Sostenibilità, Vaude prima tra le aziende outdoor

0

VAUDE ha ottenuto il primo posto nella classifica internazionale “Outdoor Ranking 2019” del portale Rank a Brand.

La valutazione ha riguardato 14 brand, esaminati sulla base di un elenco di domande relative alla protezione del clima, dell’ambiente e alle condizioni di lavoro equo.

VAUDE ha dimostrato un alto livello di impegno in tutte le aree, ottenendo il punteggio maggiore. “VAUDE ha stabilito lo standard” è stata la conclusione di Rank a Brand. Antje Von Dewitz, Ceo di VAUDE, ha dichiarato: “Siamo felici di questo fantastico risultato, perché Rank a Brand contribuisce ad aumentare la consapevolezza e fornire orientamento ai consumatori finali. Un numero crescente di persone vuole conoscere le condizioni con le quali vengono realizzati i prodotti, prima di acquistarli. Rank a Brand concorre significativamente verso questo scopo”.

L’industria outdoor rappresenta una stretta correlazione con la natura e Rank a Brand ha colto questa importante opportunità per indagare quanto i metodi di produzione delle stesse aziende siano amici dell’ambiente e sostengano il lavoro equo. Sulla base di un questionario specifico, 14 marchi outdoor sono stati analizzati, comparati e valutati; all’inizio di aprile, i risultati sono stati pubblicati sotto forma di classifica.

VAUDE è stato l’unico marchio a ricevere il massimo dei voti e quindi il livello “A”, il quale indica che almeno il 75% dei criteri sono stati soddisfatti. VAUDE ha raggiunto il punteggio più alto in aree quali la protezione del clima, la produzione ecosostenibile e le eque condizioni di lavoro della filiera. La giuria ha inoltre enfatizzato che VAUDE è uno dei pochi brand a pubblicare la propria impronta ecologica.

La sintesi di Rank a Brand per VAUDE è stata la seguente: “Vaude ha raggiunto il livello A, perciò consigliamo fortemente le sue collezioni di abbigliamento sportivo. Vaude ha ottenuto punti grazie all’uso di energie rinnovabili, la protezione dell’ambiente (i punti riguardano le collezioni parzialmente create con materiali “environmental-friendly” e/o certificate bluesign®), il packaging e le policy relative allo spreco. Inoltre, come membro della Fair Wear Foundation (FWF), Vaude è attivamente coinvolta nel miglioramento delle condizioni lavorative per i suoi fornitori e riporta i risulti con trasparenza.”

Articolo precedenteSport, bicicletta, ciclismo e business
Articolo successivoIl bibishort Craft CTM comodo e protettivo
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui