Pubblicità

Makalu: la storia del settimo 8000 di Camandona

0

Lunedì 23 maggio 2016 in tarda mattinata la guida alpina Marco Camandona ha raggiunto la vetta del monte Makalu, Nepal, a quota 8.463 mt. E’ il settimo ottomila per l’alpinista valdostano e storico testimonial Millet, che era partito per conquistare la vetta himalayana insieme al compagno di spedizione Marco Confortola nel mese di aprile.

Camandona_Makalu

Le difficoltà tecniche della parete nord-ovest del Makalu sono state rese ancora più estreme dalla decisione dei due alpinisti di salire senza ossigeno, senza l’ausilio di sherpa in quota e con l’allestimento di soli 2 campi. Il trekking di avvicinamento al Campo Base lungo 6-8 giorni parte dal villaggio di Num, porta di ingresso al Parco Nazionale del Makalu e si snoda attraverso lo splendido paesaggio nepalese fino a raggiungere la valle del Barun Nadi, caratterizzata dagli alti pascoli di yak.

Una volta allestito il Campo Base a quota 5500 mt l’ascesa ha inizio dalla morena del ghiaccio Chago. Dopo giorni di meteo sfavorevole caratterizzato da forte vento che ha costretto gli alpinisti a una lunga attesa al Campo Base, l’ascesa al C1 è iniziata il 21 maggio, con la partenza dal C2 alle 19.00 (ora locale) per sfruttare la finestra di bel tempo che indicava lunedì 23 come il giorno migliore per conquistare la vetta del Makalu.

Iniziata nel 1996 con il Manaslu, la lunga carriera di Camandona come alpinista himalayano vede tra le spedizioni più significative quelle sul K2 nel 2000, sull’Annapurna nel 2003-2005 e 2006, il monte Everest conquistato nel 2010 e la più recente al Kanchenjunga nel 2014.

Quella con Camandona si riconferma un’importante collaborazione per il marchio Millet, che lo ha equipaggiato in tutte le sue spedizioni, confermando così la propria posizione di brand leader nell’alpinismo. Marco Camandona ricopre inoltre il ruolo di Direttore Tecnico della gara di scialpinismo internazionale Millet Tour du Rutor Extreme, arrivato nel 2016 alla sua 18° edizione. Diario SMS della spedizione: www.camandonamarco.com