Home Running Eventi Due vittorie finali alla Transalp

Due vittorie finali alla Transalp

0

Si è conclusa sabato a Solda in Alto Adige con due vittorie e un podio azzurro l’11° edizione della GORE-TEX® TRANSALPINE-RUN. L’ottava e ultima tappa dell’attraversamento delle Alpi a piedi di 42,60 km / 2381 m ha portato i concorrenti da San Valentino alla Muta a Solda. I 300 concorrenti provenienti da 33 Nazioni, di cui 22 atleti italiani, hanno affrontato in appena otto giorni la rotta ovest di 268 km e 16.300 metri di dislivello lungo Germania, Austria, Svizzera e Italia.

Nella categoria maschile, gli altoatesini Daniel Jung e Ivan Paulmich dopo tre vittorie in otto giorni hanno concluso  la GORE-TEX® TRANSALPINE-RUN al secondo posto,  staccati di 17’14” da Marc e Oscar Casal. I due fratelli andorrani che si sono imposti per sei volte,  hanno completato il percorso attraverso le Alpi in 28h33’15”. Sul terzo gradino del podio sono saliti i tedeschi Benjamin Sperl e Lukas Nägele (+1h18’19”). Nell’ultima tappa, le prime tre squadre della classifica generale hanno tagliato il traguardo insieme in 3h43’57”. „Ci siamo accordati di finire l’ultima frazione insieme, per potercela godere tutta- spiega Daniel Jung. Il patto di non aggressione ci è venuto incontro perché Ivan era allo stremo delle forze. Complimenti alla squadra andorrana che è stata molto costante e che si è meritata l’oro“.

La prima delle due vittorie azzurre è giunta grazie ai sei successi ottenuti dalla coppia composta da Oswald (50) e da Richard Wenin (54) nella categoria Senior Master (almeno 100 anni in due)  Il duo altoatesino ha chiuso la GORE-TEX® TRANSALPINE-RUN in 33h52’21” e preceduto i tedeschi Thomas Miksch e Jörg Schreiber che erano al comando della classifica generale fino alla penultima prova di 13’. Wenin/Wenin oggi si sono imposti con 23’38” di vantaggio sulla coppia tedesca, recuperando il tempo perduto nella tappa d’esordio e vincendo per la prima volta l’attraversamento delle Alpi a piedi. „I conti vengono fatti alla fine- racconta un felicissimo Oswald Wenin. Questo si è avverato anche nel nostro caso”. La tattica degli altoatesini era semplice: “correre a tutta birra…“ Il ritardo accumulato nei confronti di Miksch/Schreiber nella prima tappa, dovuto a problemi allo stomaco, al caldo e a vari altri problemi non ha scomposto i due fratelli. “Siamo riusciti a recuperare lo svantaggio proseguendo con un ritmo molto regolare e mantenendo la calma”.

La seconda vittoria azzurra è giunta nei Master Mixed, dove si sono imposti  gli altoatesini Annemarie Gross e Franz Kröss.  Con quattro ori, tre secondi e un terzo posto Gross/Kröss nella classifica generale hanno preceduto di 1h15’ la coppia austro-tedesca formata da Petru Muntenasu e Andre Feuerstein Rauch. Terzo gradino del podio, invece, per gli svizzeri Marco Jäger e Corine Kagerer, Che la vittoria alla fine fosse così netta ha sorpreso anche i vincitori. “Sapevo che la mia partner fosse veramente molto forte. Perciò ho fatto i calcoli con un podio, ma non con una vittoria- spiega Kröss. Per Gross, invece, la chiave del successo consisteva nella buona collaborazione fra i due partner. “La cosa più importante è capirsi bene, avere lo spirito giusto e divertirsi un po‘“.

La coppia vincitrice fra i Master Mixed, Annemarie Gross e Franz Kross (foto organizzatori) La coppia vincitrice fra i Master Mixed, Annemarie Gross e Franz Kross (foto organizzatori)

Nella categoria Master Men, la coppia trentina composta da Silvano Fedel e da Andrea Gottardi ha concluso la gara a tappe al quarto posto, staccata di 16’ dal gradino più basso del podio. La vittoria è andata al duo svizzero formato da Ruedi Bärtschi e Urs Jenzer.

Complessivamente gli atleti italiani possono vantare 17 successi in undici edizioni.

La 11a GORE-TEX® TRANSALPINE-RUN è scattata il 29 agosto 2015 dalla città bavarese di Obertsdorf. Da qui i circa 600 atleti al via hanno raggiunto Lech am Arlberg (AUT) e sono proseguiti attraverso St.Anton e Landeck in Tirolo (AUT) fino a Samnaun (SUI), dove si è svolto uno sprint in montagna sull’Alp Trida. Dopo due ulteriori traguardi a Scuol (SUI) e San Valentino (ITA) sul passo Resia, i concorrenti hanno infine raggiunto il traguardo di Solda all’Ortles (ITA).

Gernot Mussner – Ufficio stampa

Pubblicità