Pubblicità
Home Windsurf Eventi Mondiale in Marocco, troppo pericoloso gareggiare
Pubblicità

Mondiale in Marocco, troppo pericoloso gareggiare

0

Dopo la vittoria del Single Elimination di Iballa Moreno per la prima tappa del PWA in Marocco, evento wave solo femminile, si sta cercando di terminare il tabellone Double in questi ultimi giorni di gara. Ieri, day 4, la gara è stata annullata per condizioni giudicate troppo rischiose dallo staff del PWA. Moulay è stato colpito da una mareggiata enorme con set fuori misura che rompevano a centinaia di metri dalla costa chiudendo interamente la baia senza lasciare via di uscita alle rider che comunque hanno provato ad uscire. Alcune di loro poi hanno optato per una breve session di salti nell’inside. Gara annullata per la giornata, sperando di finire il Double oggi con lo swell leggermente in calo.
Il Marocco sembra proprio regalare sorprese… prima tappa solo al femminile per il Wave e una delle rare volte che una gara viene annullata per troppe onde e vi ricordiamo che abbiamo ben 6 ragazze italiane iscritte alla gara!!! Ecco i loro nomi: Nicole Bandini, Caterina Stenta, Serena Zoia, Annamaria Zollet, Greta Benvenuti e Aurora d’Appolito.

Ore 12:30 gara dichiarata conclusa per la giornata e il local dello spot, Boujmaa Guillou con la alta marea è entrato in acqua dando spettacolo!

Ecco il video del DAY 3, 2, 1, qualche foto di ieri e stay tuned!

 

Articolo precedenteFerreira, Fanning e Gilmore vincono a Bells Beach
Articolo successivoGirare il mondo con Federico Morisio
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità