Home Running Eventi Due volate sfortunate per Rukundo

Due volate sfortunate per Rukundo

0

Una mezza dozzina di mezze maratone ha contraddistinto la prima domenica di novembre: 12esima edizione della Castellazzo Half Marathon a Castellazzo Bormida (Al) con successo per Alex Zulian (Gp Solvay) in 1h12’52” e 9” su Stefano Velatta (As Gaglianico 1974), terza piazza per il marocchino Nour Eddine Chakour (Pod.Peralto) a 35”. Prima donna Giovanna Caviglia (Gsd Brancaleone Asti) in 1h23’10”, davanti a Elehanna Silvani (Asd Azalai) a 2’40” e Laura Rao (Doratletica) a 4’35”. Al traguardo sono giunti in 552.

La partenza della Castellazzo Half Marathon; sopra, un passaggio della Viareggio City Half Marathon con Hosea Kimeli Kisorio e Sylvain Rukundo a confronto (foto organizzatori) La partenza della Castellazzo Half Marathon; sopra, un passaggio della Viareggio City Half Marathon con Hosea Kimeli Kisorio e Sylvain Rukundo a confronto (foto organizzatori)

A Lecco esordio per la Maratonina d’Autunno favorevole a Daniel Antonioli (Ras Courmayeur) che in 1h09’43” ha staccato di 20” Graziano Zugnoni (MelavìPonte Valtellina) e di 41” Giuseppe Molteni (Atl.Lecco Colombo Costr.). In campo femminile acuto di Daniela Ferraboschi (Pol.Rubiera) in 1h24’46” con Lorena Antonietta Di Vito (Cus Pro Patria Milano) a 2’37” e Carmen Piani (Atl.Lecco Colombo Costr.) a 3’47“. 349 arrivati.

Esordio anche per la Viareggio City Half Marathon, con successo per il kenyano Hosea KImeli Kisorio (Virtus Lucca) che in 1h05’49” ha beffato per 3” il ruandese Sylvain Rukundo (Toscana Atl.), terzo posto all’altro kenyano Felix Maiyo Cheruiyot (Gp Parco Alpi Apuane) a 3’06”. Il primo italiano è stato il campano Mario Cirillo (Atl.Agropoli), quinto in 1h11’39”. Vittoria ruandese fra le donne con Caludette Mukasakindi (Atl.2005) a 24 ore dal successo alla Corsa dei Santi a Roma, 1h19’12” il suo tempo finale con 3’30” su Elena Konstantos (Pol.Corso Italia Pisa) e 4’32” su Cristina Neri (Gs Lammari). I finisher sono stati 446.

Sempre in Toscana la decima Maratonina dei 6 Ponti è andata a David Fiesoli (Pol.Aurora) in 1h13’08” con 2’15” su Massimo Tredici (Croce d’Oro Montale) e 3’11” su Gianluca Calfapietra (Forhans Team). Al femminile successo per Anna Laura Mugno (Gs Lammari) che in 1h24’07” ha avuto ragione di Laura Fiaschi (Atl.Signa) seconda a 3’57” e di Stefania Bargiacchi (Ascd Silvano Fedi) terza a 5’31”. 503 classificati.

Aveva una valenza nazionale la Corrimacerata, che ha assegnato i titoli tricolori per Bancari e Assicurativi. Successo a Giovanni Moretti (Atl.Potenza Picena) in 1h14’34”, a 1’31” il compagno di colori Angelo Amoroso e a 6’53” il marocchino Rachid Hallabou (Pod.Montegranaro).La gara femminile ha premiato Rosaria Patti (Trinacria Palermo) in 1h30’19”, con 3’01” su Noemi Mogliani (Atl.Recanati) e 8’38” su Alessia Ferretti (Sacen Corridonia). 94 arrivati.

Bellissima edizione la seconda della San Nicola Half Marathon, che ha ormai raccolto l’eredità della Barimarathon, anche se è restata qualche polemica da parte degli automobilisti per le strade giustamente chiuse per il passaggio dei podisti. A Bari vittoria al kenyano Julius Kipngetich Rono (Atl.Recanati) in 1h06’05” con l’azzurro Domenico Ricatti (Aeronautica) secondo a 26” e Danilo Ruggiero (Atl.Recanati) terzo a 5’38”. La marocchina Soumiya Labani (Alteratl.Locorotondo) si è aggiudicata la prova femminile in 1h19’05” con Paola Di Tillo (Gs Virtus) a 4’44” e Paola Bernardo (Tre Casali San Cesario) a 7’03”. Ben 983 classificati.

Julius Kipngetich Rono vincitore a Bari (foto organizzatori) Julius Kipngetich Rono vincitore a Bari (foto organizzatori)

Veniamo alle altre distanze: non più mezza maratona ma 10 km per la Folle del Ruffini, vinta da Edmil Albertone (Gr.Città di Genova) in 33’37” con 1’10” su Bruno Santachiara (Runner Team 99) e 2’03” su Maurizio Meoli (Pod.Tranese). In campo femminile prima Nicol Cavallera (Base Running) in 41’24”, alle sue spalle Sara Vasone (Gs Murialdo) a 17” e Maria Congiu (Atl.Settimese) a 2’09”. Arrivati in 214.

Vittoria in coppia all’Applerun di Cavour: il marocchino Youssef Sbaai (Pod.Tranese) e Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino) hannon infatti tagliato insieme il traguardo in 30’50”, terza piazza per l’altro marocchino Mohamed Hammoudy (Ss Vittorio Alfieri) a 44”. Fra le donne prima Catherine Bertone (Atl.Sandro Calvesi) che in 34’51” ha preceduto Giorgia Morano (Cus Torino) di 57” e Federica Arnone (Pod.Tranese) di 2’02”. 834 classificati.

I due arrivi dell'Applerun: tranquillo quello della Bertone, appaiati invece Stefano Guidotti Icardi e Youssef Sbaai (foto Fidalpiemonte) I due arrivi dell’Applerun: tranquillo quello della Bertone, appaiati invece Stefano Guidotti Icardi e Youssef Sbaai (foto Fidalpiemonte)

Attività intensa in Romagna: il marocchino Mohamed Errami è il vincitore della Vallazza di Molinella (Fe), 46’57” il tempo sui 15,3 km per il portacolori dell’Atl.Castenaso, con 59” su Michael Casolin e Diego Gaspari, entrambi del Gs Gabbi, società anche della vincitrice Ana Nanu, prima in 54’54”, a 2’42” Katia Bianchini (Pol.Sanrafel) e a 3’18” Anna Giunchi, sua compagna di squadra. Classificati in 452.

Ben 39 le edizioni del Giro dei Gessi di Cesena, sui 15,8 km,con vittoria per il marocchino Rachid Berhamdane (Up Policiano Arezzo) in 53’42” davanti a Massimo Tocchio (Salcus) a 16” e a Marco Ercoli (Atl.Fanfulla Lodigiana) a 32”. Fra le donne prima Martina Facciani (Corradini Rubiera) in 1h00’05” con 1’43” su sua sorella Valentina e 6’16” su Gigliola Borghini (Te Bota Team).

Il podio femminile del Giro dei Gessi (foto organizzatori) Il podio femminile del Giro dei Gessi (foto organizzatori)

Sabato si era disputata la decima edizione della Stracastelnuovo, a Castelnuovo Garfagnana (Si) con successo per il kenyano Felix Maiyo Cheruiyot (Gp Parco Alpi Apuane) che sui 7 km aveva chiuso in 23’00” battendo in volata il ruandese Sylvain Rukundo (Toscana Atl.) e di 16” il molisano Leo Paglione (Virtus Campobasso). Le donne erano impegnate sui 5 km con successo per Arianna Fabbri (Firenze Marathon) in 12’32”, alle sue spalle Laura Ricci (Corradini Rubiera) a 7’30”e Franca Maria Chiorazzo (Pieve a Ripoli) a 7’50”.

Sempre sabato il 26° Trofeo Auxilium Città di Altamura è stato vinto da Gennaro Bonvino (Biancoverde Giovinazzo) davanti ad Antonio Imperatore (Pod.Ferrandina) e a Giuseppe Moliterni (Gravina Festina Lente); podio femminile con Caterina Pugliese (Alberobello Running), Roberta Fiorentino (Biancoverde Giovinazzo) e Maria Pia Lastella (Atl.Am.Corato). 228 classificati.