Pubblicità
Home Outdoor Video Petzl Legend Tour Italia: la musica verticale di Sperlonga
Pubblicità

Petzl Legend Tour Italia: la musica verticale di Sperlonga

0

La seconda puntata del Petzl Legend Tour Italia fa tappa a Sperlonga. Qui negli anni Ottanta è stata scritta la storia dell’arrampicata sportiva del centro Italia.

“Avevamo appena salito con un resting la bellissima placca di Flippaut, alzai lo sguardo verso l’orizzonte del mare cercando le isole Pontine. Le trovai adagiate lievi sul filo che separa l’azzurro del cielo e quello del mondo e pensai che la storia di quel luogo era ancora tutta da scrivere”

(Andrea Di Bari, Il fuoco dell’anima)

Il Petzl Legend Tour continua a Sperlonga

É iniziata tra le pagine di un libro, sull’onda emotiva di queste parole, la seconda tappa del Petzl Legend Tour Italia. Leggendo “Il fuoco dell’anima” di Andrea di Bari siamo arrivati a Sperlonga dove è nata l’arrampicata sportiva nel centro Italia. Abbiamo seguito il fil rouge dell’impulso visionario di Patrick Berhault, abbiamo riannodato i fili di una storia che dal mar Ligure è arrivata fino alle pareti che si affacciano sul mar Tirreno. Stefano Finocchi, Andrea Di Bari, Bruno Vitale, Alessandro “Jolly” Lamberti, abbiamo ricostruito, attraverso i loro racconti, il brillare dei primi spit sul Monte Vannellamare, qui nacquero vie di riferimento come Flippaut, Kajagoogoo, Polvere di Stelle e sul Monte Moneta, qui si sfidarono i prìncipi romani degli strapiombi.

petzl sperlonga

La ricerca del grado

Storie di amicizia e rivalità, storie di una grande passione, quella per l’alpinismo, che si è poi trasformata per molti suoi protagonisti nella spasmodica ricerca di una nuova vetta, il grado.
Il racconto di come l’arrampicata sportiva abbia messo radici sul calcare di Sperlonga non può prescindere dal clima che si respirava negli anni Ottanta a Roma e dai viaggi dei suoi protagonisti lungo la via Appia, viaggi scanditi da una colonna sonora che è diventata parte integrante della storia verticale romana.

La riscoperta di un settore abbandonato: Il Tempio

Questo secondo episodio è stato un viaggio di scoperta e riscoperta, quella di un settore di Sperlonga abbandonato da decenni, Il Tempio. Severino “Seve” Scassa, anche lui un pezzo di storia dell’arrampicata sportiva, si è unito al team Petzl e ha lasciato un segno del suo passaggio richiodando con materiale inox quattro itinerari storici del settore. Federica Mingolla è stata la prima a toccare la roccia del Tempio dopo trent’anni e a ripetere una linea storica come Sacrilegio 8a.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement