Madesimo Winter Trail, si corre l’8 marzo

0

Domenica 8 marzo torna il Madesimo Winter Trail per correre in Valchiavenna sulle vie di Carducci, in occasione della Giornata internazionale della donna che sarà festeggiata nel migliore dei modi all’insegna dello sport e del benessere. Special guest Ivana Di Martino

“Il luogo è bellissimo, l’aria stupenda” le parole con cui lo stesso Carducci descriveva la sua Madesimo.” G.Carducci

Il Madesimo Winter Trail corre insieme alle donne

Madesimo conferma la sua Giornata internazionale della donna all’insegna dello sport e della corsa, celebrando con grande sportività la seconda edizione della sua caratteristica gara sulla neve, il Madesimo Winter Trail, ideata dal Consorzio Turistico di Madesimo e organizzata dalla SSD Andromeda Sport.

Carducci cittadino onorario di Madesimo

“Il luogo è bellissimo, l’aria stupenda” le parole con cui lo stesso Carducci descriveva la sua Madesimo.”

Gli appassionati di trail running potranno tornare ad ammirare la bellezza della località in provincia di Sondrio, tra le eccellenze turistiche dell’arco alpino, correndo proprio sulle strade care a Giosuè Carducci nei suoi 15 anni di frequentazione, che nel 1901 gli valsero la cittadinanza onoraria.

A introdurre la manifestazione sabato 7 marzo un aperitivo tutto al femminile, dalle ore 18 presso La Genuina in via Antonio De Giacomi 7, dedicato al binomio donne ed endurance. Cristina Turini, introdurrà il libro Correre è la risposta (edizioni Sperling & Kupfer) alla presenza dell’autrice Ivana Di Martino, ultramaratoneta, coach e conduttrice radiofonica della trasmissione Personal Best di Radio 24. Attraverso la storia di Ivana si parlerà del fondamentale valore che la corsa sta assumendo nella vita di numerose donne: un’importante leva motivazionale nell’affrontare piccole e grandi difficoltà quotidiane.

ISCRIVITI QUI! 

Il tracciato del MADESIMO WINTER TRAIL

L’appuntamento, nato per offrire una formula alternativa per vivere la montagna, toccherà lungo il tracciato di 9 km, con un dislivello positivo di circa 300 m, il centro del Comune lombardo per poi risalire senza difficoltà la dorsale degli Andossi. Il percorso, con partenza e arrivo dalla zona dell’Arlecchino, regalerà ai partecipanti gli incantevoli panorami della vallata, che hanno ispirato alcuni dei capolavori del poeta, e scorci mozzafiato, come le cime dei pizzi Tambò, Ferrè, Piani e Quadro.

Nel tratto conclusivo il trail porterà nel fondovalle fino ai piedi del pizzo Spadolazzo, correndo nella conca boschiva che ospita il paese e godendo di un’ampia visuale sulle piste da sci, compreso l’altopiano di Motta.

Alle ore 10 partiranno in un’unica batteria sia gli atleti competitivi sia gli open, tra cui anche amanti del trekking che potranno camminare lungo l’itinerario. L’evento arricchisce il già fitto calendario di eventi e attività della Valle Spluga, meta ideale per la pratica degli sport invernali, come sci, con ben 40 km di piste, snowboard, snowkite, ciaspole, motoslitte e fat bike.

Articolo precedenteCome si costruisce e sviluppa un test
Articolo successivoNuovo accordo tra Tissot e RCS Sport per il Giro
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui