Lombardi e Modica tricolori della 6 Km

0

Va a Marco Lombardi (Libertas Runners Livorno) e Silvana Modica (Palermo Running) la 6 ore di Capo d’Orlando, valida come campionato italiano IUTA delle 6 Ore  e organizzata dalla podistica Capo d’Orlando. 100 gli atleti impegnati nella competizione singola; in contemporanea alla gara individuale si sono disputate le staffette 2×3 ore e la 3×2 ore (18 in tutto).

Il toscano Lombardi(che si è laureato campione italiano assoluto IUTA) ha dominato la gara, incalzante e costante il suo ritmo che ha ben presto consentito di fare il vuoto tra sé e i suoi “rivali”. Alla fine delle 6 Ore erano quasi 81 (80.708) i km percorsi da Lombardi, una verea macchina da guerra. Al secondo posto un ottimo Max Buccafusca (Club Atletica Psrtinico) che ha chiuso la 6 Ore dall’alto dei suoi 77 km e 551 metri. Terzo assoluto, in rimonta, Benedetto Patti (GS Atletica Mazara) con 71 km. 687 metri percorsi. Quarta piazza per Vito Massimo Catania (Amatori Regalbuto) generoso e mai domo come sempre, con poco meno di 70 km. e Giuseppe Cozzo (Maratonina Udinese) con 68km423. In gara anche l’ultramaratoneta Marco Bonfiglio, per il lombardo, un proficuo allenamento, tante foto ricordo e l’occasione di scoprire una terra ospitale.

Più combattuta la gara al femminile con Silvana Modica, che ha sfruttato il suo ottimo momento di forma e soprattutto la sua regolarità per avere la meglio (soprattutto nella seconda parte della gara) sulle avversarie. L’atleta della Palermo Running, allo sparo della sesta ora ha fatto segnare un chilometraggio di 62km.937 metri; alle sue spalle un’altra atleta che fa della regolarità la sua forza Gabriela Chebac (Atletica Sicilia) con 61km.629 metri; terza un’altra specialista delle ultra, Lara La Pera (a lei il titolo italiano IUTA) con poco più di 61 km. “coperti”. A completare il quintetto Severine Victori Vallin (Filippide Messina) con 56km.290 e la specialista Elena Cifali (Atletica Sicilia) con 53km429 metri.

Silvana Modica vincitrice a Capo d'Orlando (foto Siciliarunning) Silvana Modica vincitrice a Capo d’Orlando (foto Siciliarunning)

90 in tutto gli atleti che hanno chiuso la gara. Spettacolo e divertimento anche con le staffette: nella 2×3 ore vittoria dell’Atletica Nebrodi 1 (Agnello/Valenti) con quasi 80 km percorsi. Sempre nella staffetta lunga ma mista (Collovà/Barbagallo) vittoria della Bella e la Bestia. Nella 3×2 ore a vincere sono stati gli atleti della Libertas Lamezia (Godino, Bruno, Magisano) con poco più di 92 km. che hanno avuto la meglio sui partinicesi della Duracell.  Staffetta mista alla coppia Betta-DeCaro-Melita).

Archiviata la 6 Ore e in attesa delle ricche premiazioni si è svolta una 10km. valida, tra l’altro come campionato regionale ACSI. A vincere è stato Salvatore Pisciotta (ACSI – Montelepre) con il tempo di 34’51” che in volata ha avuto la meglio su Fabrizio Vallone (stesso tempo) del GS Atletica Partinico. Terzo Francesco Bonavita (GS Indomita) in 35’58. Tra le donne successo di Maria Pistone (Forte Gonzaga Messina) in 44’20. Piazza d’onore per Daniela Natoli (Podistica Pattese) in 44’39, a chiudere il podio Domenica Lucia Trifirò (GS Indomita) in 47’51.

In chiusura torniamo alla 6 Ore, bella manifestazione, magistralmente orchestrata da Cinzia Sonsogno e dal gruppo della podistica Capo d’Orlando (atleti, familiari, dirigenti); un gruppo coeso che ha fatto squadra riuscendo a “vincere” la scommessa più difficile quella di “superarsi” in questa seconda edizione risultata ancora più convincete della prima che pur aveva ricevuto tantissimi elogi. Location stupenda (chiusura della 6 Ore con il tramonto da incorniciare) clima favorevole, che ha “cullato” gli atleti lungo tutte le 6 ore, pubblico partecipe e un sorriso per tutti, in puro stile podistica Capo d’Orlando.

Siciliarunning.it