ORME, il festival dei sentieri è in arrivo

0

ORME Festival dei sentieri

Dall’11 al 13 settembre 2020 a Fai della Paganella

Musica, arte, sapori, teatro, benessere e tradizioni si danno appuntamento nei boschi: è la terza edizione di ORME Festival dei Sentieri, che si terrà a Fai della Paganella dall’11 al 13 settembre.
La formula del festival è semplice e unica: tutto accade sui sentieri e tra gli alberi, come una specie di magia.

Per la terza edizione, grande attenzione al tema sicurezza: ogni evento sarà organizzato per piccoli gruppi, per garantire distanziamento e “regalare” un frammento di Fai della Paganella in una vera e propria fusione tra uomo e territorio.

Il programma

Venerdì

Il programma è molto ricco: si parte venerdì 11 settembre, alle 16.30, dalla faggeta di Fai, camminando nel Parco terapeutico del Benessere ispirati dal Sentiero del Respiro, alla ricerca di sensazioni antiche. E’ il “forest bathing”, l’immersione nella foresta, una disciplina che nasce da antiche tradizioni giapponesi, confermate da recenti ricerche, che cerca benessere e “mindfulness” attraverso micro sostanze volatili e l’esperienza stessa del contatto con la natura.

Alle 21.30 sarà protagonista la grande musica, con l’Omaggio a Ennio Morricone: il buono il brutto e il cattivo nella natura, un concerto nel bosco e sotto le stelle ispirato alle colonne sonore realizzate dal grande e compianto Maestro, da Nuovo Cinema Paradiso agli “spaghetti western”. Un viaggio unico tra musica e cinema.

Sabato

Sabato mattina sveglia puntata molto presto per vivere l’alba in un dei punto più panoramici dell’altopiano, la Croce di Fai, con colazione alla Malga Val dei Brenzi.

Alle 9.30, Sulle orme degli animali, una piccola avventura in 5 tappe, assieme ad un naturalista, per imparare ad osservare gli animali, a riconoscerne le tracce e i suoni, anche a pochi passi dal paese.

Alle 11, alle 14 e alle 17, la Passeggiata educativa a 6 zampe, con gli amici cani, condotta dall’istruttrice cinofila Sonia Sembenotti.

Alle 11.30 il Pic-nic nei prati: come da tradizione ci saranno il plaid e il cestino di prodotti locali, come pane, formaggi, yogurt, miele, salumi, biscotti e frutta. Un modo semplice per immergersi nel verde e rilassarsi.

Alle 16 teatro, musica e danza avranno come palcoscenico il bosco, con la compagnia Pantakin; come Alice che attraversa lo specchio e cade nel Paese delle Meraviglie, così i Pantakin porteranno  il pubblico in un mondo dove l’impossibile diventa possibile e la fantasia detta le regole.

Alle 18 si camminerà assieme alla poesia di Dante Alighieri, con Mi ritrovai per una selva oscura, un incontro toccante con il sommo poeta e la meraviglia della Commedia, che raccontata e ascoltata nella natura ritrova tutta la sua magia.

L’appuntamento ormai tradizionale del concerto del sabato sera sarà con Beethoven al “chiaro di luna”. Nell’anno in cui ne ricorrono i 250 anni dalla nascita, Fai dedica al suo genio un concerto spettacolo in cui ogni brano sarà introdotto e raccontato dal compositore e direttore della Gaga Symphony Orchestra, Simone Tonin. Un’occasione per emozionarsi, ma anche per capire e conoscere, ovviamente nel cuore del bosco e sotto un cielo stellato.

Domenica

Domenica 13 si riparte all’alba, alle 5,45 con il Sentiero del risveglio e il concerto dei corni alpini al sorgere del sole, con colazione pic-nic.

Alle 9.30 un altro appuntamento con gli amici a 4 zampe, con il trekking formativo con il cane, assieme a Sonia Sembenotti.

Alle 11 spazio per l’energia vitale della natura con Il Dono: sentiero della meditazione, con lo scrittore e giornalista Leandro Barsotti e il musicista Giorgio Pavan.

Alle 12 tornano in scena le tradizioni, con il “Disnar dela festa”, dedicato alla “desmontegada”, l’antica celebrazione delle vacche, vestite a festa, che rientrano dall’alpeggio. Come un tempo ci si siederà per festeggiare, con i piatti del passato, e per brindare alla fine dell’estate.

Il programma non finisce qui: durante le giornate di ORME ci saranno anche dei sentieri liberi, come la Caccia ai tesori di Fai o il Sentiero sulle tracce del Gigante, per adulti e per bambini, in modo da avere sempre un’occasione per tornare nel bosco, al ritmo del respiro.

Tutti gli eventi di Orme Festival dei Sentieri sono gratuiti e a numero chiuso e, per garantire controllo e distanziamento, in base alle normative, è obbligatoria la prenotazione entro giovedì 10 settembre.

L’evento è organizzato e supportato da Fai Vacanze, Comune di Fai della Paganella e APT Dolomiti Paganella.

Per conoscere il programma completo e per iscriversi ai sentieri www.ormefestival.it

Articolo precedenteEnduro World Series chiude in anticipo
Articolo successivoScarpa Trail Running, la collezione 20/21
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui