Sottomarina, 2 dicembre 2017

0

Dopo un fine 2016 e gran parte del 2017 dove la Bora di Sottomarina sembrava essere sparita, da un mese a questa parte il mitico spot del nord-est d’Italia è tornato a funzionare come si deve con almeno un paio di buone uscite a settimana. Questo il report del nostro amico Pietro Albano di sabato 2 dicembre:

“Era da lunedi che i modelli prevedevano l’arrivo di un vortice freddo sul nord Italia con neve a bassa quota e forti venti di Nord est…. e così è stato. Sabato la bora ha soffiato per tutto il giorno e visto il sole, mio padre non ha esisitato a seguirmi e catturare qualche istante. La temperatura era tutto sommato accettabile (9 gradi) e con guanti e cappuccio non ho faticato a rimanere in acqua 3 orette. Il vento era abbastanza on (quello di Mattia è un back a destra…), di intensità non esagerata per gli standard del posto con onda sul metro/metro e mezzo.”

FOTO Cataldo Albano

Articolo precedenteContinental diventa partner ufficiale del Tour de France
Articolo successivoVideo: Divertimento per tutti con le eMTB Thok
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.