Sci Alpinismo, Millet al fianco di Sébastien e Fabien Guichardaz

0

Vent’anni, curriculum promettente e spirito decisamente RISE UP: Sébastien e Fabien Guichardaz entrano nel team Millet

MILLET – il marchio che dal 1950 produce abbigliamento, calzature e attrezzature per alpinismo, arrampicata, trekking, sci alpinismo e trail running – amplia il suo team di atleti e per lo sci alpinismo punta su Sébastien e Fabien Guichardaz, sostenendoli in una stagione che ha visto i due atleti impegnati nel salto di categoria da Junior a Under 23.

Sébastien e Fabien, gemelli, classe 1999, originari di Cogne sono cresciuti ai piedi del Gran Paradiso, coltivando la passione per la montagna e lo sci alpinismo sin da piccolissimi. “La nostra esperienza sciistica inizia a 6 anni sugli sci stretti, Cogne è una bellissima località per praticare lo sci di fondo” – racconta Fabien – “Ma terminata la stagione ci piaceva calzare le pelli di foca sotto gli sci stretti e fare sci alpinismo con i nostri genitori, aggiustandoci per la discesa con dei rudimentali bastoncini da raspa”.

A 15 anni l’incontro e l’amicizia con Marco Camandona segna l’avvicinamento dei gemelli Guichardaz allo sci alpinismo vero e proprio prima e al professionismo poi, con l’ingresso nello sci club Corrado Gex e successivamente nel comitato ASIVA (Associazione Sport Invernali Valle d’Aosta).

Il 2020 un anno di transizione: i due atleti impegnati nel passaggio di categoria – da Junior a Under 23 – e la stagione interrotta per l’emergenza sanitaria Covid 19. “Benché corta, chiudo la stagione con il 6° posto tra gli Under 23 e il 27° posto nella classifica Senior di Coppa del Mondo” – racconta Sébastien Guichardaz che mostra tutto il suo entusiasmo per gli obiettivi raggiunti – “Ho ancora molta strada da fare e sono fiero che ad accompagnarmi verso nuove sfide in montagna sia un marchio storico e performante come Millet”.

Sébastien e Fabien Guichardaz iniziano ora un nuovo capitolo della loro evoluzione alpinistica insieme a Millet. Nella prossima stagione si concentreranno sull’ingresso nella squadra Nazionale e sulla Coppa del Mondo, oltre che naturalmente sulle gare della Grande Course. “Con i loro obiettivi, i due atleti si inseriscono perfettamente nel team Millet” – sottolinea Hervé Locatelli, direttore commerciale Southern Europe Millet Mountain Group – “Infatti Millet nel sostenere i suoi atleti si pone un obiettivo a lungo termine e si impegna ad accompagnarli attraverso le proprie sfide e verso sempre nuove vette nel pieno spirito Rise Up che definisce il marchio”.

Come affrontano la quarantena Sébastien e Fabien Guichardaz

Sci alpinismo e alta montagna, ma non solo! Sébastien e Fabien nel tempo libero coltivano altre due grandi passioni. Che in questi giorni di quarantena sono diventate quasi un impegno a tempo pieno. Assecondando la comune voglia di valorizzare il proprio territorio: Cogne e il Parco del Gran Paradiso.

Amiamo la natura e amiamo coltivare la terra perché ci permette di essere vicino alle nostre radici e al nostro territorio” – raccontano Sébastien e Fabien – “Ogni estate e anche in questi giorni di quarantena gestiamo un orto di 4.500 metri quadrati dove coltiviamo personalmente gli ortaggi. Insieme ad un sogno: aprire un agriturismo nel nostro paese”.

Verde, ma non solo! La musica è un’altra grande passione comune. “Amiamo la musica ed entrambi suoniamo la fisarmonica” – continuano i due atleti – “Facciamo parte del gruppo folkloristico di Cogne, Lou Tintamaro, in cui cantiamo e suoniamo. In questi giorni di quarantena suoniamo spesso la fisarmonica in casa, un momento di socialità in famiglia che anima questi giorni difficili per tutti”.

Articolo precedenteMangiare bene per migliorare la performance
Articolo successivoMaciek Rutkowski a Mauritius, il video
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui