Home Running Eventi Maltempo protagonista della domenica

Maltempo protagonista della domenica

0

Domenica abbastanza scarna di appuntamenti, complice anche il maltempo che ha portato alla cancellazione di alcuni eventi, prima fra tutti la Maratonina in Santa Croce a Reggio Emilia. Restando in tema di 21,097 km, la Ventuno del Cima ha visto un podio tutto kenyano con Hosea Kisorio KImeli che aggiunge un’altra perla alla sua ricca collezione aggiudicandosi la terza edizione in un probante 1h04’34”. Alle spalle del portacolori della Virtus Lucca i connazionali Bernard Kipsang Chumba (Atl.Futura) a 6” e Daniel Kipkirui Ngeno (Asd Vini Fantini) a 35”. Fuori dal podio i marocchini Ahmed Nasef (Atl.Ponzano Autotrasporti) a 3’16” e Jaouad Zain (Lbm Sport) a 3’17”, davanti al primo italiano, Filippo Lo Piccolo (Good Race Team) a 7’22”. A impedire il completo trionfo kenyano ci ha pensato Laura Giordano (Atl.Silca Conegliano) che in 1h18’08” ha preceduto a sorpresa l’africana Eunice Chebet (Atl.Futura) di 22”, terza Giovanna Ricotta (Atl.Riviera del Brenta) a 52”. Classificati in 725.

Record di partecipazione nonostante le pessime condizioni atmosferiche della zona a Fusignano (Ra) per la Fusoloppet, 36esima edizione, vinta da Michele Cacaci che in 1h08’45” ha staccato di 1’53” il marocchino Rachid Berhamdane e di 3’05” Mattia Camporesi. Gara donne vinta da Anna Spagnoli che con un progressivo allungo nella seconda parte di gara ha chiuso in 1h22’22” lasciando a 2’26” Ana Nanu e a 6’23” Fausta Borghini.

Restiamo in Emilia Romagna: nuova tappa del Trofeo Bentivogli a Granarolo nell’Emilia (Bo) con la Camminata di Viadagola su 10 km, prima posizione per il sempre più convincente azzurro junior Alessandro Giacobazzi (Fratellanza 1974) che in 32’24” ha lasciato a 1’53” Elia Generali (Atl.Castenaso) e a 2’07” Lorenzo Diani (Pod.Pontelungo). Fra le donne prima Isabella Morlini (Atl.Reggio) in 36’15”, con 1’36” su Francesca Giacobazzi (Fratellanza 1874) e 4’03” sulla britannica Rachel Elaine Burgess (Pod.POntelungo). Al traguardo in 448.

Doppio appuntamento a Roma: seconda edizione della Corsa del Ricordo, la gara facente parte delle celebrazioni per ricordare attraverso lo sport la tragedia delle Foibe e l’esodo delle popolazioni Giuliano-Dalmate dopo il secondo conflitto mondiale. La gara sui 10 km ha visto il successo del russo Mikhail Kulkov che in 31’30” ha avuto ragione con un forte impulso nella seconda parte di gara dei suoi compagni di fuga marocchini Mohamed Hajjy (Atl.Castenaso Bologna) staccato di 9” e Tarik Marhnaoui (Colleferro Atl.) di 50”. Quarta piazza per l’italiano Gabriele De Nard (FF.GG.) a 58”. Vittoria azzurra invece fra le donne grazie a Eleonora Bazzoni (Rcf) in 36’12” con 1’01” su Camille Marchese (Mos Maiorum) e 1’42” su Diletta Magistri (Top Runners Castelli).

il russo Kulkov vince la seconda edizione della Corsa del Ricordo; sopora Hosea Kimeli Kisorio primo alla Ventuno del Cima (foto organizzatori) il russo Kulkov vince la seconda edizione della Corsa del Ricordo; sopora Hosea Kimeli Kisorio primo alla Ventuno del Cima (foto organizzatori)

Erede della “Aspettando la Mezza” è la XMilia, che recupera una gara presente nel calendario nazionale alcuni anni fa. La prova romana, aperitivo della RomaOstia del 1 marzo, ha premiato l’azzurro Manuel Cominotto (Esercito) primo in 46’00” con 40” su Carmine Buccilli (Atl.Casone Noceto) e 4’07” sull’eritreo Eliyas Embaye (Lbm Sport Team), mentre fra le donne ha prevalso un’altra azzurra dell’Esercito, Fatna Maraoui in 53’08” con Isabella Papa (Forze Armate) a 6’02” e Virginia Petrei (Olimpiaeuro Camp) a 6’05”. Ben 1.817 arrivati.