Home Outdoor How To Osttirol: la natura merita una fotografia
Pubblicità

Osttirol: la natura merita una fotografia

0

Conosciuto come il tetto dell’Austria, il Parco Nazionale degli Alti Tauri, con una superficie di 1.856 km, è la più grande area naturale protetta dell’intero arco alpino.È coperto da antichi ghiacciai, 279 torrenti montani ancora al loro stato originario e da circa 250 cime che toccano i tremila, tra cui il famoso Großglockner, la montagna più alta dell’Austria, che sovrasta tutti con i suoi 3.798 metri, e il Groß Venediger a 3.622 metri sul livello del mare.

osttirol-sentiero-dell-aquila-c-vollnhofer-830x554

Ma non solo, il Parco Nazionale degli Alti Tauri è una vera miniera di bellezze naturali: ogni pianta, ogni animale, ogni angolo del paesaggio meriterebbe di essere immortalato dallo scatto di una macchina fotografica. Per semplificare ai visitatori la scelta degli scorci più belli, sono segnalati i “punti fotografici” da cui si ricavano angolazioni ottimali per scattare immagini davvero suggestive.

Un punto fotografico particolarmente interessante è quello presso la cascata Fallbach nella valle Maltatal. Con 200 metri di volo del torrente Perschitzbach da una parete verticale di solido granito, è la più alta cascata dell’Austria e rientra tra le 50 cascate più alte del mondo.

Oppure dal punto fotografico della valle Innergschlöss, l’escursionista potrà osservare, da una postazione privilegiata, l’impressionante scenario tipico delle zone antistanti i ghiacciai, con tutta la sua vegetazione pioniera. Questo paesaggio naturale antichissimo e ancora incontaminato, è l’habitat di molte specie rare, sia animali che vegetali. Con un pizzico di fortuna sarà anche possibile scorgere l’avvoltoio degli agnelli che disegna cerchi nel cielo, e seguirne il maestoso volo. Per scoprire tutti i punti fotografici cliccare qui!