrausen” – Indro Martinenghi videopart
Articolo successivoMarcilio Browne a Pozo, il video
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui