Pubblicità
Home Running Preparazione Respirare bene per correre più forte
Pubblicità

Respirare bene per correre più forte

Il nostro esperto osteopata ci spiega perché, oltre che ai lunghi, alle ripetute e ai recuperi, dovremmo dedicare tempo pure a esercizi specifici per respirare in modo corretto.

0
respiazione

Il nostro osteopata, Simone Centemero, ci spiega perché, oltre che ai lunghi, alle ripetute e ai recuperi, dovremmo dedicare tempo pure a esercizi specifici per respirare in modo corretto.

L’importanza di saper respirare bene 

Siamo tutti consapevoli dell’importanza della respirazione. La maggior parte delle persone non respira in un modo corretto o nel farlo non sfrutta appieno tutte le proprie possibilità. E questo accade soprattutto nell’ambito di chi pratica sport, compresi coloro che si dedicano ad attività, come il running, in cui l’atto respiratorio è a maggior ragione così importante.

Non si tratta di una provocazione. Oltre ad averlo appreso da fonti molto più autorevoli di me, ho potuto notarlo io stesso nella mia attività di studio. Fior di podisti respirano male, altrettanti si ostinano poi a ricercare miglioramenti incrementando smisuratamente i carichi di lavoro, senza soffermarsi a pensare che esistono anche metodi più fini, e spesso più efficaci, per incrementare la performance, soprattutto senza aumentare la possibilità di incorrere in spiacevoli infortuni. Uno di questi “metodi fini” è senza dubbio la respirazione.

 

L’intervento mirato dell’osteopata 

L’intervento dell’osteopata può avere ottimi risultati. Un trattamento osteopatico offre già di per sé ottimi effetti perché favorisce il rilassamento, migliora lo stato di benessere e favorisce una corretta e armonica respirazione. Una buona respirazione provoca una maggiore ossigenazione del sangue con conseguenti molteplici benefici su tutto l’organismo.

Esistono però anche trattamenti mirati e numerosi esercizi da fare a casa. Per quanto riguarda il trattamento osteopatico, è bene precisare che l’approccio deve essere anche in questo caso cucito su misura. Si dovrà aver cura delle caratteristiche muscoloscheletriche, del livello di preparazione atletica, della psiche e della situazione generale del paziente. Non è assolutamente detto che un problema respiratorio possa ascriversi a una componente di carattere fisico, ma deve magari essere ricercata altrove.

L’osteopatia può avere ottimi benefici su persone ansiose e tese, sia a livello psicofisico che di prestazione atletica. Oltretutto, il trattamento del principale dei muscoli respiratori può avere ottime ripercussioni anche di altro carattere. Il trattamento del diaframma può ripercuotersi sul benessere psicofisico del paziente, migliorando la postura e il movimento, fino alla funzione fisiologica degli organi interni.

 

respirazione

Il campione di apnea Mike Maric, conclusa la fase agonistica, ha sviluppato competenze fisiche, fisiologiche, anatomiche e mediche che gli permettono di spiegare la respirazione: “Insegno a respirare, quindi a vivere meglio imparando a gestire lo stress e ogni performance”.mikemaric.com

A cura di Simone Centemero (osteopata, Istruttore Federazione Italiana Triathlon, runner e triatleta long distance) | foto apertura: BUFF

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui