Home Running Eventi Hailu, finalmente primo a Cannes

Hailu, finalmente primo a Cannes

0

Oltre 14.000 partecipanti,molti dei quali provenienti dall’Italia, per la Marathon des Alpes Maritimes Nizza-Cannes, valida per lo Iaaf Bronze Label che finalmente ha visto concretizzarsi l’inseguimento alla vittoria per l’etiope Shume Hailu, che dopo essere salito sul podio nelle due precedenti edizioni ha centrato l’appuntamento con la vittoria. Hailu si è presentato sulla famosa Passeggiata della Croisette, conosciuta in tutto il mondo per il Festival del Cinema, in 2h09’27” con 40” di ritardo dal record della gara stabilito dal kenyano Kanda nel 2011. La gara ha visto un gruppo di 11 runner transitare in 30’42” ai 10 km e ancora una decina alla mezza in 1h05’00”, poi la selezione ha ridotto a 5 il gruppetto ai 30 km, quando Hailu si è trovato insieme al connazionale Mindaye Regasa e ai kenyani Barnabas Kiptum, Edwin Kemboi e Marius Kipserem. Poco più staccato il favorito dela vigilia, il qataregno Bellor Yator ancora con i muscoli affaticati dalla vittoria a Marsiglia due mesi prima. Hailu ha preso decisamente l’iniziativa al 35° km stroncando la resistenza dei suoi compagni di viaggio e andando a vincere in solitudine. Seconda piazza per Kiptum in 2h10’29”, terzo Kemboi in 2h10’39” davanti a Kipserem (2h10’56”) e Yator (2h11’20”). Prima piazza italiana per Nicola Spada, che con 2h28’33” ha centrato l’ingresso fra i primi 10.

Nella prova femminile si sono presto trovate davanti le kenyane Rose Jepchumba e Emily Rotich e l’etiope Tigist Abdi che hanno proseguito insieme per 30 km, transitando in 1h49’23”. La gara si è risolta 5 km dopo quando la 35enne Jepchumba ha allungato per andare a vincere in 2h33’52”,suo nuovo primato personale, staccando la Rotich di 1’29” e la Abdi di 3’38”.

L'arrivo di Shume Hailu sulla promenade di Cannes (foto organizzatori) L’arrivo di Shume Hailu sulla promenade di Cannes (foto organizzatori)