Pubblicità
Home Running Eventi Lenovo Relay Marathon confermata il 16 maggio
Pubblicità

Lenovo Relay Marathon confermata il 16 maggio

0

Un’edizione davvero Speciale quella della GENERALI MILANO MARATHON 2021, con la formula inedita della Lenovo Relay Marathon che quest’anno diventa ANYWHERE, ovvero formula aperta anche ai singoli.

ISCRIZIONI QUI!

 

 

 

Foto LaPresse/ Piero Cruciatti
Il percorso

Il 16 maggio a Milano si ritorna a correre con l’edizione speciale 2021 della Generali Milano Marathon, organizzata da RCS Sports & Events.

Un massimo di 120 partecipanti si darà battaglia sui 42.195 metri canonici della maratona élite, che si svilupperanno su un veloce circuito di circa 7 chilometri, ripetuto più volte.

Baricentro dell’evento sarà la sede di Generali, Title Sponsor dell’evento dal 2019, in City Life.

Foto LaPresse/ Piero Cruciatti

Lenovo Relay Marathon ANYWHERE

Lo slogan prescelto “Correre ovunque tu sia” vuole offrire ai runner la possibilità di partecipare pur non essendo fisicamente a Milano, diventando parte attiva (e solidale) dell’evento.
Infatti, grande novità di quest’anno è la Lenovo Relay Marathon ANYWHERE.

Foto LaPresse/ Piero Cruciatti

La staffetta non competitiva riservata a squadre di 4 runner, ognuno dei quali potrà correre le frazioni del percorso, due “lunghe” e due “corte” la stessa domenica della Generali Milano Marathon e sostenere così la propria Charity preferita. Le corse saranno tracciate con l’App dedicata o qualsiasi dispositivo GPS, e caricate sul portale dell’evento.

Generali Milano Marathon 2019

ISCRIZIONI QUI!

Milano Marathon Charity Program

La staffetta ANYWHERE è vincolata alla donazione a favore di una tra le ONP aderenti al Milano Marathon Charity Program, l’iniziativa di fundraising che consente di correre a sostegno di un’Organizzazione Non Profit (ONP).

Il Charity Program nel 2019 ha stabilito un nuovo record con oltre 1,3 milioni di euro raccolti.

Foto LaPresse/ Marco Alpozzi
Titus EKIRU in foto

ONP suddivise in sei categorie

Le ONP del Milano Marathon Charity Program sono raggruppate in sei categorie:

  1. Platinum
  2. Gold
  3. Silver Plus
  4. Silver
  5. Bronze
  6. Wild

ISCRIZIONI QUI!

Generali Country Italia e The Human Safety Net

A queste si aggiungono altre tre associazioni promosse da Generali Country Italia insieme a The Human Safety Net, l’iniziativa globale del Gruppo Generali a favore delle comunità.

Tanti e diversi gli ambiti in cui operano le Organizzazioni (inclusione sociale, salute, disabilità, istruzione, sport e ambiente) e con una particolare attenzione alla tutela e alla cura dell’infanzia.

Presenti in questa edizione Dynamo Camp, Sport Senza Frontiere, LILT, La Grande Casa e, come new entry, anche l’AIL che da anni promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma.

Rete del Dono rimane il grande Partner organizzativo del progetto di solidarietà.

Foto LaPresse/ Marco Alpozzi

Formula ANYWHERE per correre ovunque

Un’altra importante iniziativa è che la formula ANYWHERE è estesa anche ai singoli runner, con l’invito a percorrere la lunghezza di una frazione della staffetta.

ISCRIZIONI QUI!

I singoli possono iscriversi direttamente sul sito generalimilanomarathon.it e scegliere a quale ONP destinare la donazione minima di 5 euro compresa nella quota, per essere parte attiva e solidale dell’evento.
Tutti i partecipanti che si iscrivono entro la fine del mese riceveranno prima della gara un race kit contenente il pettorale, una t-shirt tecnica Under Armour, la medaglia e potranno condividere la loro esperienza sulla stessa app ufficiale dell’evento.

 

Allenamenti firmati Gazzetta Active

Protagonista della Generali Milano Marathon 2021 è il progetto Be Active.

Per la prima volta, la sezione dedicata allo sport attivo del sito gazzetta.it diventa parte integrante del percorso di avvicinamento.  Un’iniziativa di ampio respiro: un vero e proprio training digitale che coinvolge i runner. Gazzetta BeActive intende guidare gli utenti attraverso un piano di allenamento virtuale ideato per essere affrontato da tutti, qualsiasi sia il livello di preparazione fisica. Partito lo scorso 15 marzo, il progetto si compone di otto settimane di allenamenti con quattro live training, sul canale instagram@gazzetta.active.

Ignazio Moser e Andrea Dianetti gli influencer di BeActive.

 

Articolo precedenteElan ed il nuovo Ripstick Tour
Articolo successivoKoo Edge: il test della maschera MTB
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità