Pubblicità

Freeride a Cortina D’Ampezzo con la Guida Andrea Cattarossi

Freeride a Cortina D'Ampezzo con il local hero Andrea Cattarossi

0
andrea cattarossi

Oggi siamo a Cortina D’Ampezzo con il local hero: Andrea Cattarossi (detto Catta). Un resident freerider e guida alpina che da anni gira in lungo e in largo per i canali gasati di questa location. Facciamoci raccontare da lui com’è sciare a Cortina e quali sono i suoi spot preferiti per il freeride, in uno dei resort più famosi al mondo.

andrea cattarossi cortina freeride
Ph. Roberto De Pellegrin

Ciao Catta, come hai passato l’estate?

Ciao Vez, l’estate è stata ok, ho girato/scalato con i miei soliti compagni di merende qui in Dolomiti (Tre Cime, Marmolada e Civetta) ed anche il lavoro è stato buono, sai la gente aveva voglia di scappare in montagna e quindi c’è stato movimento nonostante il Covid-19.

Com’è sciare a Cortina?

Yo, Cortina è una location davvero particolare, le variabili di neve e l’expo sono sempre delle più varie e per questo trovi sempre lo spot giusto nella giusta condizione. Ma sai non è per tutti, perché a volte l’accesso ai pendii richiede un ingaggio alpinistico che mette il “pepe al c**o” e rende la location “non proprio per la massa”. Questa è una delle cose che più apprezzo di questo posto e ti fa rendere conto che bisogna stare sempre sul pezzo.

andrea cattarossi cortina freeride climb
Ph. Roberto De Pellegrin

Quel è il tuo canale preferito?

Sicuramente “Il canale del Prete” (detto cosi’ per il parroco di Cortina che ci ha lasciato la scorza più di 30′ anni fa’). Purtroppo il vecchio impianto che portava fino all’ingresso dello spot è stato chiuso qualche anno fa, quindi tocca macinarsi 700 metri di dislivello per poi godersi quei 1000 metri di polvere fino alla testa, in un pendio che starta a 60° gradi.

andrea cattarossi freeride
Ph. Roberto De Pellegrin

Hai anche degli spot per tutti da consigliare?

Be’ le classiche Vez: “sci 18” e “bus“. Dove si può girare grosso nell’open space e goderti il flow con la tua ballotta.

Quale attrezzatura utilizzi per le tue giornate di powder?

Il mio set up è formato da due bellissimi Faction (Dicatator 4.0, alti 192 e 115 al centro), da un caldo abbigliamento Karpos che mi accompagna sempre nelle mie avventure e da maschera e casco Neon Optic. Una combo che consiglio a tutti: sci perfetti per ogni livello, vestiario di qualità e visione ottimizzata accompagnata da più sicurezza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Jumping in a new adventure #cortinadampezzo #dolomiti #mountain #karpos #dynasprint #actionsportagency #factionskis #bellunoeventi 📸 @roberto_depellegrin

Un post condiviso da Andrea Cattarossi (@andreacattarossi) in data:

Quali saranno i tuoi piani per questa stagione?

Girare sempre più grosso in nuovi resort, per le Alpi (Austria, Svizzera, Francia), seguendo il flow delle nevicate e fare shooting possibili.

 

Grazie Catta per la disponibilità!

Grazie a voi per lo spazio dedicato, vi seguo sempre e ci vediamo presto sulla neve, bella!

 


INFORMAZIONI

www.instagram.com/andreacattarossi

www.andreacattarossi.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui