Pubblicità
Home Outdoor Eventi Estate in Valle d’Aosta: sport, cultura, eventi
Pubblicità

Estate in Valle d’Aosta: sport, cultura, eventi

0
valle d'aosta estate

La Valle d’Aosta è la regione più piccola d’Italia, ma qui si concentrano tante opportunità per vivere un’estate ricca di emozioni.

Val D’Aosta non è solo montagna: in questa regione si può esplorare, vivere e rilassarsi. D’estate la natura si risveglia, i colori sono brillanti e i profumi più intensi, i paesaggi sempre mozzafiato.

La stagione inizia a giugno e finisce a ottobre, con moltissimi eventi di sport, cultura, enogastronomia. Questa è anche la meta ideale per le famiglie, per una vacanza sicura e immersa nella pace dei parchi naturali.

Infatti, vengono proposte tante attività per bambini e ragazzi. Dai parchi avventura, agli sport all’aperto, alle attività in musei, fattorie e miniere per scoprire le tradizioni e imparare a rispettare la natura. Si può persino osservare il cielo dall’Osservatorio Astronomico!

valle d'aosta estate

Secondo Jean-Pierre Guichardaz, Assessore ai beni culturali, turismo, sport e commercio della Valle d’Aosta, la prossima estate sarà vivace e piena di proposte per tutti i gusti. I meravigliosi paesaggi valdostani faranno da sfondo a numerosi eventi per valorizzare le eccellenze del territorio sotto tutti gli aspetti.

Lo scopo è quello di garantire un turismo di qualità, nel rispetto dell’ambiente e che contribuisca allo sviluppo delle attività locali.

Attività sportive in Val d’Aosta

Per quanto riguarda lo sport, la regione è perfetta per tutti i tipi di attività outdoor, da quella più estrema a quella più semplice. Sentieri, tracciati per mountain bike, pendii per downhill, freeride o cross country e bike park.

E ancora: si possono praticare attività sportive nei fiumi alpini come rafting, canoa canadese e kayak, canyoning e pesca sportiva.

valle d'aosta estate

Senza parlare dell’alpinismo, di cui la Val d’Aosta è la vera patria: qui si trovano i Giganti delle Alpi, su cui è necessario avventurarsi accompagnati da una Guida se non si possiedono le competenze adatte. Ma ci sono anche vie ferrate e falesie, ideali per iniziare a praticare l’arrampicata.

Per quelli che preferiscono limitarsi a guardare lo sport, il 22 maggio sbarca in Valle il Giro d’Italia con una tappa che parte dal Piemonte e arriva a Cogne, al cospetto del Gran Paradiso, dopo 177 chilometri e 4.030 metri di dislivello positivo.

Eventi culturali

Castelli e borghi della valle d’Aosta d’estate sono il teatro perfetto per mostre, rassegne cinematografiche ed eventi musicali all’aperto. In particolare il Castello di Aymavilles il 14 maggio riaprirà al pubblico dopo un esteso restauro.

Un famoso itinerario culturale è il cammino Balteo, un anello escursionistico lungo quasi 350 km. Questo collega quaranta comuni a media e bassa quota, e si presenta come un viaggio nella cultura e nella storia valdostana.

valle d'aosta

Il Forte di Bard è uno dei migliori esempi di fortezza di sbarramento del primo Ottocento, arroccato su una parete rocciosa a picco sulla Dora Baltea. Qui fino al prossimo 22 dicembre sarà installata la mostra Umberto Mònterin, di ghiaccio di sabbia, dedicata agli studi sulla montagna e ai ghiacciai di uno dei pionieri della climatologia in Italia.

Per gli appassionati di musica, negli scenari alpini si svolge la rassegna Musicastelle Outdoor: sette concerti sotto le stelle in montagna. Alcuni sono già confermati: si parte il 18 giugno con Carmen Consoli a La Salle, poi il 26 giugno  Fulminacci sarà in concerto a Courmayeur. Si prosegue con La Rappresentante di Lista il 2 luglio ad Allein, con Mannarino il 9 luglio a La Magdeleine e poi il 10 settembre a Montjovet – Col d’Arlaz è la volta di Francesco Gabbani.

C’è poi Lorenzo Jovanotti il 13 luglio con una speciale edizione di Jova Beach Party 2022 Montagna.

Non solo arte e cultura, ma anche scienza: tra il 30 luglio e il 2 agosto si terrà il Geofestival, un evento per divulgare la conoscenza della genesi delle Alpi e del Monte Bianco tra conferenze ed escursioni geologiche con esperti e guide alpine.

Trova spazio anche il cinema: dal 6 al 13 agosto Valtournenche e Breuil- Cervinia presenta il Cervino Cine Mountain Festival, rassegna interamente dedicata al cinema di montagna, alla 25° edizione.

Di grande fascino, sul finire dell’estate a fine settembre, intorno alla ricorrenza di San Michele, è la Désarpa, avvenimento tradizionale molto sentito e affascinante, perché riporta indietro nel tempo. Si tratta della transumanza delle mucche che lasciano gli alpeggi estivi in quota per tornare nelle stalle di fondo valle, in vista dell’inverno.

Enogastronomia

Quest’estate in Valle d’Aosta i buongustai trovano pane per i loro denti: moltissimi sono i prodotti locali, accompagnati da grandi vini.

Si parte con Prosciuttiamo, dal 17 al 19 Giugno a Saint Marcel, per gustare l’omonimo prosciutto crudo, sapientemente stagionato con le erbe di montagna.

La Seupa à la Vapelenentse, ovvero la Zuppa alla Valpellinense – a base di brodo di carne e verza, pane casereccio, ma soprattutto fontina – è, invece, la regina della sagra giunta alla 53ª edizione, il 27 luglio proprio a Valpelline.

A Torgnon il 21 agosto si assaporano i dolci e i vini del territorio con Dolcissimo Torgnon. Il 3 settembre è in programma un’esperienza sensoriale a tutto tondo attraverso i profumi, i sapori e le storie dei vini, formaggi, mieli e confetture della Valle d’Aosta, con Torgnon wine and cheese emotion.

Nell’ultimo fine settimana di Agosto ad Arnad la festa del Lardo, l’unico d’Europa certificato DOP. Un’occasione da non perdere!

Ad Ottobre è la stagione delle mele (Festa delle mele il 2 ottobre a Gressan) e del miele (nella seconda metà del mese, Sagra del miele a Chatillon). Il 3 di questo mese, inoltre, i forni dei villaggi si accendono per cuocere il pane nero in occasione della festa Lo Pan Ner. A La Salle, per esempio, si cuoce il pane in vari forni sparsi per il paese.

Cerchi una sistemazione per partecipare a questi eventi? C’è il portale gestito dall’Ufficio regionale del Turismo, che ti consente di prenotare online senza costi aggiuntivi.

 

Articolo precedenteRecco Adaptive Surf Day
Articolo successivoQuale pinna? Nico Prien
Elena ha 19 anni, vive a Livorno e studia Geologia a Pisa, ma appena può scappa sulle Alpi Apuane. Le montagne le piacciono perché portano sempre oltre la superficie delle cose. E anche per la gente che ci sta sopra, sotto e intorno, che ha sempre qualche avventura nel cassetto o una storia di cui parlare. Scrive per raccontare tutto quello che le montagne le danno, sotto forma di arrampicata, speleologia, alpinismo e chissà... la lista è in aggiornamento!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui