Pubblicità
Home Running Eventi MYTHO MARATHON svela il percorso

MYTHO MARATHON svela il percorso

0

MYTHO Marathon è l’occasione per accettare la sfida di una prima edizione che ha tutte le qualità per diventare una gara ambita grazie a un nuovo percorso che si rinnoverà ogni anno e che farà innamorare i runner delle tre meravigliose città UNESCO del Friuli Venezia Giulia.

Si parte da Cividale

Partenza della MYTHO Marathon da Cividale del Friuli il 31 ottobre prossimo. Tutti i MYTHOes affronteranno uno spettacolare tracciato ad anello di 21 chilometri da ripetere due volte, e farà scoprire ogni angolo della città longobarda per eccellenza. Nel 2022 Palmanova, la famosa città stellata dalla pianta poligonale, accoglierà MYTHO Marathon e nel 2023 sarà il turno di Aquileia, rilevante sito archeologico dell’epoca romana riconosciuto come tra i più importanti del Nord Italia.

IL PERCORSO DI MYTHO MARATHON

I 42,195 chilometri del Friuli Venezia Giulia si snodano attraverso i verdi prati di Sanguarzo da dove ammirare all’orizzonte il Santuario della Beata Vergine di Castelmonte, e correre al fianco del fiume Natisone che accompagnerà i runner all’interno delle mura del centro storico di Cividale.
I MITHOes scorgeranno poi il museo archeologico, il Duomo di Santa Maria Assunta e attraverseranno l’iconico Ponte del Diavolo, dove i più fortunati potranno sfidarsi per una challenge che è ancora super segreta. Il percorso, riconosciuto dalla FIDAL, continua verso sud, attraverso colline punteggiate da viti e alberi da frutto. Poi si transiterà una seconda volta sopra il Natisone ammirando sulla destra il Ponte del Diavolo e il meraviglioso centro di Cividale che, da lì a pochi chilometri, i podisti raggiungeranno per la seconda volta. Dopo aver completato i due giri dell’anello, la fatica si conclude nell’iconica Piazza Duomo dove sarà posto il primo dei tre traguardi della corsa verso il MYTHO di Maratona.

IL TRACCIATO ON-LINE

E se qualcuno dei runner volesse testare il tracciato di MYTHO Marathon in chiave digitale, potrà farlo. Ben presto, grazie all’accordo sottoscritto con Challenger Indoor, la app che consente di correre sul proprio tapis roulant con il video che … scorre sotto i piedi. L’annuncio della messa on-line verrà fatto entro la fine di luglio.
Chi deciderà di affrontare il percorso con amici, colleghi o compagni di squadra, iscrivendosi a MYTHO Team Marathon, affronterà lo stesso percorso della distanza classica.  Per chi sceglierà la MYTHO Half Marathon seguirà lo stesso identico percorso e terminerà alla conclusione del primo giro.

Unica 42k in FRIULI VENEZIA GIULIA nel 2021

MYTHO Marathon sarà l’unica competizione sui 42,195 chilometri in programma per il 2021 in Friuli Venezia Giulia. Diventa quindi motivo di orgoglio anche per la Regione che riconosce in MYTHO Marathon un progetto in cui credere. E su cui puntare per ridare slancio a territori poco battuti dai sistemi turistici di massa ma di una bellezza disarmante. Come la regione, anche altri partner hanno subito trovato in MYTHO Marathon un alleato importante per ridare slancio al territorio. Tra questi CiviBank, la banca per il Nord Est, Prosecco DOC, che in queste terre affonda, letteralmente, le proprie radici e molti altri.

Le parole agli organizzatori – Federica Fasano

«Che soddisfazione poter finalmente svelare quello per cui tanto abbiamo lavorato – ha dichiarato Federica Fasano di MYTHO Marathon – Dopo il rinvio di marzo, non eravamo certi di come sarebbero andate le cose. Ora che vediamo gli eventi ripartire siamo estremamente fiduciosi anche per ottobre. MYTHO è per noi un progetto a tutto tondo. Abbraccia diverse realtà del territorio e dà modo agli appassionati di running di venire a scoprire le bellezze nascoste del Friuli Venezia Giulia.»

Traccia GPS disponibile su Garmin Connect

Per entrare a far parte del MYTHO…VAI QUI! 

 

Articolo precedenteSi prepara al via il WindFestival 2021
Articolo successivoPrepararsi per i bike park, la guida pratica
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità