Pubblicità
Home Windsurf News Gollito in RRD, parola al marketing manager

Gollito in RRD, parola al marketing manager

0

Solo qualche giorno fa il venezuelano 9X Campione del Mondo Freestyle, Gollito Estredo, aveva annunciato la sua dipartita dal team Fanatic/Duotone. Questa notizia ci aveva incuriosito un bel po’ sapendo bene come la pensano Craig e Karin Gertenbach (responsabili per Fanatic) che difficilmente “mollano” i rider storici puntando molto sulla stabilità della “famiglia allargata” con i vari top team rider. Infatti da quando abbbiamo conoscenza del nome di Gollito lo abbiamo sempre e solo associato ai marchi Fanatic e North Sails (ora Duotone). Ma come nelle migliori famiglie le cose a volte cambiano e finiscono ed ecco arrivare sabato pomeriggio la notizia della firma del contratto di Gollito con il noto marchio italiano RRD.
Abbiamo immediatamente raggiunto Matteo Guazzoni, RRD marketing manager, per fargli qualche domanda su uno dei colpi del surf mercato più interessante di questo periodo.

 

La parola a Matteo Guazzoni

Ciao Matteo e complimenti per questa novità! Gollito Estredo entra nel team RRD!
È inutile dire di quanto siamo soddisfatti di questa operazione. Più ci penso e più sono alte le motivazioni per lui e per noi come brand a lavorare insieme. Sappiamo tutti l’enorme talento e lo status di Gollito e quella che è la sua capacità di raggiungere gli obiettivi. Quest’anno in autunno eravamo complessivamente soddisfatti del team. Avevamo fatto importanti cambiamenti l’anno scorso separandoci da alcuni rider importanti come Alex Mussolini e Jacopo Testa e portandone altri altrettanto forti, di prospettiva ma soprattutto giovani come Baptiste Cloarec, Julien e Camille Bouyer e rinnovando l’importante collaborazione con Francesco Cappuzzo (senza nulla togliere agli altri atleti che non ho citato). Ci siamo ripromessi di investire solo nel caso di un’occasione davvero grossa, l’occasione è arrivata.

Quali sono state le motivazioni e gli obiettivi futuri vostri e di Gollito?
Le motivazioni sono tante, siamo d’accordo con Gollito di ampliare il suo raggio d’azione verso tutti i watersports. Con RRD Gollito sarà un all-rounder, un atleta eclettico. Se andate a vedere i suoi video e la sua storia vedrete che sa fare tutto e quindi si inserisce perfettamente all’interno della nostra filosofia di pensiero.

 

Una nuova versione di Gollito?

C’è qualcosa di particolare che bolle in pentola?
Come dicevo, non penso vedrete il Gollito degli anni passati, ma vedrete una nuova versione di lui, staremo a vedere. La cosa di cui sono sicuro è che proverà a vincere di nuovo.

Su quale fronte competitivo sarà più impegnato Gollito per la prossima stagione?
Sicuramente farà Il PWA Freestyle e Wave (gare permettendo) e poi gli abbiamo dato carta bianca per fare il GWA, il nuovo circuito mondiale di Wingfoil. A livello di attrezzatura gli forniremo tutto a 360 gradi per fare windsurf, wingfoil e kite, un po’ tutto quello che offre il nostro catalogo.

Gollito verrà integrato nello sviluppo delle vostre prossime tavole e vele?
Certamente contribuirà allo sviluppo delle nostre tavole, vele e foil, non potrebbe essere altrimenti per un atleta del suo livello.

Articolo precedenteAllenarsi a digiuno…fa sempre bene?
Articolo successivoAndora Surf Games: semaforo giallo campionato longboard
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità