Pubblicità

LOFTSAILS OXYGEN 6.8, IL TEST

0

La Oxygen è la vela da freerace senza camber di Loftsails, il prestigioso marchio distribuito da ZZSurf. È indubbiamente uno dei modelli di maggiore successo del velaio Monty Spindler.

In breve, l’Oxygen è una vela da puro freeride: prestazioni facili e accessibili.
Sin dal suo esordio in acqua nel 1999, quando è nato il marchio Loftsails, l’Oxygen ha ricevuto elogi dalle riviste di tutto il mondo. Dal 2005 vince i test freeride delle varie riviste ed è soprattutto amata dai tanti utilizzatori sparsi in tutto il mondo. Senza dubbio, l’Oxygen offre ottime prestazioni da slalom ma con una vela semplice da manovrare e senza camber.

Nella versione 2020, sono presenti delle caratteristiche evolutive ma non rivoluzionarie rispetto ai modelli degli anni precedenti, seguendo in pieno la filosofia del raggiungimento della perfezione del velaio Monty Spindler con piccoli e costanti miglioramenti. Dettagli che vanno a migliorare le già ottime prestazioni di questa vela senza camber e con un carattere decisamente sportivo. Disponibile dalla 4.6 alla 9.5 con 6 o 7 stecche a seconda della misura.

Il modello 2020 della Oxygen è disponibile in due costruzioni, contraddistinte da due diversi colori. La versione blu ha una costruzione full xply molto resistente, mentre la classica arancione (il modello da noi provato nella misura 6.8) ha un utilizzo maggiore di monofilm, con rinforzi in xply solamente sulle parti più esterne della vela. I due occhielli di bugna consentono di ampliare il range della vela.

Una delle principali caratteristiche che abbiamo riscontrato durante il nostro test al PierWindsurf è la notevole propensione della vela all’accelerazione, facendoti divertire raggiungendo facilmente e in breve tempo la massima velocità ma sempre mantenendo la vela sotto controllo anche nelle raffiche più forti o nelle strambate più impegnative. Questo grazie al stabilissimo profilo dato dalle prime due stecche sotto il boma, sembra quasi una vela da slalom. In navigazione la vela risulta essere sempre stabile e basta chiudere con la mano posteriore per dare gas a questo motore superando così in velocità i vostri amici.
Nella versione 2020 la cura dei dettagli e degli inserti in gomma di protezione delle stecche è quasi maniacale e indubbiamente molto utile per salvaguardare lo stato di usura della vela. Pratico ed esteticamente piacevole, anche l’ampio pad integrato di protezione per la base dell’albero.

In acqua la leggerezza della vela si sente e ti permette anche di eseguire qualche manovra divertente o semplicemente di saltare in alto in pieno controllo.
100% approved!

 

Articolo precedenteGiro Spherical il casco nuovo diverso e con Mips
Articolo successivoCanyon Speedmax Disc 2021 l’arte della tecnologia
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui