Home Running Eventi Domani scatta l’Adamello Ultra

Domani scatta l’Adamello Ultra

0

Il comitato organizzatore del Primo Adamello Ultra sta lavorando a ritmi serrati per regalare agli appassionati delle corse long-distance una due giorni mozzafiato.

Proposta da uno staff di comprovata esperienza che nelle ultime stagioni si è distinto dietro le quinte di Adamello Ski Raid e Red Rock SkyMarathon, questa inedita competizione   partirà venerdì 26 settembre dalla piazza di Vezza D’Oglio e prevede uno sviluppo di 175km con un dislivello positivo di 10.500m (tempo massimo 50 ore).

Una vera cavalcata a fil di cielo tra montagne ricche di storia e paesi ricchi con scorci da cartolina che permetteranno di fare conoscere e apprezzare ai concorrenti l’Alta Valle Camonica con le sue bellezze e le sue tradizioni, le sue trincee, i suoi sentieri… Immagini uniche che resteranno nella impresse nella memoria dei trailer, tanta passione e tante comunità coinvolte: «In questi mesi abbiamo girato molto per fare della promozione sul campo, farci conoscere e vedere nuove gare – ha esordito Paolo Gregorini del comitato organizzatore -. Ciò ci ha permesso prendere degli interessanti spunti da portare all’Adamello Ultra Trail.  Abbiamo la fortuna vi avere dei paesaggi davvero belli che nelle giornate di settembre regaleranno immagini di forte impatto a tutti i concorrenti. Ciò che però abbiamo visto essere il punto di forza di mitiche kermesse, tipo il Tor de Géants, è l’essere riusciti coinvolgere le comunità. Proprio per questo proporremo un itinerario che sfilerà tra le vie di Vezza, Vione, Temù, Ponte di Legno, Incudine, Monno e Edolo, sconfinando in Trentino nel comune di Vermiglio».

Visto che i posti sono limitati, meglio non indugiare a approfittare della convenzione che sino al 20 settembre permetterà di accaparrarsi un pettorale al costo di 150 € + 10 di assicurazione. «Nel prezzo, per chi ne volesse usufruirne, è compreso il pernottamento in struttura messa a disposizione dell’organizzazione (consigliato sacco letto) dalla sera di giovedì 25 alla mattina di lunedì 29. Da ricordare che come gadget per i finisher è previsto  un bellissimo micropile tecnico della Rockexperience con logo AUT».

E le novità non finiscono qui:  «Per quanto riguarda il percorso – ha concluso Gregorini – sono stati ridefiniti alcuni passaggi per renderlo più scorrevole e interessante. Grazie al contributo dell’Unione dei  Comuni dell’Alta Vallecamonica sono stati anche sistemati alcuni tratti che erano in condizioni non sufficientemente sicure. Sul sito della gara è possibile verificare i punti di controllo, di assistenza e di ristoro, i cancelli e i relativi tempi. A circa metà gara si trova la base vita di Ponte di Legno ove sarà possibile avere un pasto completo e dormire. Sarà inoltre attivo il servizio di trasporto sacche personali».

Sportimontagna