Ivrea-Mombarone, si corre il 15 settembre!

0
Camilla-Magliano-vincitrice-Ivrea-Mombarone-foto-Pantacolor.jpg
Camilla-Magliano-vincitrice-Ivrea-Mombarone-foto-Pantacolor.jpg

L’Ivrea-Mombarone, una delle corse in montagna storiche, ritorna sulla montagna simbolo del Piemonte e del Canavese, domenica 15; si tratterà della 43 edizione e, come da tradizione, si correrà proprio la terza domenica di settembre.

Massimo Farcoz vincitore dell'Ivrea-Mombarone 2018 (foto Pantacolor)
Massimo Farcoz vincitore dell’Ivrea-Mombarone 2018 (foto Pantacolor)

 

I numeri della “Ivrea-Mombarone”

20k e 2100D+

Partenza alle ore 8,30 dai 220 metri di quota di Piazza Ottinetti a Ivrea, per correre i 20 km e 2100 metri dislivello fino al traguardo della Colma del Mombarone a 2371 metri di quota, tra due ali di tifosi come si vedono alle tappe di montagna del Giro o del Tour. Corsa per corridori completi, bisogna essere scalatori ma anche andare forte in piano se si vuole ambire alle posizioni nobili della classifica.

 Folla-allarrivo-sul-Mombarone
Folla di pubblico sempre molto partecipe all’arrivo sul Mombarone! Il Piemonte in quanto a tifo non si smentisce mai!!! foto Pantacolor

I 10k NON COMPETITIVI Ivrea-Andrate

Per il terzo anno si disputa anche la gara non competitiva da Ivrea ad Andrate, 10 km con 600 metri di dislivello sullo stesso percorso, che partirà alle ore 9, e che serve per far avvicinare alla manifestazione anche chi non si sente pronto per fare 2100 metri di dislivello.

Camilla-Magliano-vincitrice-Ivrea-Mombarone-foto-Pantacolor.jpg
Camilla Magliano vincitrice nel 2018. Sarà una delle sicure protagoniste domenica 15 settembre. foto Pantacolor

Jonathan Wyatt ancora imbattuto

Corsa che è diventata internazionale negli ultimi anni per la valenza agonistica dei suoi protagonisti. I record del percorso sono del 6 volte Campione del mondo ora anche Presidente del WMRA (World Mountain Running Association) il neozelandese Jonathan Wyatt in 1h55’17”, mentre al femminile il record è di Camilla Magliano con 2h15’08”.

Circuito Tre Cime

L’Ivrea-Mombarone sarà anche la terza prova del Circuito Tre Cime, tre gare di corsa in montagna con la caratteristica comune di partire dal centro città ed arrivare in cima alla montagna di riferimento. Le altre due che si sono corse in luglio erano la Biella-Monte Camino e la Pont Saint Martin-Mont Crabun. La classifica finale si otterrà con la somma cronometrica delle tre gare.

I favoriti sono…

Favoriti per la gara maschile sono Massimo Farcoz, vincitore nel 2018, Dennis Brunod, Giovanni Bosio, Massimiliano Barbero Piantino, leader del “Circuito Tre Cime”, mentre nella gara femminile sono attese protagoniste Katarzyna Kuzminska, Chiara Giovando, Lara Giardino ed Elisa Arvat al netto delle iscrizioni dell’ultima ora.

Amici del Mombarone, la parola a Marco Zodo

Il presidente Marco Zodo ci dice: “Siamo a oltre 300 corridori iscritti, speriamo di battere il record della 40a edizione, per iscriversi ci sarà tempo fino a venerdì alle ore 12. Le previsioni meteo danno bel tempo e speriamo che sia così dopo la bufera di acqua della scorsa edizione. Comunque abbiamo introdotto un materiale obbligatorio per l’incolumità dei concorrenti in caso di condizioni climatiche avverse. Il Soccorso Alpino sul percorso monitorerà la situazione per garantire la sicurezza dal primo all’ultimo dei corridori. Appuntamento a domenica per la partenza in Piazza Ottinetti e buona corsa a tutti.”

ISCRIZIONI & INFO QUI!

 

Articolo precedenteProgress Cycles presenta le ruote disc in Graphene
Articolo successivoProAction Academy all’Italian Bike Festival
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui