Home Running Eventi Jornet e Forsberg, festa per due alla Rut50K

Jornet e Forsberg, festa per due alla Rut50K

0

La sete di vittorie di Kilian Jornet non si esaurisce mai e nel lontano Montana il campionissimo catalano ha compiuto l’ennesima impresa di una carriera inimitabile. Neanche 24 ore dopo aver conquistatola vittoria nel Lone Peak Vertical Kilometer, Jornet ha vinto anche la Rut50K, ultima tappa delle ultramaratahon per le Skyrunner World Series, dimostrando di aver perfettamente assimilato lo sforzo del giorno prima che i rivali non avevano sostenuto. Jornet è sempre stato in testa guadagnando terreno a ogni km per chiudere in 5h09’31”, irraggiungibile per l’americano Sage Canaday, campione del mondo di corsa in montagna su lunga distanza, che gli contendeva la vittoria nella challenge internazionale. 10’54” il ritardo dello statunitense, terza piazza per l’altro spagnolo Manuel Merillas a 19’46” davanti al britannico Tom Owens, a lungo terzo, staccato di 24’11” e all’americano Paul Hamilton a 34’45”. Nona piazza per l’italiano Fulvio Dapit, staccato di 45’19” e autore di una buona prova in rimonta.

Vittoria finale che le vale anche la conquista della challenge anche per la svedese Emelie Forsberg che in 6h32’39” ha staccato di 5’24” l’americana Kasie Enman e di 16’43” la neozelandese Anna Frost campionessa uscente. L’azzurra Alessandra Carlini ha chiuso ottava a 53’49”.

Emelie Forsberg raggiante all'arrivo, in alto la premiazione di Kilian Jornet e della Forsberg con maglia e medaglia per le Skyrunner World Series Ultramarathon (foto organizzatori) Emelie Forsberg raggiante all’arrivo, in alto la premiazione di Kilian Jornet e della Forsberg con maglia e medaglia per le Skyrunner World Series Ultramarathon (foto organizzatori)