Pubblicità

Conclusi i mondiali Kona a Torbole

0

Primissime posizioni invariate rispetto a sabato: vento medio-forte per le ultime due regate.

Novità olimpiche: Il Circolo Surf Torbole scelto da World Sailing per i test che decideranno la scelta della tavola olimpica di Parigi 2024; dopo il mondiale RS:X, dal 29 settembre al 3 ottobre 5 tavole con peculiarità diverse a confronto.

Nago Torbole – Conclusi con successo i mondiali della classe monotipo di tavole a vela Kona, organizzati dal Circolo Surf Torbole su delega della FIV Federazione Italiana Vela. Oltre ad avere avuto condizioni meteo sempre ottimali nei quattro giorni di regate, l’ultima sera (sabato) è stata organizzata sul prato del club presieduto da Armando Bronzetti la cena di gala che ha incantato il centinaio di ospiti provenienti da 14 nazioni, che hanno potuto godere di una vista mozzafiato in una bellissima serata in riva al lago.

L’ultima giornata di regate è stata l’apoteosi di un Campionato eccezionale: sole e vento teso sui 15-18 nodi con onda ha garantito la disputa di due velocissime regate, portando a 13 il bilancio finale della manifestazione. Nella categoria maschile non ha avuto quasi rivali l’olandese Huig-Jan Tak, che in particolar modo nell’ultima giornata ha vinto le singole prove con distacchi enormi. L’olandese si è così ripetuto dopo la vittoria del mondiale Kona avvenuta già nel 2016. Si è confermato secondo il danese Tim Aagesen, attardato di 12 punti sul primo, ma nettamente in vantaggio sul terzo, lo statunitense Alexander Temko, 14 punti dietro. Temko si è confermato campione del mondo Kona categoria under 18, avendo preceduto il connazionale Maverick Putnam, risalito tra l’altro in quarta posizione della classifica overall. Nella categoria femminile la svedese Johanna Hjertberg è riuscita ad allungare sulla canadese Gauthier, vincendo il titolo di categoria con 7 punti di vantaggio. Per quanto riguarda le altre divisioni Anna Vasta (USA) ha vinto nella silver fleet e Jerry Caplan tra i Grand Master. Unica presenza italiana quella di Giancarlo Brotto, italo-canadese originario di Padova, terzo categoria grand master.

Torbole sempre più centro olimpico.

Il Circolo Surf Torbole, superato questo evento impegnativo soprattutto a livello logistico perchè organizzato a ferragosto, è proiettato ora nei prossimi importantissimi appuntamenti concentrati nell’attività olimpica: Torbole e il Circolo Surf Torbole infatti tornano al centro del mondo a cinque cerchi prima in occasione del mondiale RS:X in programma tra un mese; successivamente anche dal punto di vista tecnico-decisionale per la scelta della tavola olimpica di Parigi 2024: World Sailing infatti (la Federazione Internazionale di Vela) ha ufficializzato, che dal 29 settembre al 3 ottobre si svolgeranno i test per la revisione e scelta del windsurf maschile e femminile per Parigi 2024, così come già successo nel 2004 quando fu poi scelto l’RS:X.

Si svolgeranno una serie di sessioni di prove in acqua delle classi che hanno presentato l’offerta a World Sailing e che hanno superato i criteri di ammissione al test, che sono risultate:
• RS: X, Neil Pryde – non foiling one design
• Glide, Glide Class – non foiling one design
• iFoil, Starboard – Foiling (convertibile)
• Formula Foil Limited, International Formula Windsurfing Class – Open Registered Series Production scheme – foiling
• Windfoil 1, Founding industry partners: Starboard, Severne, Phantom International – One design for the board – Open Registered Series Production scheme rest of equipment – foiling

Non sono state ammesse Windsurfer e Bow-4Z.

Classifiche
gold fleet: https://2019worlds.konaone.com/gold-fleet
silver fleet: https://2019worlds.konaone.com/results/silver-fleet

Podi

TOP 10 OVERALL
1- Huig-Jan Tak (NED)
2- Tim Aagesen (DEN)
3- Alex Temko (USA)
4- Maverick Putnam (USA)
5- Thomas Martinsen (NOR)
6- Marcus Walter (SWE)
7- Justin Ahearn (USA)
8- Anders Pers (SWE)
9- Jan Bitz Forstberg (DEN)
10- Magnus Lindstedt (SWE)

TOP 5 WOMEN
1- Johanna Hjertberg (SWE)
2- Andree Gauthier (CAN)
3- Lovisa Toft (SWE)
4- Angelina Flores (SWE)
5- Bryn Muller (USA)

TOP 5 JUNIORS
1- Alex Temko (USA)
2- Maverick Putnam (USA)
3- Adrian Winkelman (USA)
4- Jesse Sobovitch (SWE)
5- Philip Pers (SWE)

TOP 5 SILVER
1- Anna Vasta (USA)
2- Lucien Van Delst (NED)
3-Camilla Irenmark (SWE)
4- Per Brodam (DEN)
5- Conny Broberg (SWE)

TOP 5 GRAND MASTERS
1- Jerry Caplan (CAN)
2- Paul Fish (CAN)
3- Giancarlo Brotto (CAN)

Articolo precedenteCanyon RoadliteON la fitness bike con unità Fazua
Articolo successivoNimbus Surf Hero 2019
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui