LaFuma Original Ruck, lo zaino rispettoso dell’ambiente

0

LaFuma presenta Original Ruck: lo zaino durevole ed ecologico che non scende a compromessi sul rispetto dell’ambiente, il look e la funzionalità.

Da oltre 80 anni Lafuma disegna e realizza prodotti tecnici, pratici e di alta qualità per
la vita all’aria aperta con l’obiettivo di contribuire a tutelare l’ambiente. Lafuma vi accompagna in tutte le vostre avventure ordinarie e straordinarie. Dal quartier generale di Annecy, il teamdi Lafuma rinnova le collezioni del brand nel rispetto del know-how a cui deve la propria fama internazionale. Oggi il team presenta la propria gamma di prodotti dal design ecologico, che vanta l’etichetta Low ImpactTM.

Clément Farcy, product manager del dipartimento design e sviluppo di Annecy, ci racconta l’Original Ruck.

Quali sono i punti di forza di Original Ruck?

Original Ruck non scende a compromessi quando si parla di rispetto dell’ambiente, look e funzionalità.È ecologico, estremamente resistente e quindi anche durevole.

Dal punto di vista del design, è realizzato in un tessuto Ripstop – prodotto con una speciale tecnica di rinforzo che lo rende ancora più resistente – che ne afferma il carattere forte e lo rende l’ideale per la vita all’aria aperta. Le fibbie in metallo della chiusura principale si richiamano all’estetica dello storico zaino Lafuma degli anni ‘30, pur essendo nel contempo estremamente attuali.

Quanto alla funzionalità, Original Ruck è progettato per essere il compagno ideale tanto nella vita di tutti i giorni quanto durante le escursioni nella natura: ha una tasca per
il laptop con apertura dedicata, una cerniera sotto la patta per tenere al sicuro tutte le vostre cose, una tasca con cerniera laterale per ospitare un piccolo treppiede e una base imbottita per proteggere il suo contenuto. Robusto e confortevole, vi accompagnerà in tutte
le vostre avventure, in città e in campagna.

In che misura Original Ruck è ecologico?

Original Ruck vanta l’etichetta Low ImpactTM.
Si tratta di una certificazione rigorosa che identifica i prodotti che incarnano i valori del nostro programma ambientale (prodotti di qualità durevole, realizzati a partire da materiali a basso impatto ambientale in fabbriche verificate, con condizioni di lavoro conformi alle normative vigenti e agli standard ambientali, trasportati in nave o in treno…) – dalla fase della progettazione al prodotto finito. Per i consumatori in cerca di un prodotto ecologico, questa etichetta è una garanzia.

E Original Ruck merita questa etichetta: è composto per la maggior parte da poliestere riciclato (proveniente perlopiù da bottiglie di plastica) ed è totalmente privo di PFC.

I PFC sono composti chimici ampiamente usati nei prodotti destinati alla vita all’aria aperta.
Sono efficaci per garantirne l’impermeabilità, ma dannosi per la salute e l’ambiente. In linea con le nostre convinzioni in materia di ecologia, tutti i materiali di Original Ruck sono privi di PFC, e tutte le finiture (cerniere, occhielli, cavi…) sono in metallo, per garantire una durata ottimale.

Quali valori guidano il vostro programma di design ecologico?

Quando lavoriamo a una collezione, teniamo sempre a mente i nostri tre obiettivi: creare
un design senza tempo, di cui i consumatori non si stancheranno mai, minimizzare il nostro impatto sull’ambiente e massimizzare la durata e la robustezza dei nostri prodotti. Questi sonoi principi guida di tutte le nostre attività.

Nel progettare Original Ruck abbiamo puntato soprattutto sull’utilizzo di materie prime riciclate e sulla massima durevolezza.

Articolo precedenteWestern-Australia con Dieter Van der Eyken, il video
Articolo successivoMCipollini Bond2 Disc il test e le nostre considerazioni
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui