Pubblicità
Home Outdoor Itinerari Le tre “Ronde” per scoprire la Val Gardena
Pubblicità

Le tre “Ronde” per scoprire la Val Gardena

0
val gardena ronda

Sellaronda, Val Gardena Ronda e Culturonda sono tre percorsi ad anello (“ronde”) tra le montagne più belle del mondo: le Dolomiti.

Sellaronda

Conosciuto anche come il Giro dei Quattro Passi, perchè attraversa Passo Pordoi, Passo Campolongo, Passo Gardena e Passo Sella. 5 ore e 26 km di piste da percorrere secondo due sensi di marcia.

L’anello, tra i più famosi percorsi sciistici a livello globale, passa intorno al massiccio del monte Sella, attraverso le valli ladine Arabba (Valle di Fodom – Provincia di Belluno), Alta Badia e Val Gardena (Alto Adige – Südtirol) e Val di Fassa (Trentino).

Il Sellaronda non presenta particolari difficoltà tecniche, ma essendo un percorso molto lungo è necessario raggiungere l’ultimo passo prima delle 15.30 per poter essere di nuovo alla partenza prima dell’ultima corsa degli impianti.

Il giro è percorribile in inverno con gli sci e in primavera o estate in bici.

ronde val gardena

Val Gardena Ronda

Questo giro comprende tutti e tre i centri principali della Val Gardena e l’Alpe di Siusi: si può iniziare da uno a piacere tra questi.

Una ” ronda ” immersa nel paesaggio della Val Gardena, adatta a tutti i livelli di sci e con le discese più divertenti.

Culturonda

Un’altra delle ronde della Val Gardena è il Culturonda.

Si attraversa la Città dei Sassi per raggiungere Passo Sella: qui si può godere di un panorama mozzafiato sul Sassolungo, Cinquedita e Marmolada, fino al Monte Pana.

Dunque si prosegue sulla pista Saslong B fino a Castel Gardena, una residenza estiva conosciuta anche come Fischburg, realizzata in stile rinascimentale tra il 1622 e il 1641. Dal Col Raiser, dove si può visitare un museo privato con dipinti sulle Dolomiti, si arriva all’Alpe di Seceda (Parco naturale Puez-Odle,  fa parte del Patrimonio mondiale dell’Unesco).

Si scende poi dalla pista più lunga dell’Alto Adige (10,5 km), che è appunto chiamata “La Longia”, attraverso il canyon, passando di fronte a una cascata di ghiaccio e al maso “Costamula”.

Scopri di più sulla Val Gardena qui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità