Salviamo il windsurf in Sudafrica

0

Ci è stato appena comunicato che le autorità locali vogliono impedire la pratica del windsurf sul piccolo laghetto Rietvlei nei pressi di Table View (Cape Town – Sudafrica). Questo laghetto, nelle immediate vicinanze del “mare aperto”, offre la possibilità ai principianti di imparare in tutta sicurezza. In oltre è il punto di riferimento per tutti i freestyler e slalomari che arrivano in Sudafrica per prepararsi alla stagione agonistica, alternando gli allenamenti al “laghetto” con le session wave in mare.
Il laghetto di Rietvlei siamo convinti che sia uno spot che rende la zona di Cape Town una meta fondamentale e molto gettonata sia per i professionisti che possono anche allenarsi su acqua piatta, ma anche per tutti gli amatori che ogni tanto vogliono rilassarsi in condizioni facili e divertenti navigando su questo speciale specchio d’acqua!
Firma la petizione anche tu… è per una buona causa!

Per firmare la petizione CLICCA QUI.

 

Articolo precedenteIl Master Cross Selle SMP sfonda le 500 presenze
Articolo successivoPer i film di needessentials, vi presentiamo: “Simple Things”
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui