Pubblicità
Home Outdoor News RückNroll: nuova via alpinistica su Mittlelrück
Pubblicità

RückNroll: nuova via alpinistica su Mittlelrück

0
Mittel-RÜCKnROLL-topo-

Tommaso Lamantia, Fabrizio Manoni e Luca Moroni sono i protagonisti della nuova splendida avventura compiutasi sul Mittelrück. Questi tre grandi alpinisti hanno aperto una linea sul Mittelrück, o Pizzo Loranco, montagna a cavallo tra Svizzera ed Italia.

 

Il versante Est è quello italiano, dove si innalzano pareti di 500 metri e dove è stata scritta la storia dell’alpinismo ossolano con vie di roccia di alta difficoltà, tra cui la “Diretta” di Masciaga e Pe nel 1978 e poi la “Direttissima” di Pe e Borgini del 1986.

mittel-RÜCKnROLL-4

Attrezzatura necessaria

La “RücknRoll” può essere definita come una via di roccia in alta montagna dove friend e nut sono necessari per proteggersi velocemente. Inoltre, per agevolare una ripetizione con una maggiore sicurezza, Tommaso, Fabrizio e Luca hanno deciso di avvalersi di trapano e spit, attrezzando soste e chiodando lungo la via di salita, per permettere di proteggersi soprattutto lungo le sezioni di placca.

Scaliamo RückNroll

Si parte risalendo uno zoccolo dove, i tre ragazzi hanno deciso, diversamente dalle vie che si trovano in parete, di mantenere una via più verticale, seguendo le porzioni di roccia più bella.

La parete si sviluppa poi con una sequenza di placche verticali di 250 m circa, dove la roccia diventa più compatta e severa. Una cresta con difficoltà di misto classico permette infine di conquistare la vetta.

Lamantia, Manoni e Moroni hanno inoltre rispettato le realizzazioni del passato, non andando ad interferire con le due vie già esistenti, esprimendosi in modo incondizionato.

 

Tempi di realizzazione

RücknRoll è stata realizzata durante il mese di agosto, in 4 giornate, durante i quali, i tre alpinisti facevano base al bivacco Varese, posto all’inizio della “cresta del lago maggiore”.

La Valle Antrona è famosa per un clima non troppo benevolo, caratterizzato da nebbia ed umidità ed infatti, nonostante il mese estivo, i ragazzi non hanno mai tolto il piumino.

 

Raggianti e fieri della riuscita della nuova via, Lamatia, Manoni e Moroni sono orgogliosi soprattutto per aver sviluppato una linea senza l’eccessivo utilizzo del trapano e per averla comunque attrezzata in sicurezza.

mittel-RÜCKnROLL-89

Tommaso Lamantia e la sua filosofia di vita

L’Ambassador Salomon, Lamantia, molto attivo sui social, ha raccontato come la fatica provata in montagna diventi una filosofia di vita nel quotidiano.

 

In che modo? Nella vita, come in montagna, è doveroso porsi degli obiettivi che possano nutrire il desiderio di realizzarli nel migliore dei modi. La stanchezza e la fatica certamente non mancheranno ma sono parte naturale del percorso, ed in montagna come nella vita, si imparano a gestire tali percezioni, godendo maggiormente durante la realizzazione dell’obiettivo.

mittel-RÜCKnROLL-96

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement