Efpt Vieste, il belga Yentel Caers vince

0

Yentel Caers è il vincitore della seconda tappa dell’European Freestyle Pro Tour di windsurf in programma a Vieste presso lo Spiaggia Lunga Village. Le condizioni di vento non hanno permesso un nuovo tabellone e il belga ha potuto festeggiare il secondo successo consecutivo, dopo l’affermazione in Costa Brava, nelle prime due tappe del circuito europeo, mantenendosi in testa al ranking del tour.

Dai suoi avversari è stato definito “un coniglio che lo vedi saltare da una parte all’altra” per la sua capacità di imporre il suo repertorio in qualunque condizione di vento. Altri lo descrivono come una “macchina da guerra” per la sua costanza di performance in ogni heat.

Ha lottato contro Jacopo Testa, vincitore del Single Elimination e con Giovanni Passani, terzo qualificato. Nel Double Elimination si è preso la sua rivincita su Testa conquistando il successo finale. E non si è accontentato, vincendo anche la Super Session “Best Move” di sabato grazie a una fantastica “Double Culo” con pochissimo vento. Alle sue spalle il siciliano di Puzziteddu Francesco Cappuzzo con una “Kono” perfetta, terzo l’eclettico israeliano Yarden Meir con una “Normal Chachoo”.

Completamente focalizzato sulla lotta al titolo, Yentel Caers ha festeggiato la vittoria a Vieste ed è già proiettato sulla tappa di Lanzarote dove dovrà difendere la leadership Efpt.

Seconda vittoria in due tappe Efpt?
“Sono super contento, sono nel mondo delle gare da un po’ ormai e non ho mai avuto la possibilità di vincere un titolo europeo negli anni precedenti in virtù delle regole del Pwa. Quest’anno ho questa chance, voglio vincere il titolo e sono partito con due vittorie nei primi due eventi. Una partenza super, mi sono allenato molto nell’inverno per questo. Il livello è molto alto, in questo evento c’era qualche rider in meno ma in acqua lottare con Giovanni Passani e Jacopo Testa è stata davvero dura e avvincente”.

Testa e Passani i rivali per il titolo?
“Sì, credo che per questa stagione saranno loro. Ma ci sono anche altri nomi, tutta la squadra italiana è molto forte. C’è Steven Van Broeckhoven che non è stato presente qui a Vieste ma che ritroverò di fronte nelle prossime tappe e potrà contare su uno scarto. C’è Davy Scheffers che sta surfando molto bene. Sono tutti molto insidiosi”.

Vincere in Italia per te è una doppia gioia, il tuo cuore è qui?
“Si la mia fidanzata Stefania è italiana anche se qui siamo molto lontani dal nord Italia dove abita. Ma è molto bello vincere qui, è una bellissima location e abbiamo avuto ottime condizioni. Mi piace molto”.

La costanza in ogni heat sembra il tuo punto di forza, hai lavorato per questo?
“Mi piace sempre partire forte a inizio evento. Anche di fronte a un avversario più alla mia portata. Voglio partire subito con un punteggio alto per avere un gran feeling sin dalle prime battute. So che posso farlo ed è quello per cui ho lavorato in questi mesi. In ogni heat do tutto me stesso, non puoi mai sottovalutare nessuno e farlo è un rischio che ti può far uscire subito”.

Vieste e la Puglia?
“È una bellissima cittadina. Anche la strada per arrivare qui, nel bosco, le colline, davvero un bel panorama. Il paese è molto caratteristico, piccolo, antico e molto suggestivo. È un luogo meraviglioso da visitare, poi c’è spesso vento che per noi è il massimo”.

Facebook:
European Freestyle Pro Tour
Villaggio Camping Spiaggia Lunga

Instagram:
efptour
villaggiocampingspiaggialunga

Twitter:
@EFPT2011
@VVieste

UFFICIO STAMPA

Simone Pierini

 

+++ CREDIT PHOTO Emanuela Cauli/EFPT +++

Articolo precedenteCosta Brava PWA World Cup 2019, day 4 e 5
Articolo successivoL’Arena di Verona è la degna conclusione del Giro
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui