Home Running Eventi Domani la mezza di Olbia: l’ultima?

Domani la mezza di Olbia: l’ultima?

0

Domenica gli appassionati della corsa si impadroniscono ancora delle strade di Olbia.Organizzata dalla Pao (Podistica Amatori Olbia) con il patrocinio del Comune e della Provincia e la collaborazione della Fidal, si corre la quinta edizione della Mezza Maratona Città di Olbia,-4° Trofeo Piero Patata. “Lo scorso anno è stata la prima manifestazione dopo l’alluvione – dice il presidente del sodalizio olbiese, Ottavio Beccu, che poi continua – era un forte segnale della città che non si voleva arrendere e che voleva uscire dall’incubo del ciclone Cleopatra. Quest’anno invece con questa prova – dice il presidente olbiese della Pao- vogliamo dare segnale diverso nel segno del completo ritorno alla normalità e alla vita comune di tutti i giorni”.

“Lo scorso anno – dice ancora Beccu – abbiamo contribuito a recuperare dei soldi per le famiglie per gli alluvionati.Parte del ricavato delle iscrizioni è andato infatti in beneficenza per delle famiglie segnalate dai servi sociali comunali”.

“Questa edizione – continua Beccu – sarà un evento particolare: questa dovrebbe essere l’ultima volta in cui si corre per la mezza maratona. Come avevamo già annunciato precedentemente abbiamo oramai maturato le capacità organizzative per poter proporre una Maratona Città di Olbia. Questo era il nostro intendimento quando abbiamo pensato all’organizzazione della manifestazione e ora siamo pronti. Molto naturalmente dipenderà dal supporto delle istituzioni”.

Intanto va avanti l’iscrizione degli atleti alla prova che si disputa sulla distanza dei 21,097 km dentro l’abitato di Olbia con partenza dal Piazzale Principe Umberto adiacente il Molo Brin. “Siamo già su buoni numeri – conclude Beccu – e contiamo di crescere sino a domenica. Per la prova della mezza maratona siamo a quota 350 iscritti mentre nel totale, compresi quelli della gara sui 10 km (un giro del percorso), arriviamo a 500 iscritti. Domenica sarà davvero una bella gara e si potrà assistere a una interessante prova”.

Nuova Sardegna