Guida pratica a una vita più sostenibile in montagna

0

Oberalp propone la prima guida pratica per una vita più sostenibile in montagna

Il Gruppo Oberalp con i suoi marchi di montagna Salewa, Dynafit, Pomoca, Evolv e Wild Country è in continua evoluzione anche quando si tratta di sostenibilità sociale ed ambientale. Per il quarto anno consecutivo il gruppo pubblica Contribute, il proprio bilancio di sostenibilità. Inoltre, quest’anno viene presentato anche il primo Manuale Oberalp per invitare i propri consumatori a comportamenti sostenibili. Ruth Oberrauch, Head of Sustainability del Gruppo, si dichiara soddisfatta dei risultati ottenuti, riconoscendo però che il settore dell’outdoor è in costante evoluzione e che ci sono sempre nuovi ostacoli da superare: “In alcuni ambiti siamo tra i pionieri del settore, in altri stiamo facendo progressi e abbiamo raggiunto importanti traguardi, ma abbiamo ancora delle sfide da affrontare per raggiungere i nostri obiettivi”.

Il Manuale di comportamento per la Fan-Community dei marchi
Pensare e agire in modo responsabile fa parte della cultura aziendale del Gruppo Oberalp, che ogni anno raccoglie le varie iniziative insieme ai principali risultati nel proprio bilancio di sostenibilità. Novità assoluta di quest’anno è il Manuale Oberalp, che si rivolge direttamente ai consumatori e ai rivenditori del Gruppo. “Ciascuno di noi non ha solo la possibilità, ma anche il dovere di assumersi le proprie responsabilità e di agire in modo concreto.”, spiega l’Amministratore Delegato del Gruppo, Christoph Engl. “Per la prima volta, abbiamo pubblicato una guida facile e pratica che illustra come ogni individuo può contribuire e ridurre il suo impatto quotidianamente. Vogliamo che il nostro motto #contribute appartenga a tutta la nostra comunità.”, continua Christoph Engl. Il Manuale Oberalp è già disponibile sul sito web del Gruppo e lo sarà anche presto presso i negozi monomarca Salewa.

Vai al Manuala a questo link.

 

Articolo precedenteRicardo Campello a Maui, il nuovo video
Articolo successivoTest Julbo Rush: protezione e stile in MTB
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui