Home Outdoor News Cresce la rete di ricarica e-bike in Primiero e Vanoi

Cresce la rete di ricarica e-bike in Primiero e Vanoi

0
ricarica e-bike

Il territorio di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi fa passi da gigante verso la sostenibilità, anche in virtù del recente ingresso nel circuito internazionale di Alpine Pearls.  Infatti, a pochi giorni dall’inizio della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2022, è stata attivata la rete di ricarica e-bike realizzata nel corso dell’estate 2022.

Il progetto è stato coordinato e gestito dal gruppo ACSM con la collaborazione della Comunità di Primiero. “Si tratta della naturale prosecuzione del progetto di mobilità elettrica avviato circa dieci anni fa da ACSM  – spiega il Presidente di ACSM Giorgio Orsega. Questo territorio è infatti stato uno dei primi a impiegare in ambiente montano un sistema di mobilità elettrica. Questo è stato possibile grazie alla realizzazione di una capillare rete di ricarica e all’utilizzo di veicoli elettrici per i servizi pubblici.

Questo progetto avrà sicuramente ripercussioni positive per la comunità locale e per il turismo, come ribadito dal Presidente di ApT Antonio Stompanato.  “Il potenziamento e l’entrata a pieno regime del sistema di ricarica per e-bike testimoniano l’impegno del territorio verso un approccio più sostenibile. Questo è coerente con gli obiettivi prefissati nell’ambito del documento programmatico ‘Verso un turismo sostenibile’ elaborato da ApT nel corso del 2021 e condiviso con operatori turistici e attori locali”.

Anche il Presidente di Primiero Bike Alessio Bettega ha espresso un giudizio entusiasta sull’iniziativa. “Un sistema così ben strutturato e capillare, con punti di ricarica posizionati in luoghi strategici lungo i sentieri e percorsi ciclopedonali delle Valli di Primiero e Vanoi, facilita il lavoro dei nostri istruttori qualificati.  Questi, dalla primavera all’autunno organizzano uscite in e-bike per permettere a tutti di scoprire in sicurezza alcuni degli angoli più suggestivi del territorio”.

La rete di ricarica

I punti di ricarica, interattivi ed adatti ad ogni tipo di bicicletta e dispositivo elettronico, sono realizzati dall’azienda Dolomeet e forniti da Neogy, entrambe società trentine. Le colonnine vengono alimentate da energia 100% rinnovabile e a km0.

Infatti, l’energia utilizzata è prodotta dagli impianti idroelettrici presenti nelle valli locali, creando un circolo virtuoso ad impatto zero e integrando le stazioni di ricarica nel sistema energetico del luogo.

Le colonnine ad oggi attive sono 20, posizionate in punti strategici sul territorio. A queste se ne aggiungeranno entro l’anno altre 3, così da rendere la rete sempre più capillare.

I dispositivi sono utilizzabili gratuitamente attraverso la Zeus App, disponibile sia per iPhone che per Android. Il servizio di ricarica è garantito anche in quelle zone in cui la copertura internet è assente o parzialmente attiva. Questo è possibile grazie a soluzioni alternative: ad esempio, all’Alpe Vederna la ricarica è avviata dagli operatori turistici con una tessera.  Invece, a Malga Fossernica e a Malga Fiamena la card si trova presso le colonnine stesse. Oltre alla possibilità di ricarica, ogni colonnina dispone anche di un pratico vano attrezzi per piccole riparazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui