Marc Paré con Simmer Boards

0

Marc Paré Rico, 18 anni da Barcellona, già parte del team Simmer Style per le vele, lascia 99novenove e da quest’anno utilizzerà anche le tavole del brand svedese. Al momento Marc si trova a Cape Town per gli allenamenti invernali. Rimarrà in zona fino a marzo, per quest’anno ha deciso di non continuare con gli studi e di dedicarsi totalmente al windsurf. Marc, Campione PWA Wave Junior 2016, attualmente è uno dei migliori saltatori in zona, l’altro giorno nella bufera dei 40 nodi di Big Bay i due che volavano più erano un certo Alessio Stillrich e Marc Parè.

Aspettando di entrare in acqua a Cape Point abbiamo fatto qualche domanda al giovane Marc.

Marc, complimenti per la vittoria del titolo PWA Wave Junior, come è andata la tua stagione?
È stata una stagione fantastica, ho iniziato molto bene con la gara di Pozo dove nel Double avrei potuto ottenere il nono posto ma poi non è stato concluso. Anche a Tenerife ho gareggiato bene scontrandomi prima con Thomas Traversa e poi nel double con John Skye perdendo di solo 0,5 punti. In Germania a Sylt per me è stato il peggiore evento della stagione. In Maui sono riuscito a navigare meglio dell’anno precedente ma è ancora per me un posto difficile per performare bene. È uno spot che devi conoscere molto bene per capire dove stare, quali onde prendere e da dove partire.

Dai video che hai pubblicato sembra che sei migliorato molto anche mure a dritta?
Si, dopo la Novenove Aloha Classic mi sono fermato un po’ di più a Maui per allenarmi e ho iniziato a surfare meglio. Proprio andare bene anche nelle condizioni mure a dritta è il mio obiettivo principale per quest’anno.

Per il 2017 sarai equipaggiato totalmente Simmer Style e userai anche le loro tavole?
Si, sono molto felice anche di usare le tavole Simmer da questa stagione. Sono molto orgoglioso di far parte ora totalmente di un unico team. Utilizzo le loro vele da molti anni ed è stato un passaggio naturale usare anche le vele. Abbimao diversi progetti in cantiere per il futuro.

Quali modelli di tavole Simmer userai per il Wave?
Qui in Cape Town sto usando i FlyWave per avere più controllo nei turns e nelle condizioni down the line. Sto usando anche il Quantun, una tavola più indicata per le condizioni on shore. Mi trovo molto bene con entrambe, hanno uno stile un po’ diverso da quello a cui ero abituato, ma sono tavole molto semplici e adatte a tutti i tipi di rider.

E quali vele usi?
Per le misure grandi uso la Black Tip, una vela più adatta per surfare, e per le misure più piccole ho la Icon, ottima vela sia per surfare che per saltare come a Pozo o a Tenerife quando c’è vento forte.

Quanto ti fermerai qui a Cape Town?
Quest’anno mi fermo un po’ di più del solito per allenarmi. Tornerò in Europa il 7 marzo. Ho fino le scuole superiori e ora ho deciso di prendermi un anno di pausa dagli studi e di dedicarmi totalmente al windsurf.

FOTO ACTION Billy Short
FOTO LIFESTYLE 4Windsurf

Articolo precedenteCJ nelson – three morning
Articolo successivoRiccardo Marca fa il salto di qualità
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.