MARATONA DI PISA E HOKA ONE ONE CORRERANNO INSIEME

0
Pisa Marathon 2017

Presso il Fifty House Hotel di Milano, location  di assoluta eccellenza, è stata presentata ieri alla stampa italiana la 19esima edizione della Pisa Marathon, che si svolgerà 17 dicembre. Sponsor tecnico d’eccezione, dopo il recente accordo siglato per le prossime due edizioni, sarà Hoka One One, azienda francese leader nel mondo della calzature da running, trail e triathlon.

Alcuni esponenti di AD 1063, società organizzatrice dell'evento pisano in compagnia di Alessio Ranallo, in grigio, responsabile di Hoka One One e alcuni atleti Hoka accosciati
Alcuni esponenti di AD 1063, società organizzatrice dell’evento pisano in compagnia di Alessio Ranallo, in grigio, responsabile di Hoka One One e alcuni atleti Hoka accosciati

La maratona pisana è annoverata a buon diritto fra le prime 10 maratone d’Italia ed è apprezzata ogni anno sia per il percorso che per l’incredibile scenario di interesse storico e non solo che scorre lungo tutti i 42k.

Alessio Ranallo di Hoka One One illustra la nuova partnership

La collaborazione tra 1063AD ed il brand americano darà vita anche al team ‘Flying Girls’ formato da Influencer che quest’anno prepareranno La Pisanina e nel 2018 la Maratona. Iscrizioni agevolate ancora fino al 31 agosto.

“La Pisa Marathon – hanno spiegato da Hoka One One Italia – rappresenta una competizione unica nel suo genere, a causa delle sue caratteristiche tecniche, ma anche per l’unicità del territorio in cui si svolge. L’obiettivo è di contribuire a caratterizzare l’evento in modo unico, facendo leva su strategie di comunicazione innovative per portare la notorietà dei due brand ad un nuovo livello”.

“Siamo molto soddisfatti di questo accordo – ha spiegato Sergio Costanzo di 1063AD, Società organizzatrice della PisaMarathon e de La Pisanina – perché rappresenta non solo una collaborazione con un’azienda di primissimo piano, ma anche perché sottolinea il livello raggiunto dal nostro evento, caratterizzato da un percorso piatto e veloce, ma anche suggestivo e vario perché in grado di condurre i podisti dal centro storico della città fino al mare!

“I numeri di Pisa Marathon parlano chiaro, una gara in continua ascesa da quel prima edizione del 1999, organizzata all’epoca dalla Confesercenti Toscana Nord con il preciso intento di portare nella città toscana un evento sportivo di spicco e di chiaro interesse sportivo e turistico. Circa 250 iscritti nel 1999 e oltre 3400 nel 2016, tra 21k e 42k a cui si devono aggiungere altri mille iscritti circa per le prove non competitive. Per noi sono cifre importanti. Vorremmo arrivare a 5000 iscritti per l’edizione del ventennale l’anno prossimo.”

La maratona pisana è astata accreditata del riconoscimento internazionale Bronze Label fida e obiettivo degli organizzatori è raggiungere presto la Silver Label. La manifestazione è anche molto apprezzata dal pubblico femminile, basti pensare che nel 2016 le donne iscritte nelle varie prove sono state oltre il 18% e le previsioni le danno in netta crescita.

Il progetto Hoka One One Flying Girls

Visto l’alto gradimento da parte del pubblico femminile, si è così deciso di istituire un progetto legato alle influencers italiane che, una volta selezionate all’interno del team, per diciotto mesi correranno, e si alleneranno, mettendo nel mirino La Pisanina per il 2017 e la Pisa Marathon per il 2018:

Spiega Andrea Maggini, socio fondatore di AD1063: “Forniremo alle runner selezionate la consulenza di alcuni tecnici del nostro Team che le accompagneranno all’esordio di dicembre alla Mezza Maratona. Anche questo è un progetto nel quale crediamo fermamente perché conferma l’importanza che noi come Organizzazione diamo al coinvolgimento del mondo femminile nell’universo della corsa… un dato su tutti, a dimostrazione di ciò: nel 2016 il nostro evento ha avuto una delle percentuali di atlete femminili tra le più alte d’Italia… il 17 per cento!

LE ALTRE GARE 1063AD – Oltre alla Pisa Marathon ed a La Pisanina, che domenica 17 dicembre saranno accompagnate anche da tre Christmas Run non competitive di 14, 7 e 3k, 1063AD organizza nel territorio numerose altre gare, sia stradali che offroad, come il Vertical Faeta di febbraio, 3,5k con 800 metri di dislivello positivo, il Trail dei Monti Pisani di marzo, 45,6k con 2.712 metri di dislivello, 26,5k con 1.350 metri di dislivello e 17,8k con 1.004 metri di dislivello, il Giglio Trail di marzo, 26,4k con 1.350 metri di dislivello e 10,6k con 550 metri di dislivello, e la City Track Run di ottobre, manifestazione ludico – motoria di orienteering in notturna a squadre.

QUOTE PISA MARATHON E LA PISANINA – Maratona: dall’1 aprile al 31 agosto il pettorale avrà il costo di 40,00 euro, per poi passare a 50,00 euro dall’1 settembre al 2 novembre ed a 60,00 euro dal 3 novembre al 6 dicembre. Se disponibile, sarà possibile effettuare l’iscrizione all’interno dell’Expo nei giorni di venerdì 15 e sabato 16 dicembre al costo di 70,00 euro. La Pisanina 21km: dall’1 aprile al 20 novembre la gara avrà un costo di 35,00 euro, che passerà a 40,00 euro dal 21 al 30 novembre ed a 45,00 euro dall’1 al 6 dicembre. In Expo sarà possibile acquistare i pettorali, se non terminati, al costo di 55,00 euro.

ISCRIZIONI – Iscriviti online QUI o scopri l’elenco dei Pisa Marathon Point.

ESCHER – Come tutti gli anni, anche per il 2017 la PisaMarathon ha legato il proprio nome a quello di un grandissimo artista di fama internazionale, l’incisore e matematico olandese Maurits Cornelius Escher, senza dubbio uno dei più apprezzati e dibattuti artisti del Novecento. Le opere, che saranno esposte all’interno delle sale del Palazzo Blu, rappresenteranno una raccolta dell’arte dello scienziato – artista che ha saputo coniugare nelle proprie litografie, xilografie e chine concetti come il moto perpetuo, l’infinito, l’autoreferenzialità, i processi ricorsivi ed oggetti impossibili come il Triangolo di Penrose o il Cubo di Necker.

INFORMAZIONI E CONTATTI – www.maratonadipisa.com | Facebook | Twitter | Instagram

Articolo precedenteSimmer Style, le vele 2018 Icon e Apex
Articolo successivoBkool Smart Pro2, nuovo e più silenzioso
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui