Maschera Easybreath by Decathlon, una esperienza indimenticabile

0

La maschera Easybreath è la prima maschera integrale da snorkeling per vedere e respirare in acqua con la stessa facilità che sulla terra ferma. Immagina di fare una escursione in sup con la tua famiglia, raggiungere una spiaggia fantastica e potersi immergere ed esplorare comodamente il fondale, sarà una esperienza!


Prima della Easybreath…
Per la maggior parte delle persone l’ostacolo principale nella pratica dello snorkeling è la difficoltà di respirare in acqua con il boccaglio. In effetti, la respirazione con la bocca non è naturale e il boccaglio può risultare scomodo. Il campo visivo di una normale maschera è abbastanza ridotto e l’appannamento spesso non permette di godere appieno delle meraviglie dei fondali marini.
Partendo da questa constatazione il team di progettazione Subea ha rivoluzionato la pratica dello snorkeling sviluppando la prima maschera integrale che consente di vedere e respirare in acqua con la stessa facilità che sulla terra ferma.

Easybreath snorkeling mask: Come funziona?
Con l’Easybreath Decathlon si respira in maniera naturale sia con il naso che con la bocca, esattamente come all’aria aperta. Grazie alla sua dimensioni, questa maschera innovativa offre una sensazione di campo visivo pari a 180°, eliminando completamente l’appannamento grazie ad un doppio flusso d’aria. Per fare in modo che l’acqua non entri attraversi il boccaglio, la maschera Easybreath è dotata di un meccanismo dry-top che chiude la parte superiore del boccaglio durante l’immersione in acqua. Inoltre, la parte superiore del boccaglio è di colore arancione per essere ben visibile in acqua.
“Il team di progettazione Subea lavora costantemente per rendere accessibile al maggior numero di persone la pratica dello snorkeling. Con la maschera Easybreath abbiamo rivoluzionato la pratica dello snorkeling ma la nostra sfida è stata soprattutto quella di proporre questa innovazione ad un prezzo accessibile”.

Articolo precedenteKona rinnova le piattaforme Process e Honzo
Articolo successivoLa nuova collezione S25 di Naish
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui