SCOPRI IL CEARÁ 
Sport e Avventura

0

Jericoacoara

La città di Jijoca Jericoacoara, nel Ceará, è nota per avere una delle più belle spiagge del mondo, Jericoacoara, che, circondata da dune e palme, ha acque blu con temperature gradevole, ideale per gli amanti degli sport acquatici. Il vento forte può raggiungere fino a 40 nodi. La Pedra Furada, con un arco scolpito dal mare sugli scogli, e Duna Por do Sol, ottimo mirante, sono tra le più importanti attrazioni turistiche della città.

Jericoacoara ha circa 130 strutture di alloggio, con una vasta gamma che va da hotel standard a cinque stelle a “pousadas” che conservano ancora le caratteristiche del villaggio di pescatori.

Attrazioni: Duna Pôr do Sol; Lagoa do Paraíso; Lagoa Azul; Tatajuba; sport acquatici come surf, stand up paddle, windsurf e kitesurf, passeggiate a cavallo e camminate verso Pedra Furada.

 

Cosa mangiare

Jericoacoara sorprende i turisti con la qualità dell’attenzione e suoi prodotti. Tra le opzioni c’è la gastronomia mediterranea, pizzerie, cucina regionale, francese, italiana, indiana-vegetariana, giapponese, oltre ai bar, crepperie e gelaterie artigianali.

 

 

Cumbuco

La spiaggia di Cumbuco si trova nel comune di Caucaia, a 15 chilometri da Fortaleza. La città ospita anche le spiagge di Icaraí, Dois Coqueiros, Iparana, Pacheco, Tabuba e Barra do Cauípe, nonché lagune con rare bellezze.
I praticanti degli sport d’avventura si innamorano presto del luogo quando sentono la costanza dei venti. Cumbuco ha ospitato diverse competizioni nazionali e internazionali, in particolare il kitesurf. Banana Lagoon è una divertente alternativa a Cumbuco, con gite in jet-sky, banana boat o motoscafo. Le discese di Sky Bunda per incontrare il fiume e il mare a Barra do Cauipe sono anche ben note.

 

Cumbuco rimane un piccolo villaggio, ma i visitatori possono già trovare servizi di varie categorie e prezzi, tra cui ristoranti, hotel e locande. Situazione che si è sviluppata di più negli ultimi anni e con maggiore intensità. Il posto è stato trasformato con l’aumento della popolazione, dato il numero di stranieri che sono venuti a vivere nella regione.
L’accesso al sito è tramite CE-085 e CE-090 o seguendo viali e strade costiere da Fortaleza. Linee regolari di autobus e furgoni da agenzie specializzate portano anche i turisti in spiaggia.

 

 

Flecheiras

L’accogliente spiaggia di Flecheiras è una delle mete più consigliate della costa occidentale del Ceará. La spiaggia si trova tra palme e dune di sabbia bianca, a 130 km da Fortaleza. Il paradiso dei buoni venti e piscine naturali è rustico e meno esplorato rispetto alle altre spiagge dello Stato, ma offre confort. Il suo mare orientale è protetto da scogliere, che formano piscine naturali eccellenti per la pratica dello snorkeling.

Per i subacquei con più esperienza e spirito di avventura, ci sono zattere a noleggio che portano fino a cinque persone ad una barriera corallina che rimane a 500 metri dalla costa. La sua direzione ovest alla spiaggia è di mare aperto, onde forti, ideali per il surf e le passeggiate in barca a vela. I venti sono forti e forniscono una buona pratica di wind e kite surf.

 

Cosa fare

Kitesurf, il bagno nelle acque cristalline e calme, snorkel, tuffi, surf, windsurf, pesca subacquea, passeggiate in zattera e camminate sulla spiaggia durante la bassa marea, finalizzando con un tuffo nei coralli. Quando c’è la bassa marea, la fascia di sabbia tra le case ed il mare arriva a 50 metri di distanza e, alla sera, una buona scelta è rimanere seduto negli sdrai messi dalle “pousadas” che offrono servizio bar. Flecheiras ha collegamento con le spiagge di Lagoinha e Mundaú, che rimangono a pocchi minuti in macchina lungo la spiaggia. Una passeggiata imperdibile.

Cosa mangiare: La cucina a base di pesce e frutti di mare è una delle principali attrazioni dei numerosi ristoranti, ma è anche bello fare amicizia con un pescatore locale e ottenere un pesce appena uscito dal mare. Alcuni degli alberghi offrono la loro cucina per preparare prelibatezze acquistate direttamente dai pescatori locali.

 

 

Articolo precedente#PTW la presentazione Starboard/Severne 2020
Articolo successivoEnduro Trophy of Nations esordisce col botto
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui