Pubblicità
Home Prodotti Abbigliamento Materiali tecnici per l’abbigliamento Outdoor
Pubblicità

Materiali tecnici per l’abbigliamento Outdoor

0

Outdoor è il termine comune per riferirsi alle attività del tempo libero che si possono svolgere all’aria aperta, circoscrivere tali attività non è semplice né sensato, in quanto soprattutto negli ultimi anni il ventaglio delle possibilità si è ampliato a dismisura e assieme ai tradizionali trekking, arrampicata e alpinismo, sono comparsi il trail running, la mtb, il boulder, il nordic walking, il rafting, il canyoning, etc.. L’ampliarsi delle possibili attività è accompagnata e accompagna lo sviluppo dei prodotti per poterle svolgere e anche in questo caso negli ultimi anni l’offerta di prodotti specifici per gli sport outdoor si è ingrandita davvero notevolmente, sia nel campo dell’attrezzo tecnico che in quello dell’abbigliamento. In questa sede vogliamo parlarvi dell’abbigliamento, e in particolare del perché è importante vestirsi con strati diversi per affrontare nel pieno comfort qualche ora o più giornate all’aria aperta, svolgendo attività fisica più o meno intensa; in seguito vi offriremo un panorama parziale dei materiali che l’industria specializzata nella produzione di tessuti e laminati offre ai brand produttori di abbigliamento e accessori per realizzare capi performanti.

 

IL CORPO UMANO, UNA MACCHINA EVOLUTA

La termoregolazione corporea è il meccanismo con cui l’organismo cerca di mantenere costante la temperatura interna del corpo; tale temperatura si aggira nella zona del tronco e della testa sui 37°c, per diminuire di qualche grado nelle zone periferiche degli arti che risentono maggiormente delle variazioni del clima esterno. La capacità di adattamento a variazioni di temperatura è presente nella maggior parte degli esseri viventi ma raggiunge un alto grado di perfezione negli animali omeotermi come l’uomo, perché dotati di un sistema di regolazione involontario basato sull’equilibrio di due fenomeni: la produzione e la dispersione del calore. Il centro che presiede all’analisi della temperatura è l’Ipotalamo (anteriore: reattivo ad uno stato di caldo, posteriore: reattivo ad uno stato di freddo) che, sensibile a variazioni di temperatura del decimo di grado, reagisce attivando meccanismi di regolazione del calore, dispersivi limitativi o conservativo produttivi. Vasodilatazione cutanea, sudorazione, diminuzione del metabolismo basale in caso di caldo; vasocostrizione cutanea, aumento dell’attività muscolare (brividi), aumento del metabolismo basale in caso di freddo. Il calore corporeo è generato dai processi metabolici, dall’alimentazione e dall’attività muscolare e viene disperso in condizioni di riposo e di clima confortevole (25°c 45% di umidità circa) per radiazione (convezione, irraggiamento) e conduzione 75% ed evaporazione 25%; con una significativa crescita di quest’ultima quota in condizioni di temperatura elevata, incremento dell’attività muscolare e aumento dell’umidità; per quanto livelli di umidità molto elevati impediscano fortemente l’evaporazione. Il sudore, prodotto di secrezione delle ghiandole sudoripare, ha quindi la funzione principale di regolare la temperatura corporea, raffreddando la superficie cutanea, quando occorre. Il liquido espulso dai pori per passare dallo stato liquido a quello gassoso (vapore) ha bisogno di calore, calore che sottrae al corpo stesso, raffreddandolo. La quantità di sudore prodotta dal nostro corpo può variare in funzione dell’intensità dell’attività svolta, del clima e del soggetto; in linea di massima il corpo umano espelle 50 ml a riposo, circa 1 litro durante un’attività intensa, circa 4 litri durante una maratona olimpica. La sensazione di disagio e la resistenza a stress fisico e condizioni climatiche avverse è soggettiva e può variare in funzione della massa muscolare e del livello di allenamento del soggetto, nonché di una personale sensibilità. Come dicevamo, la maggior parte degli organi vitali lavora, in condizioni di normalità, alla temperatura pressoché costante di 37°c e per valori compresi fra i 35,5 e i 40° non si rilevano danni all’organismo. Al di fuori di tali limiti dell’intervallo però, il corpo si trova in condizioni di estrema vulnerabilità; a basse temperature si corre il rischio di ipotermia e congelamento e ad alte temperature si rischia la coagulazione di alcune proteine. Senza arrivare ai casi estremi, per evitare i disagi derivanti dall’impossibilità di liberare molecole di vapore attraverso gli abiti, raffreddandosi a contatto con indumenti bagnati o surriscaldandosi, o per evitare di esporsi a condizioni climatiche avverse di freddo o pioggia, occorre coprirsi con degli strati che mantengano caldi e asciutti e che agevolino altresì la naturale traspirazione. Per rispondere a questo tipo di esigenza, l’industria chimica e tessile ha lavorato negli ultimi 30 anni allo sviluppo e alla produzione di filati, tessuti e membrane per la produzione di capi caldi, traspiranti, impermeabili al vento e all’aria e leggeri; soppiantando in tutti i casi le materie naturali come il cotone e riservando un piccolo ma importantissimo spazio alla lana merino. Tralasciando la moltitudine di pur validissimi prodotti realizzati direttamente dai brand di abbigliamento sportivo, e tenendo conto che tutti i brand si sono orientati ad offrire al frequentatore delle montagne un abbigliamento concepito per strati (strato a contatto con la pelle, strato intermedio, guscio esterno); ecco una parziale panoramica di ciò che è attualmente offerto dai principali marchi a cui l’industria dell’abbigliamento sportivo si rivolge per produrre capi altamente perforanti.

 

TESSUTI E MEMBRANE, L’ANIMA DELL’ABBIGLIAMENTO OUTDOOR

Sfogliando album fotografici del passato ritraenti alpinisti, climber o trekker ci rendiamo conto di come ogni epoca sia stata caratterizzata da un particolare tipo di abbigliamento anche in montagna. Abbiamo tutti in mente i componenti delle spedizioni alpinistiche dei primi decenni del secolo scorso, abbigliati con pantaloni in lana o velluto, maglioni, scarponi di cuoio e giacche cerate, o i freeclimber degli anni ’80 con pantacollant sintetici ipercolorati, o ancora sempre di quegli anni i trekker con K-way e pile. La tecnologia e il design hanno fatto passi da gigante e sicuramente oggi il livello di comfort cui possiamo accedere anche in condizioni critiche è davvero elevato. Il problema però è che in un’offerta così ampia bisogna anche sapersi orientare; occorre quindi sapere ad esempio che un guscio impermeabile/traspirante non isola dalle basse temperature, che un softshell non ha un alto grado di impermeabilità all’acqua o che la piuma usata per le imbottiture una volta bagnata perde ogni proprietà isolante. Fondamentale quindi è informarsi sui materiali che compongono un capo di abbigliamento e sapere per quale situazione quel capo è stato progettato. Il principio generale cui attenersi per svolgere attività aerobiche all’aperto è quello di vestirsi a strati. Uno strato base leggero e traspirante che trasporti lontano dalla pelle il sudore, più meno pesante in base alla stagione e a dove si vuole andare, uno strato intermedio traspirante che abbia anche proprietà di ritenzione del calore, uno strato esterno impermeabile e traspirante che difenda dal vento e dalla pioggia/neve senza trattenere il vapore acqueo generato dal corpo. Questo per quanto riguarda la parte superiore del corpo, mentre per la parte inferiore, fondamentalmente bastano uno o due strati, uno di base (in estate), tessuto leggero o softshell eventualmente coperto da un guscio esterno. Una volta individuati questi due/tre strati tipo si può ragionare in termini di offerta, perché non esiste un solo tipo di strato base, né di strato intermedio isolante né di guscio. Sintetico, naturale… ecco di seguito qualche esempio di materiale con cui è realizzato il capo di abbigliamento che pensate vi potrà servire.


POLARTEC

Polartec® LLC produce fra i più avanzati tessuti ad alte prestazioni esistenti, il primo prodotto è stato il Fleece sintetico originale ma oggi la collezione comprende più di 400 tessuti diversi in grado di garantire calore, asciutto e comfort per una vasta gamma di attività outdoor. La gamma va dai tessuti per lo strato base, l’underwear ai soft shell idrorepellenti. La produzione è estesa a diverse categorie di tessuti tecnici, come Polartec® Power Dry®, Polartec® Power Stretch®, Polartec® Classic 100, 200 & 300, Polartec® Thermal Pro®, Polartec® Wind Pro®, Polartec® Windbloc®, e Polartec® Power Shield®. Ogni categoria comprende una collezione specifica di tessuti con pesi e texture diverse, adatti per svariate attività e condizioni atmosferiche.


POLARTEC® POWER DRY®

Pluri‐testata in laboratorio e sul campo, la gamma di tessuti Polartec® Power Dry® ha stabilito un nuovo standard di protezione a contatto con la pelle, garantendo performance e comfort in qualsiasi condizione climatica. Progetta per mantenere la pelle asciutta quando si suda, i tessuti Polartec® Power Dry® sono realizzati secondo un procedimento brevettato che utilizza due costruzioni diverse per i due lati del tessuto (interno ed esterno). In questo modo si ottengono due superfici differenziate: una ottimizzata per allontanare il sudore dalla pelle e l’altra per asciugare velocemente mediante evaporazione. Risultato: morbidezza, traspirabilità estrema, pelle sempre asciutta anche durante i più intensi sforzi fisici, ultra leggerezza. Perfetto come strato unico quando la temperatura è mite, in caso di freddo Polartec® Power Dry® si trasforma in efficiente primo strato, offrendo una versatilità a 360°.

MILLET (Alpine Zip TS LS)
Top tecnico a manica lunga dotato di Alpine Fit™ progettato per il climbing e l’alpinismo moderno. Contraddistinto dall’etichetta “Low Impact” di Millet, è realizzato con Polartec® Power Dry®, il tessuto più avanzato al momento disponibile per la protezione a contatto con la pelle. Ultra‐leggero e ultra‐traspirante, mantiene sempre la pelle asciutta e il massimo comfort. La tecnologia Polygiene® previene la proliferazione dei batteri che causano gli odori. Apertura con zip profonda per ottimizzare la ventilazione, maniche lunghe, costruzione Raglan per massimizzare la libertà di movimento, tasca sul petto con zip.

THE NORTH FACE (Men’s S/S Nihon 1/4 ‐ Zip)
Ideale per gli escursionisti che amano viaggiare veloci e leggeri. Tecnico e performante, mantiene la pelle sempre asciutta, garantendo comfort superiore anche quando si trasporta il carico ultra‐leggero ed eccezionalmente traspirante, il tessuto Polartec® Power Dry® è al momento lo strato più avanzato per la protezione next to skin. Chiusura con zip a 1/4 per ottimizzare termo‐regolazione e aereazione, taglio atletico.

 


POLARTEC® ALPHA®

L’invenzione di Polartec® Alpha®, segna un significativo e ulteriore passo avanti nel cammino dell’azienda americana nell’innovazione tessile all’insegna di traspirabilità e versatilità. Diversamente dalla piuma d’oca e dalle imbottiture sintetiche esistenti, Polartec® Alpha® è uno strato altamente stabile che permette l’utilizzo di tessuti più aperti e traspiranti per i tessuti esterni e le fodere dei capi di abbigliamento provvisti di isolamento tecnologico “puffy”. Come risultato, Alpha offre un calore attivo che permette lo scambio d’aria necessario a garantire traspirabilità e comfort nelle situazioni più dinamiche. I capi classici provvisti di isolamento sintetico “puffy” necessitano infatti di strati a “prova di piuma d’oca” o ad alta densità, che creano una barriera che inibisce il passaggio dell’umidità sotto forma di vapore. Sebbene offrano buone performance in condizioni statiche, questi capi tradizionali tendono a intrappolare l’umidità all’interno anche in caso di livelli minimi di attività. Oltre a livelli di traspirabilità e di trasporto del vapore senza precedenti, Polartec® Alpha® mantiene i suoi valori di isolamento persino quando è bagnato e offre tempi di asciugatura incredibilmente veloci a paragone con i prodotti della stessa categoria presenti sul mercato. Altamente comprimibile, offre inoltre resistenza al vento e calore senza peso. Polartec® Alpha® è stato sviluppato per soddisfare le performance delle U.S. Special Operations Forces (SOF). SOF aveva infatti espressamente richiesto un prodotto capace di offrire calore, resistenza al vento, durata nel tempo, veloce asciugatura e maggiore traspirabilità rispetto a qualsiasi altro isolamento presente sul mercato. Durante i test effettuati da SOF, Alpha® ha ricevuto i punteggi più alti di qualsiasi altro prodotto Polartec® precedentemente testato da un team di valutazione. Polartec® Alpha® è studiato per funzionare ugualmente come strato esterno o strato intermedio indossato sotto un tessuto Polartec® come, ad esempio, Polartec® Power Shield® o Polartec® NeoShell®. Occupa uno spazio minimo del bagaglio e può risolvere situazioni difficili come, ad esempio, ritrovarsi bagnati fradici nel corso di un’avventura outdoor.

MARMOT (Isotherm Hoody)
Capo avanzatissimo perfetto per il backcountry, lo ski-touring e l’alpinismo. Grazie alla particolare costruzione, il tessuto Polartec® Alpha® permette di ottenere un isolamento tecnologico realmente traspirante. Polartec® Alpha® garantisce eccellente stabilità, resistenza superiore, calore attivo, traspirabilità eccellente, efficiente gestione dell’umidità corporea. La superficie esterna di Isotherm Hoody è in Pertex Quantum ed è abbinata a rinforzi sulle spalle in materiale softshell. Tra le caratteristiche di base Isotherm Hoody offre: cappuccio regolabile; tasca con zip sul petto; tasche scaldamano con zip; polsini elasticizzati; fodera DriClime® Mesh. Peso: 416,7 grammi. 4SkierS Magazine Tested & Approved!

MAMMUT (Eigerjoch Light Jacket Men)
Presentata nella linea Eiger Extrem Line, è perfetta come strato intermedio o esterno, in rapporto alle condizioni climache. Progettata per alpinismo, ski-touring, ice climbing, si avvale delle performance di Polartec® Alpha® che grazie alla particolare costruzione, permette di ottenere una struttura “puffy” realmente traspirante. Gli inserti in Polartec Stretch® Pro sui lati e sulla schiena ottimizzano il fit attivo incrementando ulteriormente la traspirabilità del capo. Perfetta per tutte le attività “stop-and-go”, Eigerjoch Light Jacket offre: superficie impermeabile e anti‐vento in Pertex Quantum; anello per il pollice; design atletico; tasche scalda-mano; tasca sul petto con zip.

 


POLARTEC® NEOSHELL®

Diversamente da tanti hardshell a zero flusso d’aria presenti sul mercato, Polartec® NeoShell® offre una reale permeabilità all’aria (0.5 CFM o 2 l/m2/sec). Persino un livello minimo di permeabilità all’aria, impercettibile dal punto di vista della protezione dalla sensazione di gelo generata dal vento, è in grado di accelerare in modo significativo il trasporto dell’umidità sotto forma di vapore. Mentre gli strati shell tradizionali richiedono la formazione di calore e di pressione all’interno del capo di abbigliamento per attivare il funzionamento della membrana, Polartec® NeoShell® traspira attivamente, grazie a un’esclusiva membrana realizzata con fibre delle dimensioni di un submicron, dotata di una permeabilità all’aria senza precedenti. Messo alla prova con i test tradizionali utilizzati per misurare l’impermeabilità e la traspirabilità, RET e MVTR, questo nuovo tessuto riporta punteggi altamente competitivi. Tuttavia, test statici di questo tipo non sono pienamente esaustivi e oggettivi. Ad esempio, in base ad essi, gli strati hardshell offrirebbero livelli di traspirabilità superiori a quelli di un fleece peso 200. Polartec® preferisce parametrarsi con un prova come il test Dynamic Moisture Permeation Cell (ASTM 2298). Tale test è usato dall’Esercito degli Stati Uniti per valutare i tessuti, proprio perché capace di simulare la reale esperienza dell’utilizzatore. Polartec® NeoShell® è disponibile in una varietà di combinazioni: dalla versione di peso ultraleggero con lavorazione tricot, a quella dotata di una superficie interna extra-soffice abbinata a una superficie esterna in tessuto estremamente tenace. La maggior parte dei modelli offre un’elasticità talmente efficace da indurre alcuni marchi di abbigliamento a posizionare Polartec NeoShell® come strato “soft-shell impermeabile”, mentre altri brand preferiscono presentarlo all’interno delle collezioni “hard-shell”. La nuova membrana idrofobica e microporosa in poliuretano offre infatti il meglio di entrambi i mondi “soft” e “hard” shell.

FERRINO (Lyskamm Jacket Men)
Lyskamm Jacket Men è stata messa a punto per le caratteristiche specifiche del corpo dell’uomo, con l’intento di offrire comfort ergonomico e personalizzato. Realizzata con l’innovativo Polartec® NeoShell®, offre performance superiori e flessibilità estrema, per una libertà di movimento senza compromessi. La costruzione avanzata si sposa con le prestazioni del tessuto, garantendo livelli superiori di comfort in azione. Tra le caratteristiche di base Lyskamm offre: zip stagne; doppia regolazione del cappuccio; 2 ampie tasche laterali; 1 tasca sulla spalla; tasca Napoleone; cuciture termo-saldate; zip di aerazione; polsino in tessuto elasticizzato.

Info: www.polartec.com


GORE-TEX®

I prodotti GORE-TEX® sono realizzati attraverso la laminazione della membrana brevettata da W.L. Gore & Associates, che garantisce assoluta impermeabilità ed estrema traspirabilità, ad un tessuto ad alte prestazioni. Il fenomeno fisico che assicura queste condizioni si basa sul rapporto fra la dimensione dei pori presenti nella membrana stessa e la dimensione delle molecole di acqua e vapore. La struttura microporosa della membrana GORE-TEX® presenta pori 20.000 volte più piccoli di una goccia d’acqua e 700 volte più grandi di una molecola di vapore acqueo. Per questo motivo le gocce d’acqua non riescono a penetrare la barriera del laminato che al contrario può essere attraversata dal vapore acqueo generato dal corpo umano.


GORE-TEX® ACTIVE

E’ la membrana progettatta per offrire massime performance durante l’attività ad alto impatto aerobico come: ski Touring, alpinismo veloce, mountain bike, trail running. L’abbigliamento realizzato con questa membrana è estremamente traspirante e confortevole anche se usato per attività che durano un giorno intero. Tutti i componenti sono costruiti per consentire una gestione ottimale del sudore e garantire traspirabilità estrema e massimo comfort in caso di intenso sforzo fisico. Contribuiscono a migliorare la prestazione anche il design minimale e il fit dei capi.

La membrana GORE-TEX® nel mondo delle calzature
La membrana GORE-TEX®, oltre che nell’abbigliamento, viene utilizzata anche in contesto footwear, sia nelle calzature per le attività outdoor che quelle casual. Tre sono le linee di prodotti.

  • Le calzature GORE-TEX® Extended Comfort rappresentano la perfetta integrazione della tecnologia GORE-TEX® nelle calzature per l’uso quotidiano e per le scarpe da running. L’impermeabilità di lunga durata mantiene i piedi asciutti, l’estrema traspirabilità garantisce il comfort, all’aperto come al chiuso, per tutto il giorno.
  • Le calzature GORE-TEX® Insulated Comfort sono la soluzione ideale per la pioggia, la neve e il freddo. Impermeabili a lungo e traspiranti, grazie allo speciale strato isolante, mantengono i piedi caldi e asciutti.
  • Infine, le calzature GORE-TEX® Performance Comfort, impermeabili a lungo e traspiranti, sono l’ideale per una vasta gamma di attività all’aperto.

Info: www.gore-tex.it


OutDry®

OutDry® è una tecnologia italiana che consente di impermeabilizzare guanti e articoli per abbigliamento protettivo outdoor, in modo innovativo ed efficace. Qual’è la differenza rispetto agli altri sistemi? OutDry® è basato su un processo brevettato di laminazione: la membrana impermeabile e traspirante è unita solidamente alla tomaia della scarpa o al guscio del guanto, formando così un corpo unico con lo strato esterno che permette di ottenere il massimo in termini impermeabilità, traspirabilità e comfort. I sistemi tradizionali al contrario, utilizzano una barriera impermeabile posta all’interno della calzatura: in poche parole l’acqua può penetrare fino a che non trova la membrana che tiene il piede all’asciutto. Con OutDry® questo non succede perché il tessuto tecnico è solidale alla tomaia (o al guscio del guanto), con vantaggi evidenti visto che il capo non si appesantisce e non c’è uno spazio tra l’inserto impermeabile e le altre parti della calzatura (vale anche per i guanti) in cui l’umidità potrebbe ristagnare.

Calzature – Processo di laminazione
Grazie alla speciale pressa di laminazione (brevetto OutDry®), l’impermeabilizzazione della tomaia avviene in una singola operazione di pochi secondi. I set di membrana sono già pronti in forma e misura per il processo di laminazione, non hanno cuciture e sono già sigillati, quindi non richiedono l’uso di nastri di termosaldatura. Il processo OutDry® è molto versatile e si adatta agevolmente al design della calzatura e a qualsiasi tipo di fodera (tessuto, pelle ecc.)

Guanti – Processo di laminazione
L’azione combinata di temperatura e pressione fa aderire la membrana OutDry® al lato interno del “guscio” del guanto sigillando perfettamente i materiali, le cuciture e tutti i potenziali punti di ingresso dell’acqua. La membrana OutDry® ha una notevole elasticità e uno spessore molto limitato pur con un’altissima resistenza alla lacerazione. La tecnologia OutDry® si adatta a qualsiasi tipologia di guanto: sci, alpinismo, outdoor… senza limiti di design o vincoli nella scelta della fodera interna, garantendo una grande sensibilità e destrezza delle dita a guanto indossato.

Info: www.outdry.com


PRIMALOFT®
torna all’indice
primaloft-logo
Nasce nei primi anni ’80 per soddisfare l’esigenza dell’esercito Statunitense di avere un’imbottitura tecnologica alternativa alla classica piuma, con doti rispetto ad essa migliori in termini di termicità, idrorepellenza, comprimibilità, resistenza ai lavaggi. Oggi PrimaLoft® racchiude una grande famiglia di prodotti messi a punto per offrire performance avanzate a chi fa sport all’aria aperta: troviamo dall’abbigliamento esterno ai base layer, dai guanti alle calze, dai sacchi-letto alle calzature. Prodotti disponibili anche in versione ECO, con il 70% di fibre PrimaLoft® riciclate grazie al recupero di materiali provenienti dal circuito post-consumo. La gamma PrimaLoft® comprende i prodotti: ONE, SPORT, SYNERGY, ECO, INFINITY, ECO FOOTWEAR, YARN. Tutti i prodotti PrimaLoft (tranne YARN) hanno ricevuto la certificazione Bluesign.

Come è fatto
PrimaLoft® è costituito da una micro-fibra ultra sottile, calda, soffice e leggera, in grado di mantenere le proprietà di comfort sia in condizioni di asciutto che di bagnato estremo. Lo spazio infinitesimo tra le fibre intrappola il calore prodotto dal corpo, impedendo al freddo esterno di filtrare. Le microfibre sono ingegnerizzate per resistere alla penetrazione dell’acqua e creano una tensione superficiale tale da impedire anche la penetrazione dell’umidità, pur consentendo l’espulsione dell’umidità prodotta dal corpo.


PRIMALOFT® ONE
torna all’indice
È isolamento classico della famiglia, più performante per calore, resistenza all’acqua, morbidezza e comprimibilità. Il campo di applicazione comprende: sacchi-letto, guanti, strati esterni, accessori, abbigliamento fashion, abbigliamento da lavoro, scarpe.


PRIMALOFT® SYNERGY
torna all’indice
È il più avanzato isolamento multi denaro a filo continuo disponibile oggi sul mercato ed è frutto di un complesso iter di ricerca e sviluppo; offre caratteristiche di primissimo piano quali: maggiore efficienza termica, morbidezza infinita, consistenza impareggiabile. La soluzione ideale per attività outdoor anche in condizioni climatiche proibitive.


PRIMALOFT® YARN

È un filato ad alto potenziale innovativo che combina le proprietà idrofobiche delle fibre PrimaLoft® con le proprietà idrofile della lana Merino. Queste proprietà interagiscono per formare un sistema dinamico di gestione dell’umidità, in grado di allontanare il sudore prodotto dal corpo, spingendolo in superficie, mantenendo la pelle sempre asciutta. PrimaLoft® YARN assorbe l’umidità con una velocità superiore del 20% rispetto alla lana Merino e si asciuga con una velocità superiore del 30% rispetto ad essa. PrimaLoft® YARN è disponibile anche in versione 100% PrimaLoft®.

Info: www.primaloft.com

SINSHIELDS (Shield Thermal Protection Pro Deal)
Prodotto altamente tecnico, ideale per l’avventura outdoor. Rigorosamente unisex, offre i vantaggi di PrimaLoft® ONE: calore persino in condizioni di bagnato estremo, ultra leggerezza, totale idrorepellenza, traspirabilità, comprimibilità. Tessuto esterno ultratraspirante, lunghezza a ., ampie aperture per la ventilazione, ginocchia articolate per la massima libertà di movimento. Prezzo consigliato: 80,00 euro.

FERRINO (Viedma men JKT)
Caratteristiche: cappuccio elasticizzato a scomparsa nel colletto, taschino pettorale, polsini con bordo in tessuto elasticizzato, inserti stretch, taschino di sicurezza interno, tasche laterali, imbottitura trapuntata Primaloft® ONE 60 g/m2, custodia di compressione Tessuti: Pertex Microlight® 30 den, peso 45 gr/m2. Imbottitura Primaloft® ONE 60gr/m2. Giacca imbottita in Primaloft® ONE estremamente leggera. Può essere indossata sotto i gusci impermeabili per aumentare le prestazioni termiche. La costruzione ergonomica favorisce la vestibilità e la libertà di movimento.

 

DYNAFIT (Broad Peak Merino Hoodie)
Capo perfetto per ottenere grande versatilità e funzionalità. Progettato per l’avventura outdoor e per l’abbigliamento urban, offre tutti vantaggi di PrimaLoft® YARN, filato ad alto potenziale innovativo che combina le proprietà idrofobiche di PrimaLoft® con le proprietà idrofile della lana merino. PrimaLoft® YARN assicura le migliori condizioni di asciutto e comfort in tutte le condizioni climatiche. Grazie alla sinergia tra design, costruzione e materiali Broad Peak Merino è una garanzia di performance e benessere durante tutte le attività all’aria aperta.


REWOOLUTION
torna all’indice
Reda, dal 1865, portavoce del Made in Italy e punto di riferimento per le più importanti maison di moda del mondo è il lanificio in cui viene prodotta la linea Rewoolution. Si conferma tutt’oggi l’unico lanificio al mondo ad avere ottenuto la certificazione EMAS. Tale certificazione viene rilasciata solo se l’azienda in esame risponde perfettamente ai criteri di sicurezza dei lavoratori e di qualità dei sistemi produttivi, verificati grazie ad un’attenta ispezione della filiera e attraverso capillari colloqui con il personale. Rewoolution nasce così come il risultato di un piano produttivo strutturato attraverso impianti e tecnologia ecosostenibile, con lo scopo di realizzare un prodotto rivoluzionario di alta qualità, ottimizzando nello stesso tempo l’uso delle risorse e delle energie nel pieno rispetto dell’ambiente. Per chi ama fare sport a contatto con la natura, Rewoolution, brand Made in Italy presente dal 2010 sui mercati Italiani ed Europei, propone un innovativo sistema di abbigliamento tecnico in purissima e leggerissima lana merino biodegradabile: una fibra naturale al 100% sottilissima e performante, ottenuta grazie all’innovazione tecnologica della grande tradizione artigiana tessile italiana. Quali sono i reali vantaggi dell’indossare la lana Merino durante un’intensa attività sportiva? Sul piano tecnico, non solo non punge ma, al contrario, è caratterizzato da una setosa morbidezza, confortevole e naturale ottenuta grazie all’unicità e alla finezza della sua fibra (da 17 a 23 micron di diametro). Inoltre, la complessa struttura chimica e fisica della fibra di Rewoolution garantisce un alto potere assorbente (oltre il 35% del suo peso) che permette di asciugare più velocemente il sudore, impedendo così la formazione di cattivi odori.Comfort e performance tutta al naturale durante l’attività sportiva in un solo indumento. Quel che non tutti sanno però, è che i capi Rewoolution in lana Merino, ottimale primo strato durante la stagione fredda, ottimizzano le loro performance in estate, quando, alle alte temperature, termoregolano la temperatura corporea agendo anche da schermo protettivo solare filtrando i raggi UV-A e UV-B. Altamente traspirante, Rewoolution è quindi ideale in ogni condizione climatica, sia d’estate che in inverno. La lana merino, infatti, assorbe e rilascia umidità in modo unico e fornisce un microclima in grado di adattarsi alle situazioni individuali assicurando sempre la giusta temperatura: offre calore quando è freddo, ma si autoregola termicamente in caso di sbalzi, rilasciando calore e umidità per mantenere una temperatura e sensazione di comfort su tutto il corpo. I capi Rewoolution sono perciò ideali per garantire un comfort ottimale durante lo svolgimento di svariate attività sportive outdoor, in ogni stagione: trekking, ski, snowboarding, climbing, running, bike, mountaneering. Come per le precedenti stagioni, la collezione primaverile conferma 4 differenti linee (Next to Skin, Active, Outdoor e Basic), arricchite da nuovi stili e varianti colore, unici nel panorama della lana merino.

T-shirt short sleeve
M1 M0108J14 (linea active)

Maglia tecnica della linea Active realizzata in jersey di lana Merino da 140 gsm, con manica corta che agevola i movimenti e sottopancia tagliato per un fit più ergonomici. Dall’aspetto accattivante, presenta inserti rifrangenti sulle spalle e sui fianchi nel colore del contrasto, che garantiscono alta visibilità in movimento. Il leggero tessuto da 140 gsm garantisce un alto potere traspirante, permettendo un maggiore isolamento termico e aumentando il comfort.

Polo short sleeve
M1 M0802P21 (linea outdoor)

La polo in piquet a maniche corte in lana Merino da 210 gsm è un capo pratico e facilmente portabile, un must have per le calde giornate estive per il suo stile lineare ma ricercato, grazie alle rifiniture e ai loghi in contrasto di colore, e per il sistema odour control che neutralizza i cattivi odori sfruttando le proprietà intrinseche della lana. La famosa costruzione “a nido d’ape” garantisce traspirabilità e freschezza anche con le alte temperature.

Info: www.rewoolution.it

Pubblicità