Home Windsurf Video Marc Paré: the involuntary Danish
Pubblicità

Marc Paré: the involuntary Danish

0

Nel 2020 il windsurfista professionista Marc Paré è sfuggito al lockdown spagnolo seguendo il suo cuore – che lo ha portato nel piccolo villaggio di pescatori Klitmøller
sulla costa occidentale della Danimarca.
Il piano era di rimanere per un breve periodo, ma le settimane si sono trasformate in mesi, e ora – più di un anno dopo – Paré si è innamorato sia del villaggio di Klitmøller, delle condizioni nordiche e lo stile di vita danese. In questo video hanno cercato di catturare sia l’incredibile abilità di Paré sull’acqua, sia il suo ritrovato amore per lo stile di vita danese.

Prodotto da: West Coast Visuals Diretto da: Markus Rydberg Supportato da:
Fanatic & Duotone Windsurfing DOP & Edit: Markus Rydberg Ringraziamenti speciali a: Thilde e la sua famiglia, Lars Jensen, Morten, Pierre, lo staff del café Hawgus, la crew Danish open e Matthäus Merkle”.

Articolo precedenteSpecialized S-Works 7 Lace, stile e sostanza
Articolo successivoTarifa Mondiale GWA 2021, il report di Riccardo Zorzi
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui