Pubblicità
Home Running News Salomon Play Minded Program…pensa all’Ambiente!
Pubblicità

Salomon Play Minded Program…pensa all’Ambiente!

0

“Salomon Play Minded Program” ovvero il pensiero di SALOMON in un progetto che, assolutamente al passo con i tempi, ci mette nelle condizioni di fare sport, con un occhio di riguardo e virtuoso verso l’ambiente e la sostenibilità!

"Salomon Play Minded Program" ovvero il pensiero di SALOMON in un progetto che, assolutamente al passo con i tempi, ci mette nelle condizioni di fare sport, con un occhio di riguardo e virtuoso verso l'ambiente e la sostenibilità!
“Salomon Play Minded Program” ovvero il pensiero di SALOMON in un progetto che, assolutamente al passo con i tempi, ci mette nelle condizioni di fare sport, con un occhio di riguardo e virtuoso verso l’ambiente e la sostenibilità!

Da scarpa per correre… a scarpone da sci!

Il brand francese svela l’inedito progetto di una scarpa da corsa, che può essere riciclata nello scafo di uno scarpone da sci, con una grande promessa, ridurre entro il 2030 le emissioni di carbonio del 30%. Frutto di oltre 18 mesi di ricerca e sviluppo, questa nuova scarpa è in mostra questa settimana all’opening del nuovissimo e più grande Experience Store di Salomon a Monaco, in Germania.

Cosa prevede il “Programma”

Salomon Play Minded Program comprende quattro aree chiave

Tutela dell’ambiente: i luoghi in cui gli amanti delle attività outdoor praticano sport

• Produrre articoli più sostenibili: i prodotti Salomon si utilizzano per praticare attività outdoor

• Educare gli sportivi, le persone che fanno parte delle community dei nostri sport outdoor

• Mantenere il livello di soddisfazione elevato del nostro organico

La parola a Salomon

– Jean-Marc Pambet – Presidente – 

“Chi oggi pratica attività outdoor si aspetta che il nostro brand abbia un impatto positivo sul mondo. Negli ultimi anni abbiamo fatto grandi sforzi per ridurre il nostro impatto sull’ambiente e continueremo a farlo. Come azienda, siamo sempre stati orgogliosi di avere un rapporto straordinariamente stretto con le nostre comunità sportive locali. Non abbiamo sempre discusso dei nostri programmi nei settori della sostenibilità, ma riconosciamo che le persone che seguono il nostro marchio e i nostri prodotti sono desiderose di comprendere le azioni che stiamo intraprendendo. Siamo orgogliosi di incoraggiare e ispirare le persone a vivere gli sport outdoor. Ciò significa essere attenti all’ambiente, ma anche offrire conoscenze e soluzioni per praticare sport outdoor divertendosi in modo più responsabile”.

-30% CO2 dal 2030

Per diminuire il suo impatto sull’ambiente, la società si è impegnata a ridurre le emissioni complessive di carbonio (CO2) del 30% entro il 2030. Salomon eliminerà anche i composti perfluorurati (PFC) in tutte le categorie di articoli entro il 2023. (I PFC saranno completamente assenti nelle calzature Salomon entro l’autunno del 2020, nell’abbigliamento entro il 2022 e nelle attrezzature per sport invernali entro il 2023). Entro il 2025, il 70% dei rifiuti creati dai cicli di produzione di Salomon verrà riciclato o riutilizzato e le “performance” ambientali di ogni prodotto Salomon saranno visibili al consumatore. Inoltre, entro il 2025, il 100% dei fornitori di materiali dovrà aver firmato o dimostrato l’adesione ai programmi di conformità dei materiali a livello di categoria e agli elenchi delle sostanze limitate (RSL).

UNA SCARPA RICICLABILE PER UN’ECONOMIA CIRCOLARE AL 100%

L’idea di una scarpa da corsa completamente riciclabile è il primo passo dell’impegno di Salomon per avere il 100% dei suoi nuovi prodotti progettati sui principi dell’economia circolare dell’azienda, il tutto entro il 2025. La nuova scarpa con il concept riciclabile presentata questa settimana a Monaco è stata sviluppata presso l’Annecy Design Center dell’azienda nelle Alpi francesi. In quanto leader nel mondo del running ed essendo la più grande produttrice di scarponi da sci al mondo, questa scarpa Salomon offre una soluzione unica per la sostenibilità delle calzature che estende il ciclo di vita dei materiali utilizzati.

100% TPU RIUTILIZZABILE

Il nuovo modello di calzatura di Salomon è realizzato completamente in materiale termoplastico poliuretano (TPU), che può essere ridotto in piccoli pezzi alla fine del suo utilizzo, quindi combinato con materiale originale e utilizzato per costruire lo scafo di uno scarpone da sci alpino.

La parola a Salomon

– Guillaume Meyzenq – VP di Salomon Footwear

“Riconosciamo che dobbiamo fare il meglio per l’ambiente creando calzature Salomon che riducano drasticamente l’impatto sull’ambiente. Creando questo concetto di scarpa che può essere riciclata in un guscio dello scarpone da sci, stiamo dimostrando che è possibile trovare materiali alternativi per creare calzature performanti. È uno sviluppo entusiasmante che ci aiuterà a realizzare soluzioni per calzature più sostenibili in futuro”.

Il nuovo Salomon Store di Monaco di Baviera
Il nuovo Salomon Store di Monaco di Baviera

UN RUOLO EDUCATIVO PER VIVERE L’OUTDOOR IN MODO PIÙ RESPONSABILE

Il Salomon Play Minded Program si basa sulla semplice convinzione che più le persone comprendono e apprezzano l’ambiente circostante e il loro impatto su di esso, più se ne prenderanno cura. Salomon produrrà quindi più contenuti con l’intento di educare e ispirare le community a trovare modi responsabili di praticare attività outdoor. Il marchio assegna anche sovvenzioni a varie organizzazioni in cui gli atleti Salomon sono coinvolti e continua a finanziare la Salomon Mountain Academy e la Fondazione Salomon.

Fondation Salomon migliora la vita

La Fondazione Salomon ha lo scopo di migliorare le condizioni di vita quotidiana di atleti e professionisti della montagna con disabilità fisiche dovute a incidenti o malattie e per facilitare il loro reinserimento sociale e professionale.

Articolo precedenteNorthwave Clan creata insieme a Michelin
Articolo successivoSnowWeek: nascerà un nuovo festival sulla neve?
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità